Pietro Guido I Torelli

Pietro Guido I Torelli (Guastalla, ... – Carpi, 1460) fu conte di Guastalla.

BiografiaModifica

Figlio secondogenito di Guido, conte di Guastalla, succedette alla morte di questi sul trono della Contea di Guastalla con il fratello maggiore Cristoforo.

Dopo i primi anni di reggenza della contea col fratello, i contrasti non tardarono a farsi sentire e si giunse così, nel 1456, alla suddivisione dei domini paterni: a Pietro Guido spettò la Contea di Guastalla, oltre alle signorie di Settimo e Villareggio nel pavese, inaugurando così il ramo dei Torelli, conti di Guastalla.

Dai cronisti d'epoca viene descritto come un uomo turbolento, irrequieto e di limitata intelligenza: questi suoi caratteri non gli permisero di risiedere per molto tempo a Guastalla e intraprese ben presto il mestiere di capitano di ventura al soldo dei duchi di Milano. La sua seconda dimora divenne poi Finale Ligure, dove risiedeva nel palazzo dei Carretto, dei quali aveva sposato Maddalena, figlia di Galeotto I del Carretto, marchese di Finale, e di Vannina Adorno, di nobile famiglia dogale genovese. Fu costretto ad abbandonare questa residenza quando i genovesi presero possesso di Finale.

Pietro Guido I Torelli morì nel 1460 a Carpi, dove risiedeva a casa di Alberto Pio e dove aveva contratto una malattia non ben identificata. Venne sepolto a Milano nella chiesa di Sant'Eustorgio, nella cappella privata dei Visconti, al fianco della madre Orsina.

DiscendenzaModifica

Pietro Guido e Maddalena ebbero quattro figli: