Paluzzo Altieri, V principe di Oriolo

Paluzzo Altieri, V principe di Oriolo
Ritratto di Paluzzo Altieri.jpg
Ritratto di Paluzzo Altieri eseguito da Giacomo Conca
Principe di Oriolo
Stemma
In carica 1801 –
1834
Predecessore Emilio Carlo Altieri, IV principe di Oriolo
Successore Clemente Altieri, VI principe di Oriolo
Trattamento Sua Grazia
Altri titoli Principe di Viano
Duca di Monterano
Principe di Rasina
Nascita Roma, 31 luglio 1760
Morte Roma, 10 gennaio 1834
Dinastia Altieri
Padre Emilio Carlo Altieri, IV principe di Oriolo
Madre Livia Borghese
Consorte Maria Anna di Sassonia
Religione cattolicesimo

Paluzzo Altieri, V principe di Oriolo (Roma, 31 luglio 1760Roma, 10 gennaio 1834), è stato un principe italiano.

BiografiaModifica

Nacque a Roma il 31 luglio 1760, figlio di Emilio Carlo Altieri, IV principe di Oriolo, e di sua moglie Livia Borghese. Per parte di suo padre egli era imparentato per adozione con il papa Clemente X e con il cardinale Paluzzo Paluzzi Altieri degli Albertoni, da cui appunto prese il nome di battesimo.

Alla morte di suo padre nel 1801 gli succedette ai titoli ed al feudo di Oriolo. Poco dopo venne nominato dal papa Pio VII quale comandante della Guardia nobile pontificia, dimostrando una spiccata fedeltà alla causa papalina anche durante l'invasione francese e la successiva occupazione di Roma. Con la restaurazione del governo pontificio ne ebbe in riconoscenza la nomina a senatore di Roma e a comandante generale della guardia civica romana, sempre nel 1819. Ottenne contemporaneamente l'incarico di assistente al soglio pontificio.

Morì a Roma il 10 gennaio 1834 e venne sepolto nel sepolcro di famiglia nella chiesa di Santa Maria sopra Minerva.

Matrimonio e figliModifica

 
Maria Anna di Sassonia

Paluzzo sposò a Roma la principessa Maria Anna di Sassonia, figlia del principe Francesco Saverio di Sassonia (figlio a sua volta di re Augusto III di Polonia), e di sua moglie, la contessa romana Chiara Spinucci. Da questo matrimonio nacquero i seguenti eredi:

  • Clemente (n. 1795), VI principe di Oriolo, sposò Vittoria Boncompagni-Ludovisi
  • Augusto (n. 1797), gesuita
  • Ludovico (n. 1797), cardinale, arcivescovo di Albano

OnorificenzeModifica

  Cavaliere di gran croce dell'Ordine equestre di San Gregorio Magno (Santa Sede)
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine reale di Santo Stefano d'Ungheria (Impero austriaco)
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Carlo III (Spagna)

Albero genealogicoModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Gaspare Altieri, I principe di Oriolo Angelo Paluzzi Albertoni Altieri, III marchese di Rasina  
 
Vittoria Parabiacca  
Girolamo Antonio Altieri, III principe di Oriolo  
Laura Caterina Altieri Antonio Maria Altieri  
 
Maria Virginia di Carpegna  
Emilio Carlo Altieri, IV principe di Oriolo  
Carlo Borromeo Arese, XI conte di Arona Renato II Borromeo, X conte di Arona  
 
Giulia Arese  
Maria Maddalena Borromeo Arese  
Camilla Barberini Maffeo Barberini, II principe di Palestrina  
 
Olimpia Giustiniani  
Paluzzo Altieri, V principe di Oriolo  
Marcantonio III Borghese, III principe di Sulmona Giovanni Battista Borghese, II principe di Sulmona  
 
Eleonora Boncompagni  
Camillo Borghese, IV principe di Sulmona  
Livia Spinola Carlo Spinola, principe di Sant'Angelo  
 
Violante Spinola di Tassarolo  
Livia Borghese  
Filippo II Colonna, IX principe di Paliano Lorenzo Onofrio I Colonna, VIII principe di Paliano  
 
Maria Mancini  
Agnese Colonna di Paliano  
Olimpia Pamphili Giovanni Battista Pamphili, II principe di San Martino al Cimino e Valmontone  
 
Violante Facchinetti  
 

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàBAV (EN495/90631
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie