Apri il menu principale
Punta Sommeiller
Punta sommeiller da colle valfredda occidentale.jpg
Il versante SW visto dal colle Valfredda occidentale
StatiItalia Italia
Francia Francia
RegionePiemonte Piemonte
Rodano-Alpi Rodano-Alpi
ProvinciaTorino Torino

Stemma Savoia
Altezza3 333 m s.l.m.
Prominenza339 m
CatenaAlpi
Coordinate45°07′41.88″N 6°51′08.64″E / 45.1283°N 6.8524°E45.1283; 6.8524Coordinate: 45°07′41.88″N 6°51′08.64″E / 45.1283°N 6.8524°E45.1283; 6.8524
Altri nomi e significatiPointe Sommeiller
Data prima ascensionedocumentata: 1871
Autore/i prima ascensioneMartino Baretti[1]
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Punta Sommeiller
Punta Sommeiller
Mappa di localizzazione: Alpi
Punta Sommeiller
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Sud-occidentali
SezioneAlpi Cozie
SottosezioneAlpi del Moncenisio
SupergruppoCatena Bernauda-Pierre Menue-Ambin
GruppoGruppo d'Ambin
SottogruppoGruppo Sommeiller-Vallonetto
CodiceI/A-4.III-B.6.b

La Punta Sommeiller (3.333 m - Pointe Sommeiller in francese) è una montagna delle Alpi Cozie situata lungo la linea di confine tra l'Italia e la Francia. Amministrativamente è divisa tra i comuni italiani di Bardonecchia (versante SW) e Exilles (versante SE) e quello francese di Bramans (versante N).

ToponimoModifica

 
Punta Sommeiller (a sinistra) e Rognosa d'Etiache, viste dalla Rocca d'Ambin, con al centro il Colle del Sommeiller

«In val di Susa si conoscono tre Rognose, questa tra Sauze de Cesanne e Pragelas, sullo spartiacque Dora Riparia-Chisone; la Rognosa di Galambra che fa da nodo tra i valloni di Rochemolles, Galambra (Dora Riparia) e d'Ambin (Arc) cui, per chiarezza, cangiai nome nel 1871, battezzandola Punta Sommeiller (metri 3,334). Infine la Rognosa di Etiâche, tra i valloni di Rochemolles (Dora Riparia), d'Ambin e d'Etiâche (Arc) ...»

(Bollettino del Club Alpino Italiano, 1875, vol. 9 pag. 358)

Anticamente era chiamata Monte Balme oppure Rognosa di Galambra; in seguito è stata così chiamata dal geologo Martino Baretti (al quale si deve anche la prima ascensione documentata alla cima) per evitare la confusione con le altre rognose della zona e in ricordo dell'ingegnere Germain Sommeiller, che diresse i lavori del Traforo ferroviario del Frejus.

DescrizioneModifica

 
Il pilastrino IGM sulla cima della montagna

La montagna è contornata da diversi ghiacciai attualmente in fase di ritiro molto accentuato.

Sulla cima, evidenziato da un pilastrino di calcestruzzo, si trova il punto geodetico trigonometrico dell'IGM denominato Monte Sommeiller (cod. 054052).[2]. Sono pure presenti un grosso ometto di pietre con un bastone di legno conficcato in mezzo.

Ascesa alla vettaModifica

L'ascesa dal versante italiano avviene normalmente dal rifugio Camillo Scarfiotti oppure dal rifugio Levi Molinari tramite il passo settentrionale dei Fourneaux (3.159 m) e il detritico crestone meridionale.

Può anche essere raggiunta per la cresta nord-est partendo dal refuge d'Ambin e scavalcando poi l'omonimo Monte Ambin.[1]

Punti di appoggioModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Aruga, Losana e Re, p. 319.
  2. ^ Punti Geodetici, servizio dell'IGM on-line su www.igmi.org Archiviato il 5 giugno 2012 in Internet Archive. (consultato nell'ottobre 2010)

BibliografiaModifica

  • Roberto Aruga, Pietro Losana e Alberto Re, Alpi Cozie Settentrionali, Guida dei Monti d'Italia, Milano, Club Alpino Italiano e Touring Club Italiano, 1985.

CartografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica