Apri il menu principale
Olimpiadi degli scacchi del 1980
Competizione Olimpiadi degli scacchi
Sport Chess.svg scacchi
Edizione 24ª
Organizzatore FIDE
Date dal 20 novembre 1980
al 6 dicembre 1980
Luogo Malta Malta
La Valletta
Partecipanti 82 squadre per un totale di 483 giocatori (open)
42 squadre per un totale di 162 giocatrici (femminile)
Nazioni 81 (open)
42 (femminile)
Formula un torneo open e uno femminile entrambi con sistema svizzero
Impianto/i Mediterranean Conference Centre
Risultati
Gold medal blank.svgOro Unione Sovietica Unione Sovietica (open) 13º titolo
Unione Sovietica Unione Sovietica (femminile) 8º titolo
Silver medal blank.svgArgento Ungheria Ungheria (open)
Ungheria Ungheria (femminile)
Bronze medal blank.svgBronzo Jugoslavia Jugoslavia (open)
bandiera Polonia (femminile)
Quarto Stati Uniti Stati Uniti (open)
Romania Romania (femminile)
Statistiche
Incontri disputati 2296 (open)
861 (femminile)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Olimpiadi degli scacchi del 1978 Olimpiadi degli scacchi del 1982 Right arrow.svg

Le Olimpiadi degli scacchi del 1980 si svolsero dal 20 novembre al 6 dicembre a La Valletta, a Malta. Comprendevano un torneo open[1] e uno femminile; contestualmente fu tenuto un congresso della FIDE.

PartecipantiModifica

Torneo openModifica

Il torneo open vide la partecipazione di 82 squadre provenienti da 81 nazioni diverse (Malta ne schierò due). Le squadre erano formate da sei giocatori (quattro titolari e due riserve) per un totale di 483 giocatori. Il torneo fu disputato con il sistema svizzero, su quattordici turni.

La prima parte del torneo fu dominata dall'Ungheria, campione uscente, la quale restò in testa da sola dal terzo turno all'undicesimo, grazie tra l'altro a pareggi con Unione Sovietica e Jugoslavia e ad una vittoria per 3-1 con gli Stati Uniti. Gli ungheresi e i sovietici si ritrovarono a pari punti a tre turni dalla fine, senza che nessuno riuscisse a guadagnare neppure mezzo punto sull'altro. L'oro andò infine ai sovietici per bucholz, grazie anche alla contemporanea vittoria della Grecia (che aveva giocato contro i sovietici) sulla Scozia (che invece aveva affrontato solo gli ungheresi).

Risultati assolutiModifica

Pos. Squadra Giocatori Elo[2] Punti
    Unione Sovietica GM[3] Anatolij Karpov, GM Leŭ Paluhaeŭski, GM Michail Tal', GM Juchym Heller, GM Jurij Balašov, MI[4] Garri Kasparov 2666 39
    Ungheria GM Lajos Portisch, GM Zoltán Ribli, GM Gyula Sax, GM István Csom, GM Iván Faragó, MI József Pintér 2593 39
    Jugoslavia GM Ljubomir Ljubojević, GM Borislav Ivkov, GM Bruno Parma, GM Bojan Kurajica, GM Slavoljub Marjanović, Predrag Nikolić 2541 35
4   Stati Uniti GM Lev Al'burt, MI Yasser Seirawan, GM Larry Christiansen, GM James Tarjan, MI Nick De Firmian, GM Leonid Šamkovič 2514 34
5   Cecoslovacchia GM Vlastimil Hort, GM Jan Smejkal, GM Vlastimil Jansa, GM Ján Plachetka, MI Ľubomír Ftáčnik, MI Jiří Lechtýnský 2530 33
6   Inghilterra GM Anthony Miles, GM Michael Stean, GM John Nunn, MI Jonathan Speelman, GM Raymond Keene, MI Jonathan Mestel 2520 32,5
7   Polonia MI Aleksander Sznapik, GM Włodzimierz Schmidt, MI Adam Kuligowski, MI Jacek Bielczyk, MI Jerzy Pokojowczyk, Jan Przewoźnik 2419 32,5
8   Israele GM Vladimir Liberzon, MI Nathan Birnboim, MI Yehuda Grünfeld, Yaacov Murey, MI Shimon Kagan, David Bernstein 2474 32
9   Canada MI Jean Hebert, MI Lawrence Day, GM Daniel Yanofsky, Milan Vukadinov, MI Zvonko Vranesic, Dennis Allan 2385 32
10   Paesi Bassi GM Jan Timman, GM Gennadi Sosonko, GM Hans Ree, MI Christian Langeweg, MI John Van der Wiel, MI Gert Ligterink 2533 31,5

Risultati individualiModifica

Furono assegnate medaglie ai giocatori di ogni scacchiera con le tre migliori percentuali di punti per partita.

Giocatore Punti Partite %
Prima scacchiera
    William Hook 11,5 14 82,1
    Saifudin Kanani 9,5 12 79,2
    GM[3] Eugenio Torre 11 14 78,6
Seconda scacchiera
    MI[4] Yrjö Rantanen 9,5 13 73,1
    MI Yasser Seirawan 8 11 72,7
    Derek Harris 7 10 70,0
Terza scacchiera
    José Felix Villareal 9 11 81,8
    MI Adam Kuligowski 10 13 76,9
    Mohamed Rafiq Khan
Quarta scacchiera
    GM[3] István Csom 9 11 77,8
    MI[4] Harry Schüssler 6,5 9 72,2
    GM Juchym Heller
    MI Christian Langeweg
    Johan Goormachtigh
Quinta scacchiera (1a riserva)
    GM Jurij Balašov 7,5 10 75,0
    Bjørn Tiller 6 8
    Jacob Øst-Hansen 8 11 72,7
Sesta scacchiera (2a riserva)
    Predrag Nikolić 6,5 8 81,3
    Andrew Borg 8 10 80,0
    MI Garri Kasparov 9,5 12 79,2

Medaglie individuali per nazioneModifica

Nazione       Totali
  Unione Sovietica 1 1 1 3
  Isole Vergini britanniche 1 0 0 1
  Finlandia 1 0 0 1
  Messico 1 0 0 1
  Ungheria 1 0 0 1
  Norvegia 1 0 0 1
  Jugoslavia 1 0 0 1
  Kenya 0 1 0 1
  Stati Uniti 0 1 0 1
  Polonia 0 1 0 1
  India 0 1 0 1
  Svezia 0 1 0 1
  Paesi Bassi 0 1 0 1
  Belgio 0 1 0 1
  Malta 0 1 0 1
  Filippine 0 0 1 1
  Bermuda 0 0 1 1
  Danimarca 0 0 1 1

Torneo femminileModifica

Per la prima volta, anche il torneo femminile adottò la formula del sistema svizzero, anche questo di 14 turni come il torneo open, sebbene le squadre partecipanti fossero solamente 42. Le sfide si svolsero su tre scacchiere, e ogni squadra aveva a disposizione una riserva.

Il torneo fu vinto dall'Unione Sovietica, che superò l'Ungheria al penultimo turno grazie ad una vittoria per 3-1 sugli Stati Uniti.

Pos. Squadra Giocatrici Elo[5] Punti
    Unione Sovietica GMF[6] Majja Čiburdanidze, GM[3] Nona Gaprindashvili, GMF Nana Alexandria, GMF Nana Ioseliani 2370 32,5
    Ungheria MIF[7] Zsuzsa Veröci, MIF Mária Ivánka, Mária Porubszky-Angyalosine, Tünde Csonkics 2232 32
    Polonia MIF Hanna Ereńska-Radzewska, MIF Grażyna Szmacińska, Małgorzata Wiese, Agnieszka Brustman 2148 26,5
4   Romania MIF Elisabeta Polihroniade, GMF Gertrude Baumstark, Daniela Nuţu, MIF Margareta Mureşan 2200 24,5
5   Germania Ovest Gisela Fischdick, Barbara Hund, Anni Laakmann, Isabel Hund 2152 24
6   Cina Liu Shilan, Wu Mingqian, An Yangfeng 1843 24
7   Israele Lena Glaz, Luba Kristol, Olga Podrazhanskaya, Lea Nudelman 2113 23,5
8   Jugoslavia Gordana Marković, Antonina Dragašević, MIF Tereza Štadler, Olivera Prokopović 2142 23,5
9   Bulgaria GMF Tatjana Lemačko, Rumjana Bojadžieva, Margarita Vojska, Pavlina Angelova 2138 23
10   Brasile Ligia Abreu Carvalho, Jussara Chaves, MIF Ruth Cardoso, Marcia Longo 1850 23

Risultati individualiModifica

Furono assegnate medaglie alle giocatrici di ogni scacchiera con le tre migliori percentuali di punti per partita.

Giocatrice Punti Partite %
Prima scacchiera
    GMF[6] Majja Čiburdanidze 11,5 13 88,5
    MIF[7] Zsuzsa Verőci 10 13 76,9
    MIF Hanna Ereńska-Radzewska 9 13 69,2
Seconda scacchiera
    GM[3] Nona Gaprindashvili 9,5 12 79,2
    MIF Mária Ivánka 11 14 78,6
    Barbara Hund 9 13 69,2
Terza scacchiera
    Daniele Nutu 7,5 10 75,0
    Mária Porubszky-Angyalosine 8 11 72,7
    Teresa Stadler 6 9 66,7
Quarta scacchiera (riserva)
    GMF Nana Ioseliani 7,5 9 83,3
    Agniezska Brustman 8 11 72,7
    Lea Nudelman 6,5 9 72,2

Medaglie individuali per nazioneModifica

Nazione       Totali
  Unione Sovietica 3 0 0 3
  Romania 1 0 0 1
  Ungheria 0 3 0 3
  Polonia 0 1 1 2
  Germania Ovest 0 0 1 1
  Jugoslavia 0 0 1 1
  Israele 0 0 1 1

MedagliereModifica

Nazione Torneo open Torneo femminile Totale
Torneo a squadre Medaglie individuali Torneo a squadre Medaglie individuali
                               


  Unione Sovietica 1 0 0 1 1 1 1 0 0 3 0 0 6 1 1 8
  Ungheria 0 1 0 1 0 0 0 1 0 0 3 0 1 5 0 6
  Jugoslavia 0 0 1 1 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 2 3
  Isole Vergini britanniche 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1
  Finlandia 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1
  Messico 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1
  Norvegia 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1
  Romania 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 0 0 1
  Polonia 0 0 0 0 1 0 0 0 1 0 1 1 0 2 2 4
  Kenya 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  Stati Uniti 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  India 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  Svezia 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  Paesi Bassi 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  Belgio 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  Malta 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1
  Filippine 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1
  Bermuda 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1
  Danimarca 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1
  Israele 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1
  Germania Ovest 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 1

NoteModifica

  1. ^ Comunemente chiamato maschile, era in realtà aperto a giocatori di entrambi i sessi.
  2. ^ Media dei quattro giocatori con elo più alto.
  3. ^ a b c d e Grande maestro
  4. ^ a b c Maestro Internazionale
  5. ^ Media del punteggio delle tre giocatrici con Elo più alto.
  6. ^ a b Grande Maestro Femminile
  7. ^ a b Maestro Internazionale Femminile

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi