Apri il menu principale
Mustafa Abdellaoue
Mostafa Abdellaoue 01.jpg
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 181 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Sarpsborg 08
Carriera
Giovanili
2005-2006Skeid
Squadre di club1
2006-2009Skeid28 (17)
2009-2011Vålerenga33 (7)
2011Tromsø29 (17)
2012-2013Copenaghen14 (4)
2013Vålerenga10 (1)
2013-2014Odense26 (9)
2014-2018Aalesund98 (37)
2018-2019Strømsgodset40 (10)
2019-Sarpsborg 080 (0)
Nazionale
2006Norvegia Norvegia U-185 (1)
2007Norvegia Norvegia U-191 (0)
2011Norvegia Norvegia U-231 (1)
2012Norvegia Norvegia3 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 agosto 2019

Mustafa Abdellaoue, detto Mos (Oslo, 1º agosto 1988), è un calciatore norvegese, attaccante del Sarpsborg 08.

BiografiaModifica

È il fratello di Mohammed Abdellaoue, anch'egli calciatore. È inoltre cugino di Omar Elabdellaoui.[1][2] È conosciuto anche come Mos, per essere distinto dal fratello, che è invece detto Moa. Molto spesso, il suo nome è erroneamente scritto come Mostafa.[3]

CarrieraModifica

ClubModifica

SkeidModifica

Abdellaoue iniziò la carriera professionistica con la maglia dello Skeid, per cui debuttò in 1. divisjon in data 16 maggio 2005, sostituendo Abdurahim Laajaab nella sconfitta per 2-1 contro il Sandefjord.[4] Fu successivamente prestato al Lillestrøm, per cui giocò soltanto nella squadra riserve (terzo livello del calcio norvegese), segnando anche una rete, prima di tornare allo Skeid.[5][6] Nel 2008, con lo Skeid retrocesso dalla 1. divisjon, realizzò 17 reti in 22 incontri e contribuì all'immediata promozione del club.[7]

VålerengaModifica

Il 1º gennaio 2009, firmò per il Vålerenga, a parametro zero.[8] Diventò così compagno di squadra di suo fratello Mohammed, per la seconda volta in carriera (entrambi militarono allo Skeid). Debuttò in squadra nella Superfinalen 2009, quando sostituì proprio suo fratello nella sconfitta per 3-1 contro lo Stabæk, in data 8 marzo. Dovette attendere una settimana per disputare il primo incontro nell'Eliteserien, quando fu titolare nella sconfitta per 3-0 contro il Rosenborg.[9] Il 16 aprile, realizzò la prima rete per il Vålerenga, nella vittoria in trasferta per 2-0 sul Lillestrøm.[10]

Abdellaoue non fu comunque una prima scelta l'attacco del Vålerenga, nelle sue prime due stagioni al club, nonostante la partenza del fratello Mohammed. Il suo spazio fu così limitato.

TromsøModifica

L'11 marzo 2011 fu ufficializzata la sua cessione in prestito al Tromsø per tutta la stagione.[11] Debuttò in squadra il 3 aprile, sostituendo Sigurd Rushfeldt nel pareggio per 2-2 sul campo del Molde.[12] Il 10 aprile siglò la prima rete, nel 2-0 inflitto allo Start.[13] Il 25 maggio segnò una tripletta al Bodø/Glimt, permettendo il successo per 3-0 del Tromsø nel terzo turno della Coppa di Norvegia 2011.[14] Fu capocannonniere dell'Eliteserien 2011 con 17 reti in 29 incontri.[15]

Copenaghen e parentesi a Vålerenga e OdenseModifica

Il 27 gennaio 2012 fu reso noto il suo trasferimento al Copenaghen.[16] L'8 marzo 2013, passò in prestito al Vålerenga, fino al 30 giugno successivo.[17] Terminato il prestito, fece ritorno al Copenaghen.[18] Il 31 agosto 2013, si trasferì all'Odense con la medesima formula.[19]

AalesundModifica

Il 17 giugno 2014, l'Aalesund rese noto sul proprio sito ufficiale l'ingaggio di Abdellaoue, che si legò al nuovo club con un contratto valido per i successivi tre anni e mezzo, con l'accordo che sarebbe entrato in vigore alla riapertura del calciomercato norvegese, in data 15 luglio.[20]

Al termine del campionato 2017, l'Aalesund è retrocesso in 1. divisjon.[21] Il 27 novembre dello stesso anno ha ufficializzato la decisione di lasciare il club a parametro zero, alla fine dell'anno.[22]

StrømsgodsetModifica

Il 24 gennaio 2018, lo Strømsgodset ha ufficializzato l'ingaggio di Abdellaoue, che ha firmato un contratto quadriennale col nuovo club: ha scelto di vestire la maglia numero 30.[23]

NazionaleModifica

Il 23 novembre 2011 ricevette la prima convocazione per la Norvegia, in vista della King's Cup in Thailandia, in programma dall'11 al 22 gennaio 2012.[24]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 24 gennaio 2018.

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Supercoppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007   Skeid 1D 6 0 CN ? ? - - - - - - ? ?
2008 2D 22 17 CN ? ? - - - - - - ? ?
Totale Skeid 28 17 ? ? - - - - ? ?
2009   Vålerenga ES 15 2 CN 3 1 UEL 0 0 SN 1 0 19 3
2010 ES 18 5 CN 2 3 - - - - - - 20 8
2011   Tromsø ES 29 17 CN 3 5 UEL 3 0 - - - 35 22
gen.-giu. 2012   Copenaghen SL 9 2 CD 3 1 UCL+UEL - - - - - 12 3
2012-mar. 2013 SL 5 2 CD 2 0 UCL+UEL 0 0 - - - 7 2
Totale Copenaghen 14 4 5 1 0 0 - - 19 5
mar.-giu. 2013   Vålerenga ES 10 1 CN 3 3 - - - - - - 13 4
Totale Vålerenga 43 8 8 7 0 0 1 0 52 15
ago. 2013-2014   Odense SL 26 9 CD 1 0 - - - - - - 27 9
lug.-dic. 2014   Aalesund ES 13 2 CN - - - - - - - - 13 2
2015 ES 26 6 CN 2 1 - - - - - - 28 7
2016 ES 29 13 CN 3 5 - - - - - - 32 18
2017 ES 30 16 CN 3 2 - - - - - - 33 18
Totale Aalesund 98 37 8 8 - - - - 106 45
2018   Strømsgodset ES 0 0 CN 0 0 - - - - - - 0 0
Totale 247 92 25+ 21+ 3 0 1 0 276+ 113+

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Norvegia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
15-1-2012 Bangkok Danimarca   1 – 1   Norvegia King's Cup 2012 -
18-1-2012 Bangkok Thailandia   0 – 1   Norvegia King's Cup 2012 -   82’
21-1-2012 Bangkok Corea del Sud   3 – 0   Norvegia King's Cup 2012 -
Totale Presenze 3 Reti 0

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ (NO) Disse 17 ungguttene lever proffdrømmen, vg.no. URL consultato il 17 luglio 2012.
  2. ^ (NO) Hvem klemte fingrene da overgangsvinduet lukket?, dagbladet.no. URL consultato il 17 luglio 2012.
  3. ^ (DA) Mustafa eller Mostafa?, fck.dk. URL consultato il 7 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2012).
  4. ^ (NO) Skeid 1 - 2 Sandefjord, altomfotball.no. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  5. ^ (NO) - Ikke lært den av broderen, nettavisen.no. URL consultato il 6 maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2009).
  6. ^ (NO) Mostafa Abdellaoue, altomfotball.no. URL consultato il 6 maggio 2009.
  7. ^ (NO) VIF-kjøp scoret fem mål, nettavisen.no. URL consultato il 6 maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2008).
  8. ^ (NO) 20. Mostafa Abdellaoue, vif-fotball.no. URL consultato il 6 maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2009).
  9. ^ (NO) Rosenborg 3 - 0 Vålerenga, altomfotball.no. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  10. ^ (NO) - Fint å holde det i familien når det kommer til å senke erkerivalen, dagbladet.no. URL consultato il 6 maggio 2009.
  11. ^ (NO) VIF-spiss leies ut til Tromsø, nettavisen.no. URL consultato il 13 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2011).
  12. ^ (NO) Molde 2 - 2 Tromsø, altomfotball.no. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  13. ^ (NO) Tromsø 2 - 0 Start, altomfotball.no. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  14. ^ (NO) Tromsø 3 - 0 Bodø/Glimt, altomfotball.no. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  15. ^ (NO) Tippeligaen 2011, altomfotball.no. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  16. ^ (DA) F.C. København henter Mustafa Abdellaoue, fck.dk. URL consultato il 27 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 31 gennaio 2012).
  17. ^ (NO) Mos er tilbake, vif-fotball.no. URL consultato l'8 marzo 2013 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2014).
  18. ^ (NO) Returnerer til FCK, vif-fotball.no. URL consultato il 30 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2013).
  19. ^ (DA) Mustafa Abdellaoue til Odense Boldklub, ob.dk. URL consultato il 31 agosto 2013.
  20. ^ (NO) Mostafa «Mos» Abdellaoue klar for AaFK[collegamento interrotto], aafk.no. URL consultato il 17 giugno 2014.
  21. ^ (NO) Molde sikret sølvet - Aalesund rykker ned, fotball.no. URL consultato il 29 novembre 2017.
  22. ^ (NO) Mos: – Jeg er ferdig i AaFK, aftenposten.no. URL consultato il 27 novembre 2017 (archiviato il 1º dicembre 2017).
  23. ^ (NO) MOS ER KLAR FOR GODSET, godset.no. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  24. ^ (NO) Drillo: - Stor tro på at ungutta kan ta steget, fotball.no. URL consultato il 27 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2012).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica