Paul Esser

attore e doppiatore tedesco

Paul Esser (Kapellen, 24 aprile 1913Tenerife, 20 gennaio 1988) è stato un attore tedesco teatrale, cinematografico e televisivo. Ha lavorato anche come doppiatore.

In tv, è stato il protagonista della versione di Sender Freies Berlin di Tatort ed è noto anche per aver interpretato il ruolo del prigioniero ladrone "Blom" nella serie televisiva Pippi Calzelunghe.

BiografiaModifica

Dopo aver studiato recitazione per due anni con Adolf Dell, nel 1939 Paul Esser debuttò allo Stadttheater di Paderborn. Iniziò la sua carriera teatrale apparendo sui palcoscenici di Weimar, Posen, Memel e Schneidemühl e anche in qualche film. Nel 1943, entrò a far parte del Deutschen Theater di Berlino, dove rimase fino all'autunno dell'anno seguente, quando l'attività del teatro venne interrotta dalla guerra. Dopo la fine del conflitto, chiamato da Gustaf Gründgens, lavorò allo Schauspielhaus di Düsseldorf. A Francoforte, iniziò a lavorare come regista, prima di trasferirsi a Berlino. Nel 1951, recitò nel ruolo di Guglielmo Tell nello spettacolo di riapertura dello Schillertheater.

Al cinema, dopo i suoi esordi sullo schermo nel 1941 in un film firmato da Carl Froelich e interpretato da Heinz Rühmann e Anny Ondra - due tra i più popolari attori dell'epoca - Esser fu protagonista di Rotation, che - nel 1954 - fece vincere al regista Wolfgang Staudte il Pardo d'oro al Festival di Locarno. Il film era prodotto dalla DEFA, lo studio cinematografico della Germania Est per cui Esser lavorò per qualche anno. La casa produsse nel 1950 il suo primo film a colori, Das kalte Herz, di cui Esser fu uno dei protagonisti. Nello stesso anno, l'attore fu Falstaff in Die lustigen Weiber von Windsor, versione cinematografica de Le allegre comari di Windsor, dove aveva come partner Sonja Ziemann; nel 1951, interpretò il prussiano von Wulckow in Der Untertan, trasposizione per lo schermo del romanzo di Heinrich Mann. Dopo essersi trasferito nella Germania Ovest, la sua carriera conobbe una battuta di arresto, perché gli vennero affidati parti di secondo piano.

Filmografia parzialeModifica

TelevisioneModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN94178952 · ISNI (EN0000 0000 6664 7182 · LCCN (ENnr99018760 · GND (DE135768918 · BNF (FRcb155683194 (data) · WorldCat Identities (ENnr99-018760