Apri il menu principale

Mimmo Verdesca (Terlizzi, 7 dicembre 1979) è un regista cinematografico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Con i suoi documentari ha vinto 2 Nastri d'argento e il Giffoni Film Festival 2015. Ha partecipato anche a Festa del Cinema di Roma, Bari International Film Festival, Festival Lumière - Grand Lyon Film Festival.

Dal 2001 comincia a lavorare nel cinema prima come assistente del casting director Pino Pellegrino e poi come aiuto regista di diversi autori tra cui Maurizio Ponzi. Collabora con il regista Ferzan Özpetek, per il quale nel 2012 ha anche realizzato il teaser trailer e il making of ufficiale del film Magnifica presenza.

Alterna inoltre la sua attività cinematografica a quella teatrale. Dal 2005 è regista assistente negli spettacoli diretti da Fabio Grossi e prodotti dal Teatro Eliseo di Roma, che hanno visto come protagonisti interpreti di rilievo quali Leo Gullotta, Lisa Gastoni, Paola Gassman, Catherine Spaak, Giuliana Lojodice, Judith Magre e molti altri, consolidando negli anni anche la sua esperienza nel lavoro con gli attori.

Nel 2009, ha firmato la regia del documentario “L'occhio dietro il sipario” che documenta la realizzazione dello spettacolo teatrale L'uomo, la bestia e la virtù di Luigi Pirandello con Leo Gullotta e la regia di Fabio Grossi. Nel 2010 ha curato per Rai5 la regia dell'edizione televisiva dello spettacolo teatrale Il piacere dell’onestà di Luigi Pirandello e nel 2014 la regia televisiva dello spettacolo teatrale Prima del silenzio di Giuseppe Patroni Griffi, entrambi interpretati da Leo Gullotta e diretti sempre da Fabio Grossi.

Mimmo Verdesca, nel 2011, realizza il film documentario In arte Lilia Silvi per raccontare la vita e la carriera artistica di Lilia Silvi, ultima diva del cinema dei telefoni bianchi. Con questo lavoro, si aggiudica nel 2012 il Nastro d'argento al miglior documentario sul cinema e diversi altri premi in numerosi festival italiani.

Del 2014 è il film documentario Protagonisti per sempre, dedicato alle storie dei più celebri attori bambini del cinema italiano, che ha vinto il Gryphon Award come Miglior documentario al Giffoni Film Festival 2015 ed è stato distribuito da Cinecittà Luce.

Nel 2016 produce e dirige il documentario Sciuscià 70 che racconta, per la prima volta nei dettagli dopo 70 anni, l’avventurosa realizzazione di Sciuscià di Vittorio De Sica. Il documentario è stato scelto dal direttore del Festival di Cannes Thierry Frémaux e Bertrand Tavernier per partecipare al Festival Lumiére 2016 di Lione, dove è stato presentato da Lambert Wilson. Nel 2017, dopo un'anteprima romana voluta dal regista Giuliano Montaldo, Sciuscià 70 ha partecipato al Bari International Film Festival diretto da Felice Laudadio. Nel marzo 2017 il documentario ha vinto il Nastro d'argento speciale del 70º anniversario del Sngci.

Ha collaborato con il regista Marco Tullio Giordana alla realizzazione del corto Donna Fabia interpretato da Adriana Asti e presentato al Festival dei Due Mondi 2018 e alla Festa del Cinema di Roma 2018.

RiconoscimentiModifica

FilmografiaModifica

Collegamenti esterniModifica