Pino Patti

attore italiano (1926-1992)

Pino Patti, pseudonimo di Giuseppe Surrentino D'Afflitto (Napoli, 1926Roma, 1º novembre 1992), è stato un attore italiano.

Biografia modifica

È stato un attore caratterista, recitando in film di ogni genere. Napoletano, Pino Patti ha interpretato molto spesso ruoli da "cattivo" come il delinquente o il faccendiere senza scrupoli.

Tra i suoi ruoli, il personaggio del commendator De Salvo nel film I due carabinieri; un delinquente senza scrupoli che approfittando della buona fede dei due protagonisti (Enrico Montesano e Carlo Verdone), li corrompe per poter fuggire dal suo stato di arresto in ospedale.

Morte modifica

Muore accoltellato in casa sua nella notte fra l'1 e il 2 novembre 1992, per mano probabilmente di un prostituto omosessuale, ancora oggi ignoto, che dopo l'omicidio bruciò il corpo di Patti e la sua camera da letto per non lasciare tracce.[1]

Filmografia modifica

Cinema modifica

Televisione modifica

Doppiatori italiani modifica

Note modifica

  1. ^ Francesco Grignetti, Attore trafitto alla gola da due coltelli, in La Stampa, 5 novembre 1992, p. 15.

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN316000064 · LCCN (ENno2015069910 · J9U (ENHE987010984302805171