Apri il menu principale

Quantum of Solace (videogioco)

videogioco del 2008
Quantum of Solace
videogioco
JB LiveEngine s 2012-04-12 20-56-28-59.jpg
Una scena del gameplay
PiattaformaMicrosoft Windows, Xbox 360, PlayStation 3, Nintendo Wii, PlayStation 2, Nintendo DS
Data di pubblicazione31 ottobre 2008
GenereAzione
OrigineStati Uniti
SviluppoTreyarch (PlayStation 3, Xbox 360), Eurocom (PlayStation 2), Beenox (Microsoft Windows, Nintendo Wii), Vicarious Visions (Nintendo DS)
PubblicazioneActivision, Sony Computer Entertainment (PlayStation 3), Square Enix (Giappone)
Modalità di giocoGiocatore singolo e Multiplayer

Quantum of Solace (conosciuto anche come 007 Quantum of Solace) è un videogioco del tipo sparatutto in prima persona (sparatutto in terza persona nella versione per PlayStation 2) basato sui film aventi come protagonista James Bond, Casino Royale e Quantum of Solace, pubblicato il 31 ottobre 2008 in Europa ed il 4 novembre dello stesso anno in America settentrionale[1]. Il videogioco è stato pubblicato per PlayStation 3, PlayStation 2, Xbox 360, Nintendo Wii, Nintendo DS e Microsoft Windows ed è stato sviluppato da diverse compagnie (Treyarch, Eurocom, Beenox, Vicarious Visions).

Quantum of Solace utilizza lo stesso motore grafico di Call of Duty 4: Modern Warfare.[2]

Indice

CaratteristicheModifica

Il protagonista di Quantum of Solace è ispirato nel volto e nella voce all'attore Daniel Craig[3], interprete di James Bond nei film Casino Royale e Quantum of Solace. Gli eventi del videogame prendono spunto dalle vicende dei due film. Il gioco unisce elementi di azione in prima persona con un sistema di combattimento sotto copertura in terza persona.

TramaModifica

DoppiaggioModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) James Bond: Quantum of Solace for PC Release Summary, gamespot.com. URL consultato il 25-12-2009.
  2. ^ (EN) Jimmy Thang, Activison Plans to Overhaul Tony Hawk, in IGN, 8 marzo 2008. URL consultato il 6 novembre 2011.
  3. ^ Andrea Maderna, Daniel Craig sbarca su Xbox 360, next.videogame.it, 7 ottobre 2008. URL consultato il 25-12-2009.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica