Apri il menu principale

I Paesi e territori d'oltremare (o PTOM) sono dipendenze e territori d'oltremare degli stati membri dell'Unione europea.

     Unione europea (UE)

     Regioni ultraperiferiche (RUP)

     Paesi e territori d'oltremare (PTOM)

TerritoriModifica

StatutoModifica

I paesi e territori d'oltremare non devono essere confusi con le regioni ultraperiferiche (RUP) che hanno un altro statuto di regioni d'oltremare dei paesi dell'Unione europea.

I paesi e territori d'oltremare, il cui statuto è stato creato fin dal Trattato di Roma nel 1957, non fanno parte dell'Unione europea e non sono membri dello spazio Schengen benché dipendano da un paese facente parte. I loro abitanti possiedono in generale la nazionalità dello Stato da cui il territorio dipende, ad eccezione dei territori britannici i cui cittadini hanno una nazionalità specifica, British overseas Territories citizenship (BOTC). Tuttavia, i cittadini delle isole Malvine hanno la piena nazionalità britannica.

Il diritto derivato comunitario non si applica direttamente ai paesi e territori d'oltremare ma possono beneficiare di fondi europei di sviluppo della Banca centrale europea.

Benché la legislazione europea non si applichi, i loro cittadini nazionali dispongono della cittadinanza europea, e partecipano alle elezioni dei rappresentanti del loro paese al Parlamento europeo. Una sentenza della Corte di giustizia delle Comunità europee ha condannato i Paesi Bassi che non accordavano il diritto di voto alle elezioni europee agli abitanti di Aruba.[1]

Casi particolariModifica

Esistono delle regioni, tra gli Stati membri, in cui il diritto europeo non viene applicato nella sua totalità. In queste regioni, lo statuto è talvolta vicino a quello dei PTOM appartenenti al piano comunitario europeo, anche se esse non beneficiano dei fondi strutturali stanziati ai PTOM e alle regioni ultraperiferiche (RUP). Dal punto di vista giuridico, queste regioni si trovano di fatto nel territorio dell'Unione Europea.

Uno dei casi particolari è apparso con l'adesione di Cipro. In questo territorio, la legislazione europea non viene applicata, neanche nell'autonoma Repubblica Turca di Cipro Nord, nonostante quest'ultima faccia parte, dal punto di vista giuridico, del territorio dell'Unione, e nonostante i suoi cittadini siano allo stesso modo elettori dei rappresentanti ciprioti al Parlamento Europeo: essi, infatti, non solo hanno votato per l'adesione di Cipro all'Unione Europea, ma anche per l'unificazione di Cipro, contrariamente ai loro vicini del sud dell'isola. Dunque, questa regione dovrebbe essere almeno una regione ultraperiferica (RUP); invece, attualmente il suo statuto effettivo è più vicino a quello dei PTOM dell'Unione Europea. Tuttavia, la Repubblica Turca di Cipro Nord allo stato attuale non è né una RUP né un PTOM. È considerata come un'eccezione nel trattato di adesione di Cipro a titolo conservatorio, in attesa di eventuali evoluzioni nelle negoziazioni tra le due repubbliche.

La maggior parte dei paesi dell'Unione Europea dispone di queste eccezioni nei trattati di adesione: tali eccezioni sono valide per le piccole regioni di frontiera o insulari, o per dei motivi storici o pratici legati a difficoltà geografiche e in cui il diritto europeo (o nazionale) non viene applicato nella sua totalità. Alcune regioni possono anche trovarsi al di fuori dell'unione doganale europea. Ad esempio, alcune zone delimitate dal territorio metropolitano dei paesi membri, possono essere in unione doganiera con la Svizzera (come accade ad esempio in Francia, per una parte dell'aeroporto internazionale di Basel-Mulhouse-Freiburg, o per certi comuni italiani e tedeschi accessibili in treno solo tramite la Svizzera). Simili eccezioni esistevano anche per le zone franche di transito presenti in numerosi porti e aeroporti internazionali europei, ma, essendo state abolite, in queste zone si applica ormai l'unione doganiera e fiscale, tranne se esistono degli accordi specifici con un paese al di fuori dell'Unione.

È lo stesso per alcune isole tedesche lontane, nel Mare del Nord. Queste regioni (nonostante facciano parte del territorio dell'Unione) possono continuare ad utilizzare una moneta ufficiale diversa da quella dello stato membro di cui fanno parte. Ma qui, i cittadini nazionali residenti sono anche elettori e cittadini europei.

Tuttavia, la situazione è diversa nei baliati (baillages in francese) dell'Isola di Man, di Jersey e di Guernsey. Questi territori sono infatti sotto la giurisdizione del Regno Unito, ma sono considerati e trattati come Stati sovrani (anche se si sono associati liberamente al Regno Unito sotto forma di cooperazione rafforzata, e anche se hanno lo stesso capo di Stato, le loro forme di governo e le loro legislazioni sono del tutto distinte). Questi tre Stati (che sono dei personali possedimenti del sovrano della Corona Britannica, non riconosciuta a livello internazionale come Stato, ma solo come organizzazione internazionale) si trovano al di fuori del territorio dell'Unione Europea.

NoteModifica

Voci correlateModifica

  Portale Unione europea: accedi alle voci di Wikipedia che trattano l'Unione europea