Play Suisse

servizio di video on demand svizzero

Play Suisse è un servizio di video on demand gratuito che raccoglie produzioni e coproduzioni cinematografiche delle quattro unità aziendali della Società svizzera di radiotelevisione (SRG SSR), il servizio pubblico audiovisivo svizzero[1]. Nello specifico, si tratta della Radiotelevisione svizzera (RSI), la Radiotélévision Suisse (RTS), la Schweizer Radio und Fernsehen (SRF) e la Radiotelevisiun Svizra Rumantscha (RTR).

Play Suisse
StatoSvizzera Svizzera
Fondazione2020
Fondata da SRG SSR, RSI (azienda), RTS (Svizzera), SRF (azienda), RTR
ProdottiVideo on demand
Slogan«La Svizzera in versione originale»
Sito webwww.playsuisse.ch

La piattaforma comprende film, serie televisive e documentari da vedere in streaming in lingua originale, con sottotitoli e doppiaggio nelle lingue nazionali svizzere[2] (italiano, francese, tedesco, romancio), nonché una selezione di contenuti sottotitolati in inglese[3]. Questa particolarità rispecchia la diversità culturale della Svizzera e il ruolo della piattaforma nella coesione fra le regioni, che è alla base della sua missione sin da quando è stata lanciata[4]. Fra i titoli più famosi figurano le serie Wilder[5], Tschugger[6], Neumatt[7] e Sacha[8], i documentari Swissair 111 – Il disastro di Halifax[9] e #Female Pleasure, i film L'ordine divino, Fiamme in paradiso e La mia vita da Zucchina.

Il servizio è stato lanciato in Svizzera il 7 novembre 2020[4][10][11] ed è disponibile su molteplici dispositivi (computer, dispositivi mobili, televisore[1]). La piattaforma è finanziata tramite il canone radiotelevisivo svizzero. Pertanto, il suo utilizzo è gratuito per i residenti svizzeri che si trovano all'interno della Svizzera o in Europa[12][13][14][15][16].

Nel 2021, il rapporto Digimonitor dell'istituto IGEM[17] ha rilevato che Play Suisse ha conquistato la seconda posizione fra le piattaforme streaming più guardate in Svizzera[17][18]. I suoi concorrenti principali sono gli altri servizi streaming internazionali disponibili sul territorio elvetico, come Netflix[19], Disney+[20], Prime Video[21], Apple TV+[22], Sky[23], RaiPlay[24], ARTE[25], ARD Mediathek[26], ZDF[27] e gli attori nazionali Blue Play (Swisscom)[28] e oneplus[29].[30][31][32]

Nel 2021 la piattaforma ha circa 340000 utenti, 690000 spettatori mensili e un catalogo di 2700 titoli[33][34].

LancioModifica

La SRG SSR ha annunciato il lancio di Play Suisse nel giugno 2020, previsto per l’autunno dello stesso anno[35]. La piattaforma è stata lanciata il 7 novembre 2020[4][10] e già dopo un mese ha registrato un elevato utilizzo e un tasso di penetrazione in costante aumento[36], con quasi 130 000 nuovi account creati nella prima settimana e pressoché 280 000 a metà dicembre 2020.

Il budget della piattaforma è di 5 milioni di franchi[37].

DirezioneModifica

  • Gilles Marchand, Direttore generale SSR[38];
  • Bakel Walden, Direttore Sviluppo e Offerta SSR[39];
  • Pierre-Adrian Irlé, Responsabile del progetto[40]

DistribuzioneModifica

Play Suisse è disponibile in OTT su computer (via browser), come app per Smart TV (blue TV, Apple TV, Android TV, Chromecast, Samsung TV), e per dispositivi portatili (smartphone e tablet) con sistemi Android e iOS[1][41].

ContenutiModifica

La piattaforma offre una vasta selezione di film, serie, webserie, documentari, docu-fiction e cortometraggi svizzeri, oltre a registrazioni di concerti e festival. Tutti i contenuti sono sottotitolati in tedesco, francese, italiano e sporadicamente in Romancio. Molti programmi – spesso le serie più importanti e di successo – sono doppiati in tedesco, francese e italiano.[2]

Play Suisse offre spesso contenuti in esclusiva prima che essi vengano trasmessi sui canali televisivi della SRG, come ad esempio l’intera terza (gennaio 2021) e quarta stagione (gennaio 2022) di Wilder e la serie thriller Fuori stagione (marzo 2021)[42][5][43].

Il catalogo viene costantemente aggiornato e da circa 1 000 programmi al momento del lancio conta ora pressoché 3 000 contenuti[44][33][34][1].

PartenariatiModifica

Play Suisse lavora in stretta collaborazione con vari festival svizzeri, ai quali riserva una pagina tematica e delle collezioni dedicate. Tra di essi:

  • Giornate di Soletta (Solothurner Filmtage)[45];
  • Festival international de Films de Fribourg (FIFF)[46];
  • Schweizer Jugendfilmtage (Festival Ciné Jeunesse Suisse)[47];

La piattaforma collabora inoltre con la Cineteca svizzera e propone una selezione di momenti significativi della storia elvetica attraverso estratti di cinegiornale[65][37].

Play Suisse coopera anche con altri attori della scena streaming europea nel progetto chiamato The European Collection, grazie al quale reportage e formati web su temi attuali di politica e società vengono resi accessibili sulla stessa Play Suisse e sulle mediateche di ARTE[25], ARD[26], ZDF[27] e France Télévisions[66][1][67].

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Play Suisse | SRG SSR, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  2. ^ a b Focus Play Suisse: «Preferiamo mantenere alti standard di qualità, anche a scapito della quantità», su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  3. ^ (EN) Swiss Film Selection, su SWI swissinfo.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  4. ^ a b c Play Suisse: al via la nuova piattaforma streaming della SSR, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  5. ^ a b L’ultima stagione della rinomata serie «Wilder» su Play Suisse, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  6. ^ «Tschugger» su Play Suisse, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  7. ^ Nuova serie «Neumatt» della SRF, da sabato sera su Play Suisse, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  8. ^ La nuova serie di RTS «Sacha» su Play Suisse, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  9. ^ «Swissair 111 – il disastro di Halifax» su Play Suisse, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  10. ^ a b Inaugurazione della nuova piattaforma di streaming SSR il 7 novembre, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  11. ^ (FR) Play Suisse, la plateforme de streaming de la SSR, est en ligne, su rts.ch, 7 novembre 2020. URL consultato il 29 aprile 2022.
  12. ^ Play Suisse ora disponibile anche nell’UE, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  13. ^ (DE) So easy streamst du mit Play Suisse Schweizer Serien in der EU, su cetoday.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  14. ^ (DE) Richard Petri, Play Suisse auch in EU-Raum verfügbar, su DIGITAL FERNSEHEN, 13 luglio 2021. URL consultato il 29 aprile 2022.
  15. ^ Von Athen bis Zagreb: «Play Suisse» gibt‘s neu in der ganzen EU, su kleinreport.ch.
  16. ^ Play Suisse si vede anche nell'Unione Europea, su laRegione, 12 luglio 2021. URL consultato il 29 aprile 2022.
  17. ^ a b IGEM | Digimonitor Studie Mediennutzung Schweiz, su igem.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  18. ^ (FR) Et en plus, c’est gratuit! – Play Suisse devance Disney, su 24 heures. URL consultato il 29 aprile 2022.
  19. ^ (EN) Netflix - Watch TV Shows Online, Watch Movies Online, su netflix.com. URL consultato il 29 aprile 2022.
  20. ^ (IT) Disney+ | La casa dello streaming di Disney, Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic e Star., su disneyplus.com. URL consultato il 29 aprile 2022.
  21. ^ Prime Video, su primevideo.com. URL consultato il 29 aprile 2022.
  22. ^ (EN) Apple TV+, su Apple. URL consultato il 29 aprile 2022.
  23. ^ Sky Glass - The New 4k TV From Sky | Sky Broadband, TV & Mobile | Sky.com, su sky.com. URL consultato il 29 aprile 2022.
  24. ^ RaiPlay, Molto più di quanto immagini, su RaiPlay. URL consultato il 29 aprile 2022.
  25. ^ a b ARTE, il canale culturale europeo, gratis e on demand, su ARTE. URL consultato il 29 aprile 2022.
  26. ^ a b (DE) ARD Mediathek · Videos von Das Erste und den Dritten Programmen · ARD Mediathek, su ardmediathek.de. URL consultato il 29 aprile 2022.
  27. ^ a b (DE) ZDFmediathek, su zdf.de. URL consultato il 29 aprile 2022.
  28. ^ blue: guarda sport, TV, serie e film, su blueplus.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  29. ^ (DE) oneplus - Bester Schweizer Streaming-Dienst, su oneplus.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  30. ^ (FR) Offre de films et séries TV – Play Suisse fait son trou dans la jungle du streaming, su Tribune de Genève. URL consultato il 29 aprile 2022.
  31. ^ (EN) How Play Suisse made waves among the streamers, su SWI swissinfo.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  32. ^ 7 Schweizer Streaming-Alternativen zu Netflix und Co., su vybe.ch.
  33. ^ a b Play Suisse festeggia il suo primo compleanno, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  34. ^ a b Tutti i numeri di un anno di Play Suisse, su laRegione, 17 novembre 2021. URL consultato il 29 aprile 2022.
  35. ^ Play Suisse, la nouvelle plateforme de streaming de la SSR - Radio Télévision Suisse RomandeRadio Télévision Suisse Romande, su Play Suisse, la nouvelle plateforme de streaming de la SSR - Radio Télévision Suisse RomandeRadio Télévision Suisse Romande, 8 giugno 2020. URL consultato il 29 aprile 2022.
  36. ^ Play Suisse: avvio in grande stile e nuove proposte da non perdere per le feste, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  37. ^ a b (FR) Nouvelle plateforme numérique – Play Suisse, la malle aux trésors des chaînes nationales, su 24 heures. URL consultato il 29 aprile 2022.
  38. ^ Gilles Marchand | SRG SSR, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  39. ^ Bakel Walden | SRG SSR, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  40. ^ (FR) Les défis de Play Suisse après un an dʹexistence, su rts.ch, 13 novembre 2021. URL consultato il 29 aprile 2022.
  41. ^ (FR) Avec Play Suisse, la SSR se dote enfin d’une plateforme reflétant sa diversité, in Le Temps, 10 novembre 2020. URL consultato il 29 aprile 2022.
  42. ^ (FR) La neige salue la sortie de la série «Wilder», saison 3, in Le Matin, 4 gennaio 2021. URL consultato il 29 aprile 2022.
  43. ^ «Fuori stagione», la nuova serie thriller di RTS su Play Suisse, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  44. ^ FAQ Play Suisse | SRG SSR, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  45. ^ (DE) 58. Solothurner Filmtage, su 58. Solothurner Filmtage. URL consultato il 29 aprile 2022.
  46. ^ Festival International du Film de Fribourg, su fiff.ch.
  47. ^ Schweizer Jugendfilmtage - Festival Ciné Jeunesse Suisse, su Schweizer Jugendfilmtage. URL consultato il 29 aprile 2022.
  48. ^ La SSR patrocina il Festival del film Visions du Réel, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  49. ^ Visions du Réel, su visionsdureel.ch.
  50. ^ (FR) NIFFF 2022, su 2022.nifff.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  51. ^ (FR) À propos de Play Suisse, su MJF. URL consultato il 29 aprile 2022.
  52. ^ Il Montreux Jazz Festival su Play Suisse, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  53. ^ (FR) Play Suisse se met à l’heure du Montreux Jazz Festival, su Cominmag.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  54. ^ Ausgewählte Konzerte des Montreux Jazz Festival auf Play Suisse – andreasvongunten.com, su andreasvongunten.com. URL consultato il 29 aprile 2022.
  55. ^ «They All Came Out To Montreux» su Play Suisse, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  56. ^ Il Locarno Film Festival su Play Suisse, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  57. ^ Locarno Film Festival, su Locarno Film Festival. URL consultato il 29 aprile 2022.
  58. ^ Festival International du Film Alpin des Diablerets, su fifad.ch.
  59. ^ Il grande cinema d'animazione a Baden e nel vostro salotto, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  60. ^ (DE) Fantoche, su Fantoche. URL consultato il 29 aprile 2022.
  61. ^ (DE) Zurich Film Festival, su Zurich Film Festival. URL consultato il 29 aprile 2022.
  62. ^ (DE) Internationale Kurzfilmtage Winterthur | Willkommen, su kurzfilmtage.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  63. ^ I momenti salienti del Festival internazionale del film di Ginevra su Play Suisse, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  64. ^ (FR) GIFF 2021, su GIFF 2021. URL consultato il 29 aprile 2022.
  65. ^ Play Suisse presenta puntate del Cinegiornale svizzero, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.
  66. ^ (FR) France Télévisions | Toutes les offres du groupe audiovisuel français, su France Télévisions. URL consultato il 29 aprile 2022.
  67. ^ The European Collection disponibile su Play Suisse, su srgssr.ch. URL consultato il 29 aprile 2022.