Apri il menu principale

Giorgio Capitani

regista e sceneggiatore italiano

BiografiaModifica

Non ancora diciannovenne, si forma collaborando a film di cassetta a basso costo che gli forniscono le basi per cominciare a dirigere in proprio a partire dai primi anni cinquanta. Realizza melodrammi e film di genere, prima di passare alla commedia all'italiana con titoli quali L'arcangelo (1969), Pane, burro e marmellata (1977), Vai avanti tu che mi vien da ridere (1982) e Missione eroica - I pompieri 2 (1987).

L'esperienza del racconto semplice e per tutti, privo di velleità pseudoautoriali, gli apre le porte della televisione per la quale firma numerose fiction di successo a partire dalla fine degli anni Ottanta.

Nel 2008 ha partecipato al documentario Il falso bugiardo di Claudio Costa, dedicato allo sceneggiatore Luciano Vincenzoni che una trentina di anni prima collaborò al suo film Bruciati da cocente passione. È morto il 25 marzo 2017 all'ospedale Belcolle di Viterbo all'età di 89 anni.[1] Capitani è stato sepolto nel Cimitero del Verano a Roma.

FilmografiaModifica

RegistaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

AttoreModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Aiuto registaModifica

LibriModifica

NoteModifica

  1. ^ Morto Giorgio Capitani, il papà del Maresciallo Rocca, in Leggo, 25 marzo 2017. URL consultato il 25 marzo 2017.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN61752595 · ISNI (EN0000 0001 0907 846X · SBN IT\ICCU\RAVV\085492 · GND (DE1024006603 · BNF (FRcb140849673 (data) · WorldCat Identities (EN61752595