Olimpiadi degli scacchi del 1978

Olimpiadi degli scacchi del 1978
Competizione Olimpiadi degli scacchi
Sport Chess.svg scacchi
Edizione 23ª
Organizzatore FIDE
Date dal 25 ottobre 1978
al 12 novembre 1978
Luogo Argentina Argentina
Buenos Aires
Partecipanti 66 squadre per un totale di 388 giocatori (open)
32 squadre per un totale di 125 giocatrici (femminile)
Nazioni 65 (open)
32 (femminile)
Formula un torneo open con sistema svizzero e uno femminile a due fasi con gironi all'italiana
Impianto/i Stadio monumentale Antonio Vespucio Liberti
Direttore Argentina Héctor Decio Rossetto
Risultati
Gold medal blank.svgOro Ungheria Ungheria (open) 3º titolo
Unione Sovietica Unione Sovietica (femminile) 7º titolo
Silver medal blank.svgArgento Unione Sovietica Unione Sovietica (open)
Ungheria Ungheria (femminile)
Bronze medal blank.svgBronzo Stati Uniti Stati Uniti (open)
bandiera Germania Ovest (femminile)
Quarto bandiera Germania Ovest (open)
Jugoslavia Jugoslavia (femminile)
Statistiche
Incontri disputati 1848 (open)
672 (femminile)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Olimpiadi degli scacchi del 1976 Olimpiadi degli scacchi del 1980 Right arrow.svg

Le Olimpiadi degli scacchi del 1978 si svolsero a Buenos Aires, in Argentina, dal 25 ottobre al 12 novembre. Furono previsti sia un torneo open[1] che uno femminile.

Il torneo venne ospitato nello stadio del river Plate, che pochi mesi prima aveva ospitato le partite del campionato mondiale di calcio 1978.

Torneo openModifica

Dopo il boicottaggio delle Olimpiadi di Haifa, 65 nazioni parteciparono alla competizione, inclusi tutti i paesi del blocco sovietico. Per assicurare un numero pari di partecipanti, l'Argentina schierò due squadre: i giocatori totali furono infine 388, divisi in rappresentative da sei (quattro titolari e due riserve). Come nella precedente edizione, il torneo venne giocato secondo il sistema svizzero, questa volta a 14 turni.

Dopo i primi turni di assestamento, l'Unione Sovietica, favorita per l'oro, guadagnò la testa solitaria del gruppo dopo la vittoria per 2,5-1,5 contro l'Ungheria, l'altra grande favorita, al quinto turno. La Danimarca, salita al secondo posto, lo mantenne fino al settimo turno, per poi essere superata dalla Germania Ovest, mentre gli Stati Uniti persero pesantemente (3-1) con i sovietici. Questi però giocarono male per tre turni consecutivi, perdendo con la Germania Ovest e pareggiando con Israele e Svezia, finendo terzi alle spalle degli statunitensi, alla pari con gli ungheresi.

Prima degli ultimi due turni gli ungheresi guidavano con mezzo punto sugli statunitensi e con un punto sui sovietici, che a loro volta avevano 1,5 punti sugli israeliani, quarti. Vincendo 3-1 con il Canada l'Unione Sovietica guadagnò mezzo punto sugli ungheresi e superarono gli Stati Uniti; l'Ungheria riuscì tuttavia a conquistare l'oro battendo 3-1 la Jugoslavia all'ultimo turno, mentre i sovietici non andarono oltre i 2,5 punti sui Paesi Bassi, guadagnando comunque l'argento. Fu la prima volta che l'Unione Sovietica, pur partecipando, non vinse l'oro.

PartecipantiModifica

Risultati assolutiModifica

Pos. Squadra Giocatori Elo[3] Punti
    Ungheria GM[4] Lajos Portisch, GM Zoltán Ribli, GM Gyula Sax, GM András Adorján, GM István Csom, GM László Vadász 2570 37
    Unione Sovietica GM Boris Spasskij, GM Tigran Petrosyan, GM Leŭ Paluhaeŭski, GM Boris Gul'ko, GM Oleh Romanyšyn, GM Rafayel Vahanyan 2620 36
    Stati Uniti GM Lubomir Kavalek, GM Walter Browne, GM Anatolij Lejn, GM Robert Byrne, GM James Tarjan, GM William Lombardy 2553 35
4   Germania Ovest GM Robert Hübner, GM Wolfgang Unzicker, GM Helmut Pfleger, GM Klaus Darga, GM Hans-Joachim Hecht, Otto Borik 2540 33
5   Israele GM Roman Dzindzichashvili, GM Vladimir Liberzon, MI[5] Shimon Kagan, MI Yaacov Bleiman, MI Nathan Birnboim, MI Yehuda Grünfeld 2509 32,5
6   Romania GM Florin Gheorghiu, GM Victor Ciocâltea, MI Theodor Ghiţescu, GM Mihai Șubă, MI Mihail Viorel Ghindă, MI Octav Troianescu 2468 32,5
7   Danimarca MI Svend Hamann, Ole Jakobsen, Jens Kristiansen, Steen Fedder, Carsten Høi, Kaj Blom 2416 32
8   Polonia GM Włodzimierz Schmidt, Adam Kuligowski, MI Aleksander Sznapik, MI Jan Adamski, MI Krzysztof Pytel, MI Andrzej Filipowicz 2449 32
9   Spagna GM Jesús Díez del Corral, GM Arturo Pomar Salamanca, MI Ricardo Calvo Mínguez, MI Juan Manuel Bellón López, MI Francisco Javier Sanz Alonso, Manuel Rivas Pastor 2429 32
10   Svizzera GM Viktor Korčnoj, MI Warner Hug, MI Andre Lombard, MI Heinz Wirthensohn, Andreas Huss, MI Edwin Bhend 2484 32

Risultati individualiModifica

Furono assegnate medaglie ai giocatori di ogni scacchiera con le tre migliori percentuali di punti per partita.

Giocatore Punti Partite %
Prima scacchiera
    GM[4] Viktor Korčnoj 9 11 81,8
    GM Orestes Rodríguez Vargas 8 10 80,0
    GM Ulf Andersson 10 13 76,9
Seconda scacchiera
    Adam Kuligowski 10 13 76,9
    MI Peter Biyiasas 9 12 75
    Yrjö Rantanen 8 11 72,7
Terza scacchiera
    GM Georgi Tringov 8,5 11 77,3
    GM Leŭ Paluhaeŭski 8 11 72,7
    GM Gyula Sax 8,5 12 70,8
Quarta scacchiera
    Glenn Bordonada 7 9 77,8
    MI[5] Juan Manuel Bellón López 10 13 76,9
    Cicero Braga 8 11 72,7
Quinta scacchiera (1ª riserva)
    GM James Tarjan 9,5 11 86,4
    MI Mathan Birnboim 6 8 75,0
    GM Silvino García Martínez 8 11 72,7
Sesta scacchiera (2ª riserva)
    John Turner 6,5 7 92,9
    Zhang Weida 6,5 8 81,3
    Roberto Navarro 6 8 75

Medaglie individuali per nazioneModifica

Nazione       Totali
  Svizzera 1 0 0 1
  Polonia 1 0 0 1
  Bulgaria 1 0 0 1
  Filippine 1 0 0 1
  Stati Uniti 1 0 0 1
  Isole Vergini americane 1 0 0 1
  Perù 0 1 0 1
  Canada 0 1 0 1
  Unione Sovietica 0 1 0 1
  Australia 0 1 0 1
  Israele 0 1 0 1
  Cina 0 1 0 1
  Svezia 0 0 0 1
  Finlandia 0 0 0 1
  Ungheria 0 0 0 1
  Brasile 0 0 0 1
  Cuba 0 0 0 1
  Messico 0 0 0 1

Torneo femminileModifica

Il torneo femminile vide la partecipazione di 32 squadre nazionali formate da un massimo di quattro giocatrici, di cui una riserva, per un totale di 125 partecipanti. La formula del torneo fu quella a doppio turno: le squadre vennero divise in quattro gruppi da otto, ed in seguito in quattro finali.

Prima faseModifica

Nella tabella seguente sono elencati i gruppi in cui vennero divise le squadre. In grassetto e corsivo sono evidenziate le squadre qualificate alla finale A, in grassetto quelle qualificate alla finale B e in corsivo quelle qualificate alla finale C.

Gruppo 1 Gruppo 2 Gruppo 3 Gruppo 4
  Inghilterra   Argentina   Bolivia   Australia
  Finlandia   Danimarca   Brasile   Bulgaria
  Francia   Germania Ovest   Canada   Colombia
  Messico   Islanda   Galles   Giappone
  Nuova Zelanda   Monaco   India   Porto Rico
  Paesi Bassi   Scozia   Jugoslavia   Romania
  Unione Sovietica   Stati Uniti   Polonia   Spagna
  Venezuela   Ungheria   Svezia   Uruguay

Risultati assolutiModifica

Pos. Squadra Giocatrici Elo[6] Punti[7]
Finale A
    Unione Sovietica GMF[8] Majja Čiburdanidze, MI[5] Nona Gaprindashvili, GMF Nana Alexandria, GMF Elena Achmilovskaja 2370 16
    Ungheria MIF[9] Zsuzsa Veröci, MIF Mária Ivánka, MIF Zsuzsa Makai, Rita Kas 2260 11
    Germania Ovest Anni Laakmann, Gisela Fischdick, Barbara Hund, Hannelore Weichert 2143 11
4   Jugoslavia Gordana Marković, MIF Vlasta Maček, MIF Amalija Pihajlić, Olivera Prokopović 2197 11
5   Polonia MIF Hanna Ereńska-Radzewska, Grażyna Szmacińska, Anna Jurczyńska, Małgorzata Wiese 2147 10,5
6   Spagna Nieves García Vicente, MIF Pepita Ferrer Lucas, María del Pino García Padrón, María Luisa Cuevas Rodríguez 2043 8,5
7   Bulgaria GMF Tatiana Lemačko, Velička Krumova, MIF Vesmina Šikova, MIF Venka Asenova 2175 8,5
8   Inghilterra MIF Jana Miles, Sheila Jackson, Susan Caldwell, MIF Elaine Pritchard 2130 7,5
Finale B
9   Svezia MIF Borislava Borisova, Jolanta Dahlin, Siv Begtsson, Pia Cramling 2072 15
10   Romania MIF Elisabeta Polihroniade, GMF Gertrude Baumstark, MIF Margareta Mureşan, Daniela Nuţu 2183 15
11   Paesi Bassi GMF Alexandra Van der Mije, MIF Corry Vreeken, Hanneke Can Parreren, Erika Belle 2140 10
Finale C
17   Danimarca Nina Høiberg, Merete Haahr, MIF[9] Ingrid Larsen 1967 13
18   Canada Nava Shterenberg, Angela Day, Vesma Baltgailis 1907 13
19   Colombia MIF Ilse Guggenberger, Rosalba Patiño, Esperanza Gómez, Idalia Zapata 1880 12
Finale D
25   Galles Jane Garwell, Deborah Evans, Hazel Brunker, Hele Clare Watkins 1880 17
26   Islanda Guðlaug Þorsteinsdóttir, Ólöf Þráinsdóttir, Birna Norðdahl, Suana Samúelsdóttir 1800 13,5
27   Venezuela Edelmira García La Rosa, Layde Casique, Iris Arteaga, Luz Estela Niño del Táchira 1800 12

Risultati individualiModifica

Furono assegnate medaglie alle giocatrici di ogni scacchiera con le tre migliori percentuali di punti per partita.

Giocatrice Punti Partite %
Prima scacchiera
    GMF[8] Majja Čiburdanidze 9 11 81,8
    Jane Garwell 9,5 12 79,2
    MIF[9] Borislava Borisova 8,5 11 77,3
Seconda scacchiera
    MI[5] Nona Gaprindashvili 9,5 11 86,4
    GMF Gertrude Baumstark 10 13 76,9
    MIF Mária Ivánka
Terza scacchiera
    GMF Nana Alexandria 8 10 80,0
    Barbara Hund 9,5 12 79,2
    Anna Jurczyńska 7,5 10 75,0
Quarta scacchiera (riserva)
    GMF Elena Achmilovskaja 10 10 100,0
    Pia Cramling 9 11 81,8
    Dolly Teasley 7,5 10 75,0
    Helen Clare Watkins 6 8

Medaglie individuali per nazioneModifica

Nazione       Totali
  Unione Sovietica 4 0 0 4
  Galles 0 1 1 2
  Svezia 0 1 1 2
  Romania 0 1 0 1
  Ungheria 0 1 0 1
  Germania Ovest 0 1 0 1
  Polonia 0 0 1 1
  Stati Uniti 0 0 1 1

MedagliereModifica

Nazione Torneo open Torneo femminile Totale
Torneo a squadre Medaglie individuali Torneo a squadre Medaglie individuali
                               


  Unione Sovietica 0 1 0 0 1 0 1 0 0 4 0 0 5 2 0 7
  Ungheria 1 0 0 0 0 1 0 1 0 0 1 0 1 2 1 4
  Stati Uniti 0 0 1 1 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 2 3
  Polonia 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 1 2
  Svizzera 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1
  Bulgaria 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1
  Filippine 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1
  Isole Vergini americane 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1
  Svezia 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 1 1 0 1 2 3
  Germania Ovest 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1 0 0 1 1 2
  Galles 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 1 1 2
  Perù 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  Canada 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  Australia 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  Israele 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  Cina 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  Finlandia 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1
  Brasile 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1
  Cuba 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1
  Messico 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1

NoteModifica

  1. ^ Comunemente chiamato maschile, era in realtà aperto anche alle giocatrici.
  2. ^ Con due squadre.
  3. ^ Media dei quattro giocatori con elo più alto.
  4. ^ a b Grande maestro
  5. ^ a b c d Maestro Internazionale
  6. ^ Media del punteggio delle tre giocatrici con Elo più alto.
  7. ^ Solo fase finale
  8. ^ a b Grande Maestro Femminile
  9. ^ a b c Maestro Internazionale Femminile

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi