Apri il menu principale
Pjatigorsk
località abitata
Пятиго́рск
Pjatigorsk – Stemma Pjatigorsk – Bandiera
Pjatigorsk – Veduta
Localizzazione
StatoRussia Russia
Circondario federaleCaucaso Settentrionale
Soggetto federaleFlag of Stavropol Krai.svg Stavropol'
RajonNon presente
Amministrazione
SindacoLev Travnev
Territorio
Coordinate44°02′N 43°04′E / 44.033333°N 43.066667°E44.033333; 43.066667 (Pjatigorsk)Coordinate: 44°02′N 43°04′E / 44.033333°N 43.066667°E44.033333; 43.066667 (Pjatigorsk)
Altitudine600 m s.l.m.
Superficie97 km²
Abitanti145 952 (2014)
Densità1 504,66 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale357500–357504, 357506, 357519, 357522, 357524, 357528, 357532, 357534, 357535, 357538
Prefisso(+7) 87933
Fuso orarioUTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Pjatigorsk
Pjatigorsk
Sito istituzionale

Pjatigorsk è una città della Russia di 145.952 abitanti; è una delle città più importanti del Kraj di Stavropol'. Dal 19 gennaio 2010 è capoluogo del Circondario federale del Caucaso Settentrionale.

Il suo nome, in russo, significa cinque montagne (pjat', пять, cinque, e gora, гора, montagna), e le viene dal fatto di sorgere a poca distanza dalle cime del Beshtau (che ha in turco lo stesso significato).

Geografia fisicaModifica

Pjatigorsk sorge in una pianura a nord della catena montuosa del Caucaso, ai piedi del monte Beshtau. È attraversata dal fiume Podkumok e sorge a 600 metri d'altezza. Pjatigorsk sorge a 141 km a sud-est da Stavropol'.

StoriaModifica

La prima menzione sulle sorgenti termali della zona fu fatta dallo scrittore arabo Ibn Battuta, che visitò l'area nel 1334. Nel 1780 venne costruita sull'area dell'attuale Pjatigorsk una fortezza militare ribattezzata Kostantinogorskaja. Nel 1803 venne costruito il primo stabilimento termale. Il 24 aprile dello stesso anno lo Zar Alessandro I emanò un decreto che conferiva allo stato russo l'esclusivo diritto dello sfruttamento delle acque termali di Pjatigorsk. La realizzazione della linea ferroviaria Rostov sul Don-Vladikavkaz nel 1873 garantì a Pjatigorsk un costante arrivo di turisti e villeggianti.

Nel 1918, nel corso della guerra civile russa, Pjatigorsk fu capitale dell'effimera Repubblica Sovietica del Caucaso Settentrionale. Proprio in questo periodo si ebbe da parte delle Guardie Rosse l'omicidio di massa degli ufficiali dell'esercito zarista,[1] tra le vittime vi fu il tenente generale Radko Dimitriev.

Durante la seconda guerra mondiale venne occupata dall'esercito tedesco.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Fonte: mojgorod.ru

ClimaModifica

Fonte: WorldClimate.com

Infrastrutture e trasportiModifica

La città è collegata alla rete ferroviaria russa attraverso la stazione di Pjatigorsk.

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

Pjatigorsk è gemellata con:

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


  Città del Territorio di Stavropol'  
Capitale: Stavropol'

Blagodarnyj | Budënnovsk | Essentuki | Georgievsk | Ipatovo | Izobil'nyj | Kislovodsk | Lermontov | Michajlovsk | Mineral'nye Vody | Neftekumsk | Nevinnomyssk | Novoaleksandrovsk | Novopavlovsk | Pjatigorsk | Svetlograd | Zelenokumsk | Železnovodsk

Controllo di autoritàVIAF (EN241199707 · LCCN (ENn81086431 · GND (DE4449423-3 · WorldCat Identities (ENn81-086431
  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia