Stavropol'

città russa
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Stavropol' (disambigua).

Stavropol' (in russo: Ста́врополь?; dal 1935 al 1943 Вороши́ловск, Vorošilovsk) è una città della Russia sud-occidentale, centro amministrativo del territorio omonimo. La sua popolazione, nel 2015, era di 425 853 abitanti.

Stavropol'
russo
(RU) Ставрополь
Stavropol' – Stemma
Stavropol' – Bandiera
Stavropol' – Veduta
Stavropol' – Veduta
Localizzazione
StatoRussia Russia
Circondario federaleCaucaso Settentrionale
Soggetto federaleFlag of Stavropol Krai.svg Stavropol'
RajonNon presente
Amministrazione
SindacoIvan Ul’yančenko
Territorio
Coordinate45°03′N 41°58′E / 45.05°N 41.966667°E45.05; 41.966667 (Stavropol')
Altitudine550 m s.l.m.
Superficie242,4 km²
Abitanti450 680 (2015)
Densità1 859,24 ab./km²
Altre informazioni
Linguerusso
Cod. postaleda 355000 a 355099
Prefisso8652
Fuso orarioUTC+3
Targa26
Nome abitantiставропо́льцы, ставропо́лец;

ставропольча́не, ставропольча́нин, ставропольча́нка

Cartografia
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Stavropol'
Stavropol'
Sito istituzionale

StoriaModifica

Stavropol' fu fondata nel 1777 in seguito alla guerra tra Impero russo e Impero ottomano del 1768-1774 come avamposto militare e divenne una città nel 1785. Fu il principe Grigorij Potëmkin ad avere un ruolo fondamentale nella creazione della città, che inizialmente fu una delle dieci fortezze costruite tra Azov e Mozdok su ordine di Caterina II di Russia. Furono i cosacchi ad insediarsi nella zona, con la missione di difendere le frontiere dell'impero.

Il nome Stavropol' è la russificazione del nome greco Stauropolis, ovvero "la città della croce". Secondo una leggenda, sul sito in cui la fortezza sarebbe stata edificata, i soldati trovarono un'enorme croce di pietra.

La posizione geografica di Stavropol' fu d'aiuto all'impero russo nella sua azione di conquista del Caucaso. Già all'inizio del XIX secolo la città era divenuta un affollato snodo dei commerci del Caucaso settentrionale. Nel 1843 vi fu stabilita la sede dell'episcopato della Chiesa ortodossa russa e quattro anni dopo la città divenne il capoluogo amministrativo dell'omonimo governatorato. A causa dei pluriennali scontri con le popolazioni locali, lo zar Alessandro si affida al diplomatico e militare di origine greca, Konstantin Papandopulos, il quale in breve tempo riporta la pace. In premio, lo zar gli regala la cittadina di Stavropol' e lo fa governatore. Alla fine del secolo, ammalatosi, il Papandopulos va a curarsi a Wiesebaden, dove conosce la cantante lirica Maia Strozzi, a detta di Thomas Mann, la più grande cantante dell'epoca. Dalla loro unione, nascerà il compositore croato Boris Papandopulo (che nel 1946 fonderà l'orchestra e l'Opera a Fiume), in teoria l'ultimo Governatore di Stavropol'.

Durante la guerra civile russa la città passò di mano diverse volte, fino ad essere definitivamente occupata dall'Armata Rossa il 29 gennaio 1920, a spese dell'Armata dei Volontari del generale Anton Denikin. La città nel 1935 fu ribattezzata Vorošilovsk in onore di Kliment Vorošilov, ma riprese il suo nome originale nel 1943.

Durante la seconda guerra mondiale, tra il 3 agosto 1942 ed il 13 gennaio 1943, la città fu occupata dall'esercito della Germania nazista.

È del 1946 la realizzazione di un gasdotto che collega i locali siti di estrazione del gas naturale alla città di Mosca. Il presidente dell'Unione Sovietica, Michail Gorbačëv, è nato nel Territorio di Stavropol' ed ha vissuto diversi anni a Stavropol' come capo della locale amministrazione.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

La città possiede uno tra i più grandi e migliori parchi urbani della Russia[senza fonte]

Architetture religioseModifica

  • Cattedrale di Sant'Andrea
 
Cattedrale di Sant'Andrea

EconomiaModifica

L'economia di Stavropol' è principalmente industriale, centrata sulla produzione di automobili, mobili, materiali e accessori per l'edilizia.

CulturaModifica

IstruzioneModifica

I principali istituti accademici della città sono:

Infrastrutture e trasportiModifica

ed è collegata alle altre città russe tramite ferrovia, autostrada e collegamenti aerei.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Fonte: mojgorod.ru

Etnie e minoranze straniereModifica

Una parte consistente della popolazione cittadina consiste di rifugiati, che sfuggono all'instabilità politica ed economica delle regioni vicine e degli stati caucasici confinanti.[senza fonte]

SportModifica

CalcioModifica

La squadra di calcio locale è la Dinamo Stavropol'.

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

OnorificenzeModifica

  Ordine della Rivoluzione d'ottobre

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia