Marinha do Brasil

Marinha do Brasil
Marina del Brasile
Coat of arms of the Brazilian Navy.svg
Emblema della Marina
Descrizione generale
Attiva1822 -
NazioneBrasile
Serviziomarina militare
Dimensione60.000 effettivi (2017)[1]
89 unità navali
96 aeromobili (2017)[1]
Quartier generale di comandoBrasilia
PatronoMarquês de Tamandaré
Marcia"Cisne Branco"
Battaglie/guerreguerra di indipendenza (1822-1823)
guerra Argentina-Brasile (1825-1828)
guerra dei Farrapos
guerra della triplice alleanza
prima guerra mondiale
seconda guerra mondiale
Anniversari10 novembre (Marina)
13 dicembre (Fucilieri navali)
Parte di
Ministero della difesa
Forze armate brasiliane
Comandanti
AmmiraglioIlques Barbosa Júnior
(1 gennaio 2019 - )[2]
Simboli
Bandiera navaleNaval Jack of Brazil.svg
BandieraFlag of the Brazilian Navy.svg
Voci su marine militari presenti su Wikipedia

La Marinha do Brasil (dal portoghese: Marina del Brasile) è la marina militare brasiliana, seconda delle tre forze armate del paese sudamericano. È la più grande marina dell'America Latina, con una Portaelicotteri dal dislocamento a pieno carico di 21 500 t, la NAM Atlântico (ex HMS Ocean) della Royal Navy, alcune fregate di costruzione locale e britannica, talune corvette di costruzione locale, sottomarini diesel-elettrici costieri e molte altre imbarcazioni per il pattugliamento fluviale e costiero.

La Marina brasiliana comprende anche il Corpo dei fucilieri navali (Corpo de Fuzileiros Navais) che è composto da una brigata operativa e di alcuni battaglioni per il servizio di guardia e cerimoniale. In tutto, il Corpo dei fucilieri navali brasiliani conta circa 14 600 uomini (2004). C'è inoltre un'arma dell'aviazione navale, con circa 1 150 membri (2004). Dei circa 48 600 membri della marina brasiliana, circa 3 200 sono coscritti (2004).

Il Brasile ha impegnato quasi 1 miliardo di reais, cioè 500 milioni di dollari statunitensi circa nell'obiettivo di produrre un sistema locale di propulsione nucleare per i sottomarini, nel corso dei prossimi otto anni, ricevendo 130 milioni di reais all'anno.[3] tratta di un progetto gestito dalla Marina brasiliana.[4]

StoriaModifica

 
La nave ammiraglia della Marina brasiliana 2000-2017, la portaerei São Paulo (A-12)

Una marina fu assemblata immediatamente dopo che Pietro I del Brasile dichiarò l'indipendenza dal Portogallo nel settembre 1822. Queste forze navali furono poi usate nella Guerra d'Indipendenza brasiliana, che era incominciata un anno prima. La marina sarebbe in seguito comparsa nella Guerra Cisplatense; nei conflitti del Rio della Plata; nella guerra paraguaiana; sia nella prima che nella seconda guerra mondiale; e negli sporadici conflitti civili che avrebbero contrassegnato la storia del Brasile.

Nei decenni iniziali successivi all'indipendenza, il paese aveva mantenuto una modesta presenza navale. Nel 1860, la flotta consisteva di 8 piroscafi a ruote, 7 sloop ad elica, 6 fregate e corvette, e 14 vascelli più piccoli. Durante la Guerra Paraguaiana, furono acquistate parecchie corazzate dal Regno Unito e dalla Francia.

Dopo le sconfitte della ribellione navale del 1893, si verificò una scarsissima espansione navale, finché non fu iniziato il programma navale del 1905. Fu allora che il Brasile acquistò due delle più potenti e avanzate dreadnought dell'epoca. Questi vascelli, della classe Minas Gerais, furono le ultime navi da battaglia della Marina brasiliana.

MissioneModifica

 
Operazioni congiunte. La fregata spagnola Santa Maria (F 81), in alto, la fregata brasiliana Rademaker (F 49), al centro, e il cacciatorpediniere argentino Almirante Brown (D 10)

In aggiunta ai ruoli di una marina tradizionale, la Marina brasiliana svolge anche il compito di organizzare la Marina mercantile e altre missioni operative di sicurezza tradizionalmente condotte dalla guardia costiera. Altri ruoli includono:

  • provvedere alla sicurezza delle zone fluviali e di alto mare;
  • contribuire alla formulazione e alla conduzione di politiche marittime nazionali;
  • attuare leggi e regolamentazioni riferite al mare e vigilare sulla loro esecuzione nelle acque marine e interne.

Aviazione navaleModifica

La Marinha do Brasil è dotata di una componente aerea, la Força Aeronaval, con compiti di appoggio aereo e pattugliamento marittimo.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Força Aeronaval.

Flotta navaleModifica

La Marina brasiliana ha 62 navi in servizio, e altre 9 in costruzione.

Vascello Origine Classe Designazione In servizio[5] Foto/Note
Portalicotteri
NAM Atlântico   Regno Unito Classe Atlântico A-140 1  
Sottomarini
Tupi   Germania Classe Tupi S-30 1  
Tamoio   Brasile
  Germania
Classe Tupi S-31 1  
Timbira   Brasile
  Germania
Classe Tupi S-32 1  
Tapajó   Brasile Classe Tupi S-33 1  
Tikuna   Brasile Classe Tikuna[6] S-34 1  
Riachuelo   Brasile
  Francia
Scorpène Brazil (SBR) S-40 1  
Humaitá   Brasile
  Francia
Classe Scorpène Brazil (SBR) S-41 1  
Tonelero   Brasile Classe Scorpène Brazil (SBR) S-42 1 in costruzione
Angostura   Brasile Classe Scorpène Brazil (SBR) S-43 1 in costruzione
Álvaro Alberto   Brasile Sottomarino nucleare
Classe Álvaro Alberto
SN-10 1 in costruzione, previsto intorno al 2030
Fregate
Rademaker   Regno Unito Classe Greenhalgh F-49 1  
Defensora   Regno Unito Classe Niteroi F-41 1  
Constituição   Regno Unito Classe Niteroi F-42 1  
Liberal   Regno Unito Classe Niteroi F-43 1  
Independência   Brasile Classe Niteroi F-44 1  
União   Brasile Classe Niteroi F-45 1  
Tamandaré
Jerônimo de Albuquerque
Cunha Moreira
Mariz e Barros
  Brasile  Germania Classe Tamandaré F-35
F-36
F-37
F-38
4 - in costruzione[7]  
Corvettes
Júlio de Noronha   Brasile Classe Inhaúma V-32 1  
Barroso   Brasile Classe Barroso V-34 1  
Guerra antimine
Aratu
Anhatomirim
Atalaia
Araçatuba
Abrolhos
Albardão
  Germania Classe Aratu M-15
M-16
M-17
M-18
M-19
M-20
6  
Navi anfibie
Bahia   Francia Nave Doca multiuso
Classe Bahia
G-40 1  
Gastão Motta   Brasile Nave cisterna
Classe Ceará
G-23 1  
Almirante Saboia   Regno Unito Nave da sbarco
Classe Alm. Saboia
G-25 1  
Mattoso Maia   Stati Uniti Nave da sbarco
Classe Mattoso Maia
G-28 1  
Vascelli di pattugliamento
NPa Grajaú
NPa Guaíba
NPa Graúna
NPa Goiana
NPa Guajará
NPa Guaporé
NPa Gurupá
NPa Gurupi
NPa Guanabara
NPa Guarujá
NPa Guaratuba
NPa Gravataí
  Brasile Vascelli di pattugliamento
Classe Grajaú
P-40
P-41
P-42
P-43
P-44
P-45
P-46
P-47
P-48
P-49
P-50
P-51
12  
NPa Bracuí
NPa Benevente
NPa Bocaina
NPa Babitonga
  Regno Unito Vascelli di pattugliamento
Classe Bracuí
P-60
P-61
P-62
P-63
4  
NPa Macaé
NPa Macau
  Francia /   Brasile Vascelli di pattugliamento
Classe Macaé
P-70
P-71
2+2 in costruzione:
NPa Maracanã
NPa Mangaratiba
 
NPaOc Amazonas
NPaOc Apa
NPaOc Araguari
  Regno Unito Vascelli di pattuglia oceanica
Classe Amazonas
P-120
P-121
P-122
3  
Ausiliari
U-20 Cisne Branco   Paesi Bassi Fregata a vela Classe Cisne Branco 1
U-27 Brasil   Brasile Nave scuola Classe mod. Mk10 1
U-15 Pará   Brasile Nave ausiliaria Classe Pará 1
R-21 Tritão   Brasile Rimorchiatore marittimo Classe Triunfo 1
R-22 Tridente   Brasile Rimorchiatore marittimo Classe Triunfo 1
R-23 Triunfo   Brasile Rimorchiatore marittimo Classe Triunfo 1
R-25 Alte. Guillobel   Brasile Nave di salvataggio di sottomarino Classe Alte. Guilhem 1
H-40 Antares   Regno Unito Vascello di ricerca oceanografica Classe Antares 1
H-41 Almirante Maximiano   Norvegia Rompighiaccio Clase Almirante Maximiano 1
H-44 Ary Rongel   Norvegia Rompighiaccio Classe Ary Rongel 1
H-21 Sirius   Giappone Nave oceanografica Sirius class 1
H-35 Amorim do Valle   Regno Unito Nave oceanografica Classe River 1
H-36 Taurus   Brasile Nave oceanografica Classe Argus 1
H-37 Garnier Sampaio   Regno Unito Nave oceanografica Classe River 1
NGB   Brasile Nave faro Classe Alte. Graça Aranha 6

Flotta fluvialeModifica

La Marina brasiliana ha 25 navi e altre in costruzione in due flotte fluviali, il Mato Grosso (fiume Paraguay) e l'Amazzonia (fiume Amazonas).

Vascello Origine Classe Designazione In servizio[5] Foto
Vascelli di pattugliamento fluviale
NPa Piratini
NPa Pirajá
NPa Pampeiro
NPa Penedo
NPa Poti
  Stati Uniti /   Brasile Vascelli de pattugliamento fluviale
Classe Piratini
P-10
P-11
P-12
P-14
P-15
5  
NPaFlu Pedro Teixeira
NPaFlu Raposo Tavares
  Brasile Vascelli di pattugliamento fluviale
Classe Pedro Teixeira
P-20
P-21
2  
NPAFlu Roraima
NPAFlu Rondônia
NPAFlu Amapá
  Brasile Vascelli di pattugliamento fluviale
Classe Roraima
P-30
P-31
P-32
3  
Monitor Parnaíba   Brasile Monitor fluviale U-17 1  
LPR01
LPR02
  Colombia Motovedetta corazzata LPR01
LPR02
2  
Excalibur I
Excalibur II
Excalibur III
Excalibur IV
  Brasile Motovedetta corazzata I
II
III
IV
4
Vascelli Ausiliari Fluviali
Paraguassú   Brasile Trasporto truppe Clase Paraguassú G-15 1  
Pará   Brasile Trasporto truppe Clase Pará U-15 1  
Dr. Montenegro   Brasile Nave ospedale Classe Dr. Montenegro U-16 1  
Almirante Leverger   Brasile Trasporto truppe Clase Almirante Leverger G-16 1  
Potengi   Brasile Nave petroliera Clase Potengi G-17 1  
Oswaldo Cruz
Carlos Chagas
  Brasile Nave ospedale Clase Oswaldo Cruz U-18
U-19
2  
Soares de Meirelles   Brasile Nave ospedale Classe Soares de Meirelles U-21 1  
Tenente Maximiano   Brasile Nave ospedale Clase Tenente Maximiano U-28 1  
Rio Tocantins
Rio Xingu
Rio Solimões
Rio Negro
  Brasile Nave idrooceanografica Classe Rio Tocantins H12
H13
H14
H15
4  
Caravelas   Brasile Nave idrooceanografica Clase Caravelas H-17 1  

Grafico comparativoModifica

Nessun anno 2005

 
La Marina brasiliana nel 2005

NoteModifica

  1. ^ a b "Marinha do Brasil: un gigante dai piedi d'argilla" - Rivista italiana difesa" N. 5 - 05/2017 pp. 56-67
  2. ^ "BRAZIL ANNOUNCES NEW TOP MILITARY CHIEFS", su janes.com,23 novembre 2018, URL consultato il 7 gennaio 2019.
  3. ^ (PT) Copia archiviata, su mar.mil.br. URL consultato il 5 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 31 ottobre 2012)..
  4. ^ (PT) Lula garantisce 1 miliardo di real alla Marina per concludere il progetto nucleare per i sottomarini. Agência Brasil, 10 luglio 2007.
  5. ^ a b "Brazilian Navy Equipment", The Military Balance, GlobalSecurity.org, 4 maggio 2007.
  6. ^ Il sottomarino Tikuna è una versione modificata del sottomarino tipo 209 di progettazione tedesca, e fu costruito dall'Arsenale della Marina brasiliana a Rio De Janeiro, [1].
  7. ^ [http://sinaval.org.br/2021/07/comandante-da-marinha-visita-o-estaleiro-brasil-sul-thyssenkrupp-local-de-construcao-das-fragatas-classe-tamandare/, Comandante da Marinha visita o Estaleiro Brasil Sul – ThyssenKrupp, local de construção das fragatas classe ‘Tamandaré’ (in portoghese)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 0615 7930