Apri il menu principale

Mass Effect è una serie di videogiochi action RPG sviluppati da BioWare e pubblicati da Electronic Arts, attualmente composta da due diverse saghe, quattro titoli principali e svariate espansioni.

Grazie al successo dei giochi già pubblicati[1][2] sono stati prodotti diversi spin-off: libri e fumetti che espandono l'universo narrato nei videogiochi raccontandolo secondo il punto di vista di personaggi diversi dal comandante Shepard (controllato dal giocatore)[3].

In occasione dell'E3 2015 a Los Angeles, la Electronic Arts ha presentato un quarto gioco, Mass Effect: Andromeda, primo gioco della serie che non vedrà protagonisti il comandante Shepard e il suo equipaggio[4].

Indice

AmbientazioneModifica

Gli eventi della serie hanno luogo nel XXII secolo d.C. in vari sistemi della Via Lattea. L'umanità, trovata casualmente un'avanzatissima tecnologia aliena durante l'esplorazione di Marte, è in grado di percorrere lunghe distanze nello spazio e di fondare colonie su altri pianeti. Ha costituito un'organizzazione politica, l'Alleanza dei Sistemi, con il compito di tutelare i propri interessi nella galassia, e una flotta capace di difendere le proprie colonie. È una potenza in piena ascesa quando, nel 2157, la piccola colonia periferica di Shanxi viene attaccata dai Turian: è l'inizio della Guerra del Primo Contatto. Questa prosegue finché il Consiglio della Cittadella, un governo contenente una rappresentanza delle tre razze politicamente e militarmente più influenti della galassia (Asari, Salarian e gli stessi Turian), decide di concedere agli umani un'ambasciata all'interno della Cittadella stessa, dando inizio ad un periodo di pace. Ma la pace galattica è destinata a durare poco tempo: già durante il primo Mass Effect torneranno infatti ad affacciarsi sulla Via Lattea i Razziatori, macchine che, si scoprirà, già in passato sono state capaci di distruggere intere civiltà. Il compito del giocatore, nei tre capitoli della serie di videogiochi, sarà quello di svelare i loro piani e impedire che vengano messi in atto agendo nei panni del comandante Shepard, soldato umano d'èlite.

RazzeModifica

Affiliate alla CittadellaModifica

  • Asari: Originarie di Thessia, sono la specie più influente e rispettata nella galassia e sono famose per la loro eleganza, diplomazia e attitudine biotica. Una razza mono-genere, le asari hanno fisiologia unica, espressa in una vita millenaria e la capacità di riprodursi con partner di qualsiasi genere o specie. Ciò conferisce loro un atteggiamento conservatore ma conviviale nei confronti delle altre razze. Favorendo il compromesso e la cooperazione sul conflitto, le asari furono determinanti nel proporre e fondare il Consiglio e da allora sono state al centro della società galattica.
  • Salarian: Sono anfibi a sangue caldo nativi di Sur'Kesh. Possiedono un metabolismo iperattivo; pensano velocemente, parlano velocemente e si muovono velocemente. Per i salarian, le altre specie sembrano pigre e ottuse. Sfortunatamente, ciò li lascia con una durata di vita relativamente breve; i salarian di età superiore a 40 anni sono una rarità. Sono noti per la loro capacità di osservazione e il pensiero non lineare. Ciò si manifesta con un'attitudine alla ricerca e allo spionaggio. Stanno costantemente sperimentando e inventando, ed è generalmente accettato che sappiano sempre più di quanto stanno lasciando intendere.
  • Turian: Originari di Palaven, i turian sono meglio conosciuti per il loro ruolo militare, in particolare per il loro contributo di soldati e astronavi alla Flotta della Cittadella. Hanno ottenuto il loro posto nel Consiglio dopo aver sconfitto i krogan. Sono rispettati per la loro etica del servizio pubblico ma a volte sono visti come imperialisti o rigidi da altre razze. C'è una certa animosità tra turian e umani, in gran parte a causa del ruolo dei turian nella Guerra del Primo Contatto. Questa amarezza sta lentamente iniziando a guarire - come dimostra la cooperazione delle due razze sulla costruzione della SSV Normandy - ma molti turian continuano a risentire gli umani, e viceversa.
  • Elcor: sono una specie della Cittadella originaria di Dekuuna. Sono creature massicce, stanno in piedi su quattro gambe muscolose per aumentare la stabilità. Gli Elcor si muovono lentamente, una risposta evolutiva verso un ambiente in cui una caduta può essere letale. Questo ha colorato la loro psicologia, rendendoli deliberati e prudenti.
  • Hanar: Gli hanar sono una specie simile alla medusa terrestre, originaria di Kahje e sono una delle poche razze della Cittadella non bipede. Gli Hanar sono noti per la loro intensa cortesia quando parlano e per le loro forti credenze religiose riguardo ai Prothean, a cui si riferiscono come "gli Illuminati".
  • Volus: I volus sono una razza associata sulla Cittadella con la propria ambasciata, ma sono anche una razza cliente dei turian. Sono originari di Irune. I volus devono indossare tute e il loro vero aspetto è sconosciuto. Poiché non sono fisicamente abili rispetto alla maggior parte delle specie, i volus esercitano la loro influenza attraverso il commercio, e hanno una lunga storia sulla Cittadella. Tuttavia, non sono mai stati invitati a unirsi al Consiglio, che è un punto dolente per molti individui volus.

Esterne alla CittadellaModifica

  • Batarian: Una razza di bipedi a quattro occhi nativi di Khar'shan. I batarian sono una specie poco raccomandabile che ha scelto di isolarsi dal resto della galassia. I Sistemi Terminus sono infestati da bande di pirati batarian. Questi criminali non rappresentano i cittadini medi, ai quali è vietato lasciare lo spazio batarian dal loro onnipresente e paranoico governo. Nonostante i numerosi disaccordi con la Cittadella e l'ostilità latente verso gli umani, la maggior parte dei batarian preferisce le attività redditizie alla guerra vera e propria. Hanno la reputazione di essere uomini d'affari e commercianti accorti, anche se in regioni senza legge della galassia come Omega, le negoziazioni con un batarian sono probabilmente condotte sotto minaccia. I Batarian avevano un'ambasciata sulla Cittadella, ma la lasciarono nel 2160.
  • Quarian: Sono una specie nomade e sono noti per le loro abilità con la tecnologia e l'intelligenza sintetica. Circa trecento anni fa, i quarian crearono i Geth, delle IA rudimentali, per fungere da efficiente fonte di lavoro. Tuttavia, quando i geth divennero gradualmente senzienti, i quarian rimasero terrorizzati dalle possibili conseguenze e cercarono di distruggere le loro creazioni. I geth vinsero la guerra risultante e costrinsero i loro creatori all'esilio da Rannoch. A seguito di ciò i Quarian persero la loro ambasciata sulla Cittadella.
  • Krogan: Sono dei rettili nativi di Tuchanka. Quando la società krogan divenne tecnologicamente più avanzata, così fecero le loro armi. Il risultato fu la nuclearizzazione del loro pianeta. Con l'aiuto dei salarian, i krogan furono "elevati" nella società galattica e prestarono il loro numero e la loro abilità militare per porre fine alle Guerre Rachni. Ironia della sorte, dopo che i rachni furono sradicati, i krogan in rapida espansione divennero a loro volta una minaccia per la galassia, dando inizio alle Ribellioni Krogan e costringendo i turian a scatenare la genofagia. Questa "infezione" genetica ha ridotto drasticamente la fertilità nelle femmine krogan, causando un grave calo nelle nascite e, infine, eliminando il vantaggio numerico del krogan.
  • Razziatori: sono una razza di macchine altamente avanzate. I Razziatori risiedono nello spazio oscuro: lo spazio vasto, per lo più senza stelle, tra le galassie. Si ibernano lì, in letargo per cinquantamila anni alla volta, prima di tornare nella galassia. Queste macchine giganti sono antiche; il loro vero nome è sconosciuto. "Razziatori" era un nome conferito dai Prothean, i geth si riferiscono a loro come Antiche Macchine.
  • Prothean: sono un'antica razza aliena che misteriosamente scomparve oltre 50.000 anni fa. I Prothean nacquero da un singolo pianeta e svilupparono un immenso impero galattico che comprendeva molte altre specie. Di loro non si sa molto, ma molti dei loro artefatti, rovine e tecnologie sono apparentemente sopravvissuti ai secoli.

LuoghiModifica

  • Thessia: Il pianeta natale asari è stato definito "il gioiello della galassia". Le sue repubbliche hanno un'incidenza notevolmente bassa di guerra, malattie, crimine violento o carestia, in un'economia stabile sostenuta da ricche colonie e dalle vaste riserve di elemento zero. Tracce di eezo nell'acqua e nel suolo sono così comuni che la maggior parte della vita si è adattata alla sua presenza.
  • Sur'Kesh: Il pianeta natale salarian è stato paragonato alle giungle della Terra: bello da vedere, brulicante di vita, scomodo da vivere e pericoloso per gli incauti. I salarian hanno avuto significativi problemi di inquinamento e sprechi all'inizio della loro società. Adottando soluzioni sociali rapide, e attraverso complesse regole di riproduzione, Sur'Kesh ora mantiene una popolazione affollata ma sostenibile. Il pianeta tende ad essere più umido della Terra, e le città non risparmiano spese per raccogliere e fornire acqua fresca.
  • Dekuuna: Il pianeta natale Elcor, trabocca di risorse naturali protette dalla legge, da grandi giacimenti di metalli preziosi a vaste foreste. Gli elcor vivono in praterie ricche vicino all'equatore. La maggior parte degli insediamenti è situata all'interno di questa fascia, in quanto i conservatori Elcor hanno poca voglia di costruire fuori dalla loro zona di comfort. Le loro capitali gemelle sono destinate alle migrazioni dalla stagione delle piogge alla stagione secca, una tradizione resa obsoleta dalla tecnologia moderna ma ancora osservata.
  • Kahje: Con il 90% della sua superficie coperta da un vasto oceano, Kahje è permanentemente avvolto in una coltre di nuvole creata dal calore della sua energetica stella bianca. Sotto la copertura nuvolosa, le masse terrestri consistono unicamente di piccole isole. L'atmosfera di Kahje è perfetta per la vita; mentre contiene alcune tracce di ammoniaca, consiste principalmente di ossigeno, idrogeno e azoto, simile a quella sulla Terra. Sfortunatamente, il clima si è rivelato troppo umido per i drell, che sono stati evacuati lì dal loro pianeta morente, e vivono in città a cupola controllate. Kahje è costellato di rovine Prothean, come il monte Vassla, un vulcano sottomarino.
  • Irune: Il pianeta natale volus ha un'alta pressione e una gravità elevata che supporta un'ecologia basata sull'ammoniaca. Ciò significa che i volus sono stati lenti a colonizzare, in quanto vi sono pochi pianeti che soddisfano i loro requisiti di abitazione. La maggior parte preferisce rimanere su Irune, lavorando in remoto tramite l'extranet. Irune è notevole per aver eliminato la guerra come un'istituzione dello stato. La cultura Volus manca della visione romantica della guerra trovata nelle specie più aggressive della galassia. Le schermaglie fisiche tra gruppi raramente durano a lungo, e sono quasi sempre terminate da azioni di castigo sociale, accordi di contrattazione o dure sanzioni economiche. Le città di Irune tendono a essere costruite su rotte commerciali veloci piuttosto che su posizioni militarmente difendibili.
  • Khar'shan: Il pianeta natale batarian, è avvolto più nelle menzogne che nel mistero. La propaganda dell'Egemonia afferma che ha 15 miliardi di abitanti e un'economia che rivaleggia con le asari. Sebbene il commercio di schiavi legali aumenti un po' 'i profitti batarian, le sanzioni della Cittadella hanno trasformato l'Egemonia in una tigre di carta
  • Palaven: Quando i Turian entrarono nella comunità galattica, una diplomatica asari descrisse il loro pianeta natale, Palaven, come "un mondo argentato di fuoco e fortezze". Il campo magnetico di Palaven, infatti, è talmente debole e quindi inefficace come schermatura solare che gran parte delle forme di vita planetarie hanno sviluppato carapaci metallici per proteggersi dalle radiazioni. Anche la vita fotosintetica ha dovuto adeguarsi, interrompendo i processi metabolici più sensibili durante le ore diurne e riparando i danni cellulari in quelle notturne. Le fortificazioni delle città turian denotano una società militarizzata, anche se in epoca moderna i conflitti interni sono diventati più simili a faide d'onore con poche vittime tra i civili.
  • Tuchanka: Ricoperto di crateri da bombardamento, macerie radioattive, cenere soffocante, saline e mari alcalini, Tuchanka può a malapena sostenere la vita. Migliaia di anni fa, la vita cresceva in modo accanito sotto la stella di classe F Aralakh. Questo mondo è morto nelle tempeste di fuoco nucleari dopo che i krogan hanno diviso l'atomo. Una "piccola era glaciale" causata dall'inverno nucleare uccise gran parte della restante vita vegetale.

Negli ultimi secoli, molti krogan sono tornati nel loro mondo natale.

Il titoloModifica

Il titolo della serie fa riferimento ad un fenomeno fisico immaginario utilizzato dalle navi del gioco per viaggiare a velocità superluminali o generare gravità artificiale. Secondo la fisica dell'universo di Mass Effect esiste un materiale raro, detto elemento zero, che sottoposto ad una corrente elettrica emette un campo di energia oscura che aumenta o riduce la massa di tutti gli oggetti al suo interno, e questo fenomeno è chiamato, appunto, "effetto massa".

Il codexModifica

Gran parte del background della serie di Mass Effect è contenuto nel codex, un'enciclopedia (consultabile all'interno dei videogiochi) che si aggiorna con nuove informazioni man mano che il giocatore esplora nuove località o parla con nuovi personaggi.

Serie principaleModifica

La serie principale è al momento composta di 3 titoli, con l'ultimo arrivato a marzo 2012; ogni titolo offre la possibilità di importare i salvataggi dal titolo precedente, in modo che la storia continui secondo il background scelto in precedenza dal giocatore. BioWare ha però dichiarato di non voler limitare Mass Effect a una trilogia: la storia di Shepard si è conclusa quindi con il terzo capitolo[5][6], ma il franchise verrà portato avanti con nuovi giochi[7]. Nel marzo 2017 esce il nuovo capitolo che segna l'inizio di una nuova trilogia con protagonista il comandante Ryder.

Mass EffectModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Mass Effect.

Primo videogioco della saga, pubblicato nel 2007 per Microsoft Windows e Xbox 360. Il protagonista è il comandante Shepard che con la sua squadra dovrà viaggiare per la galassia affrontando nemici molto ostili. Nel 2012 viene pubblicato anche per Playstation 3.

Mass Effect 2Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Mass Effect 2.

Secondo capitolo della saga, pubblicato nel 2010 per Microsoft Windows, e Xbox 360. Il protagonista è di nuovo il comandante Shepard e la trama si svolge poche settimane dopo gli eventi del primo capitolo. Nel 2011 viene pubblicato anche per Playstation 3.

Mass Effect 3Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Mass Effect 3.

Terzo capitolo della saga, pubblicato nel 2012 per Microsoft Windows, Xbox 360, PlayStation 3 e Wii U. Il protagonista è ancora Shepard e tale capitolo conclude la sua storia e la sua trilogia.

Mass Effect: AndromedaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Mass Effect: Andromeda.

Quarto capitolo della serie, pubblicato nel 2017 per Microsoft Windows, Xbox One, PlayStation 4. La storia ha come protagonista un nuovo personaggio chiamato Ryder che il compito di esplorare la galassia di Andromeda.

Mass Effect TrilogyModifica

A settembre 2012 è stato poi annunciato un cofanetto contenente tutti e tre i giochi finora pubblicati: Mass Effect Trilogy[8].

Acquistabile dal 6 novembre in America e dal 9 novembre in Europa per PC ed Xbox 360, dal 4 dicembre in America e dal 7 dicembre in Europa[9] è disponibile anche per gli utenti PlayStation 3, che hanno quindi per la prima volta la possibilità di giocare al primo capitolo della serie (anche acquistandolo singolarmente dal PSN[9]).

N7 DayModifica

Il 7 novembre 2012 (in inglese November 7th) BioWare ha inoltre festeggiato il primo N7 Day, una giornata di iniziative per celebrare il quinto anniversario del primo Mass Effect[10].

Spin-offModifica

A giugno 2009 è stato prodotto Mass Effect Galaxy: un gioco per iOS basato sulla storia di Jacob Taylor, che in Mass Effect 2 sarà poi uno dei compagni di squadra di Shepard.

In concomitanza con l'uscita di Mass Effect 3 sono state invece prodotte altre due applicazioni per smartphone facenti parte, insieme al multiplayer del gioco principale, del sistema Galaxy at War:

Utilizzandole, è possibile influire sull'esito finale della guerra contro i Razziatori incrementando la reattività galattica nella campagna a giocatore singolo di Mass Effect 3.

RomanziModifica

I romanzi ambientati nell'universo di Mass Effect sono 5:

FumettiModifica

Sono stati inoltre pubblicati dei fumetti[3]:

  • Mass Effect: Redemption
  • Mass Effect: Evolution
  • Mass Effect: Invasion
  • Mass Effect: Homeworlds
  • Mass Effect: Foundation
  • Mass Effect: Incursion
  • Mass Effect: Inquisition
  • Mass Effect: Conviction
  • Mass Effect: Blasto: Eternity Is forever
  • Mass Effect: He Who Laughs Best

FilmModifica

Legendary Pictures ha annunciato, nel 2010, di aver acquisito i diritti per la realizzazione di un film[11] basato sugli eventi del primo gioco.

A maggio 2014 The Hollywood Report ha annunciato che il 4 novembre 2016 la Universal Pictures distribuirà “Un film completamente nuovo, non un remake o un sequel, basato su una proprietà intellettuale di cui la Universal ha recentemente comprato i diritti[12]. Sulla rete hanno iniziato a circolare voci secondo cui potrebbe trattarsi proprio del film di Mass Effect[13].

Il 7 aprile 2011 Electronic Arts ha invece annunciato un film d'animazione, Mass Effect: Paragon Lost, prodotto da Funimation Entertainment e T.O Entertainment. Il film uscirà il 28 dicembre 2012[14] e racconterà la storia di James Vega prima dell'inizio di Mass Effect 3.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Mass Effect reviews and ratings, metacritic.com. URL consultato il 27-04-2012.
  2. ^ (EN) Mass Effect 2 reviews and ratings, Metacritic. URL consultato il 27-04-2012.
  3. ^ a b Mass Effect, in Play Generation, nº 81, Edizioni Master, luglio 2012, p. 37, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  4. ^ (EN) Introducing Mass Effect™: Andromeda, BioWare, 15 giugno 2015. URL consultato il 15 giugno 2015.
  5. ^ Mass Effect 3: L'ultima corsa di Shepard, multiplayer.it. URL consultato il 19-10-2012.
  6. ^ Il Comandante Shepard non tornerà nel prossimo Mass Effect, assicura BioWare, multiplayer.it. URL consultato il 19-10-2012.
  7. ^ GC2011: Mass Effect 4 è probabile, multiplayer.it. URL consultato il 19-10-2012.
  8. ^ (EN) Mass Effect Trilogy - November 6th 2012, masseffect.com. URL consultato il 29-09-2012.
  9. ^ a b (EN) Mass Effect Trilogy - An update, blog.bioware.com. URL consultato il 06-11-2012.
  10. ^ (EN) N7 Day - November 7th, masseffect.bioware.com. URL consultato il 07-11-2012.
  11. ^ Mass Effect 2: Legendary Pictures acquista i diritti per il film, multiplayer.it. URL consultato il 27-04-2012.
  12. ^ Universal Sets Date for Secret Legendary Tentpole, su hollywoodreporter.com.
  13. ^ Annunciata la data di uscita del film di Mass Effect, su blog.screenweek.it.
  14. ^ (EN) Paragon Lost BD & DVD release date changes, su twitter.com. URL consultato l'08-09-2012.

Collegamenti esterniModifica