Mitchell Leisen

regista, scenografo e costumista statunitense

James Mitchell Leisen (Menominee, 6 ottobre 1898Los Angeles, 28 ottobre 1972) è stato un regista, scenografo, costumista produttore cinematografico statunitense.

BiografiaModifica

Entrò nel cinema nel 1920 facendo anche la comparsa in alcune pellicole mute. Nel 1941 si ritagliò il ruolo del regista Dwight Saxon in una sua opera, La porta d'oro, girata con la tecnica del flashback, che peraltro ricevette una nomination al Premio Oscar come miglior film; in lingua italiana venne doppiato da Sandro Ruffini. Morì all'età di 74 anni a causa di un infarto e fu cremato al Chapel of the Pines Crematory.

RiconoscimentiModifica

Nomination all'Oscar alla migliore scenografia nel 1930, per il film Dinamite diretto da Cecil B. DeMille.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

RegistaModifica

Aiuto regista / associate directorModifica

ScenografoModifica

CostumistaModifica

ProduttoreModifica

TelevisioneModifica

RegistaModifica

  • Shirley Temple's Storybook – serie TV, 1 episodio (1958)
  • General Electric Theater – serie TV, 4 episodi (1959)
  • Ai confini della realtà (The Twilight Zone) – serie TV, 3 episodi (1959-1960)
  • Markham – serie TV, 4 episodi (1960)
  • Thriller – serie TV, 2 episodi (1960)
  • Carovane verso il west (Wagon Train) – serie TV, 2 episodi (1961)
  • Adventures in Paradise – serie TV, 2 episodi (1961-1962)
  • The Girl from U.N.C.L.E. – serie TV, 3 episodi (1966-1967)

Galleria d'immaginiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27273968 · ISNI (EN0000 0000 8106 3396 · LCCN (ENn87847176 · GND (DE122236653 · BNF (FRcb14114934v (data) · BNE (ESXX1145915 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n87847176