redEyes
レッドアイーズ
(Reddoaiizu)
Red Eyes.jpg
Genereazione
Manga
AutoreJun Shindo
EditoreKōdansha
Targetshōnen
1ª edizione2000 – in corso
Tankōbon24 (in corso)
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
Collana 1ª ed. it.Manga 2000
1ª edizione it.settembre 2001 – in corso
Volumi it.23 / 24 Completa al 96%

redEyes (レッドアイーズ Reddoaiizu?) è un manga, scritto e disegnato da Jun Shindo, pubblicato in originale per la prima volta nel 2000 e in lingua italiana nel settembre 2001. I numeri successivi escono inizialmente a distanza di tre mesi l'uno dall'altro, ma dal quarto la pubblicazione diventa totalmente irregolare.

Il fumetto, che si legge come in originale da destra verso sinistra, è un misto tra azione, violenza e coraggio, un impasto in cui l'attenzione del lettore viene continuamente sollecitata da combattimenti all'ultimo sangue e dalla comparsa di nuovi personaggi. Oltre alla storia, nella parte finale del fumetto, l'autore inserisce una rubrica chiamata “Raccolta Dati”, in cui spiega con maggior precisione gli avvenimenti bellici e politici lasciati in secondo piano durante la narrazione, come anche i modelli delle tute e delle armi che l'autore ha inventato e utilizzato nella storia.

TramaModifica

Red Eyes è un fumetto ambientato apparentemente in un presente alternativo, dove la Repubblica di Regium e la Federazione di Dragnof si stanno dando battaglia sfoggiando tutti gli armamenti a loro disposizione.

Il protagonista è Grant Mills, comandante dei "Jackal", un corpo speciale dotato di SAA (Special Assault Armor, esoscheletri armati pesantemente), al servizio dell'esercito di Regium.
Genocide, così viene chiamato Grant Mills sul campo di battaglia, viene tradito dal suo sottoposto Julian Crazy, e dai suoi stessi compagni nello scontro decisivo, che porta così Dragnof alla vittoria della guerra. Successivamente Crazy riceve promozioni e continua il suo doppio gioco tra i due eserciti per realizzare le proprie ambizioni, mentre Mills viene ingiustamente accusato di tradimento e condannato a morte. Il giorno dell'esecuzione, Mills però riesce a fuggire e a reintegrasi in quel che resta del suo esercito, la Terza Armata di Regium, che non si è mai arresa, per continuare la guerra, ma soprattutto, cominciare una violenta e spietata caccia al responsabile dell'accaduto, il maggiore Julian Crazy.

Da questo punto in poi si vengono a scoprire i vari complotti che hanno minato la repubblica di Regium, orditi dai Divan, un'antica e ricchissima casata nobiliare di cui Crazy fa parte, oltre al passato dei vari membri della squadra dei "Jackal" e del suo comandante che continua ad incutere terrore negli animi di chiunque gli si ponga di fronte.

In seguito proseguendo nella storia, si scopre che è ambientata nel futuro, e che le due nazioni immaginarie protagoniste del conflitto, Regium e Dragnov, sono emerse dai resti di un collassato "States" (l'equivalente dei nostri USA), che nonostante il collasso, ha lasciato nello spazio i propri satelliti-killer armati di laser, che vengono definiti da chi sa della loro esistenza, i "Kami", ovvero gli dei per la loro potenza devastatrice. Questi satelliti sono ancora attivi e sono programmati per abbattere qualsiasi cosa raggiunga una certa altitudine, rendendo impossibile l'uso di testate nucleari o missili balistici. Lo scopo di Julian Crazy è impadronirsi di questa rete di satelliti, poiché sa che la sua casata dei Divan possiede alcune delle chiavi necessarie ad attivarle, e cercherà di ottenere le rimanenti password, aiutato dai suoi collaboratori, mentre Mills striscia tra fango e sangue per trovarlo e ucciderlo, ma trova armi sempre più potenti, tra cui la possente armatura Mk 54, rifiutata dall'esercito poiché così complessa e dai comandi talmente sensibili da poter essere controllata praticamente solo da Mills o da qualcun altro di pari esperienza.

E così, Regium da nazione sconfitta, torna in gioco, anzi in guerra, grazie a Mills e agli sforzi della Terza Armata, che riesce a riorganizzarsi e a reprimere Dragnov, sferrando pesanti colpi al nemico, e riuscendo persino a organizzare con successo un attentato alla più alta carica della federazione Dragnov, il maresciallo Powell, che verrà ucciso grazie all'azione di un solo uomo infiltrato, un membro dei Jackal. Tutto questo grazie al colonnello Ridas, un trasandato ma geniale comandante dall'aspetto trascurato e con la barba incolta, e al maresciallo Gadona, un grande ufficiale e organizzatore.

Julian Crazy è sempre più vicino a completare il suo piano, e grazie alla sua freddezza e astuzia incastra un tassello dopo l'altro, ma il maggiore Mills lo sta cercando e quasi gli fiata sul collo. Riuscirà la Repubblica di Regium a vincere la guerra?


PersonaggiModifica

Jackals Special ForceModifica

Nonostante ci sono otto membri dei Jackal in tutto incluso Mills, quasi nessuna menzione viene fatta riguardo all'ottavo membro, quando Mills chiede sia a Rain che a Ordman informazioni sul resto della squadra.

Capitano Grant MillsModifica

Prima della guerra era un normale benzinaio, che scopre la sua attitudine al combattimento durante un furto salvando una donna da due criminali, e in seguito all'incontro con il colonnello Alan Classad che lo raccomanda per l'ingresso nel plotone dei Ranger. Durante l'addestramento conosce Rain e Lars e i tre diventeranno amici inseparabili. Soprannominato "Genocide" per l'incredibile numero di truppe di Dragnov eliminate completamente da solo, è un lupo solitario sul campo di battaglia. E'esperto di ogni forma di combattimento, riuscendo persino ad uccidere tutto il plotone di forze speciali che doveva prelevarlo dalla sua cella, e a scappare dal carcere ad alta sicurezza dov'era rinchiuso. All'inizio giura vendetta contro coloro che lo hanno tradito e in seguito si riunisce alla Terza Armata, sentendo che la sua missione originale non è ancora completa e che in questo modo avrà maggiori possibilità di scoprire ed eventualmente mandare in fumo il piano di Crazy.

Tenente Julian CrazyModifica

Originariamente è il secondo in comando di Mills, per poi organizzare un ammutinamento in favore delle forze di Dragnov che stavano vincendo, in modo da trovarsi nella fazione vincitrice. Quando è stato assegnato con Mills per eliminare le forze nemiche, lui uccide anche i soldati alleati dell'esercito di Regium, usando le loro morti come modo per incastrare Mills come traditore che ha tentato di disertare a Dragnov. Dopo la guerra, diventa un colonnello nelle forze armate di Dragnov, oltre a rimanere anche un tenente nel suo vecchio esercito, Regium, prendendo stipendi da due eserciti contrapposti. In seguito si scopre che è un discendente della dinastia reale Divan, e vuole accedere alla rete di satelliti messa in orbita in passato dagli States, poiché possiede una parte della chiave del sistema.

Capitano OrdmanModifica

Un militare psicopatico con tendenze sadiche. Diventa capitano della prima unità GIGN (la s.w.a.t. di Regium). Prima che la guerra finisse, ha tentato di uccidere Mills, mandandogli una bomba in un pacco tramite un ragazzino senzatetto, ma Mills lo capì al momento giusto e sopravvisse, e divenne capitano dei Jackal in seguito, una posizione che sarebbe spettata a Ordman se Mills fosse morto. Ha tradito Mills perché sentiva che Regium stava per perdere la guerra, e perché aveva già in precedenza tentato di ucciderlo ma senza successo. Nel secondo volume, viene ucciso da Mills, insieme a tutta la sua unità, poiché Mills riesce a sottrarre una SAA a un nemico ucciso. Nonostante la sua arma non sia sufficiente per danneggiare o perforare l'armatura di ordman, alla fine utilizza il controllo remoto della sua tuta, attaccando poi Ordman da un'altra direzione, cogliendolo di sorpresa e colpendolo in un punto debole della tuta da vicino.

Tenente Rain KurtModifica

Rain è il migliore amico di Mills. È stato una volta ferito allo stomaco da un cecchino, e Mills si è preso due colpi per andarlo a prendere e tirarlo fuori da una brutta posizione salvandogli la vita. Tradisce Mills, poiché Crazy stava usando Leila, sua sorella come ostaggio. Quindi in seguito combatte con Mills ma è chiaro che non ha intenzione di ucciderlo, e dopo essere stato sconfitto, Mills gli ordina di unirsi al suo gruppo. Ritorna così un fedele compagno per Mills e un valoroso membro della terza armata. Usa una Zebra della GAF modificata.

Lars OddModifica

Un cecchino molto famoso durante la guerra, oltre ad essere il migliore amico di Grant Mills e Rain Kurt coi quali fa squadra nell'esercito, utilizza una tuta SAA che è una variante della Swashbuckler. Ha mandato il suo fratello malato in un ospedale militare per trattamenti e quest'ultimo è stato utilizzato da Crazy come ostaggio per costringere Lars a tradire Mills. Suo fratello muore comunque e Lars lascia l'esercito per ritirarsi nelle montagne giurando di non uccidere mai più. Dopo decide di rimangiarsi temporaneamente la sua promessa per partecipare a una missione con Mills dove dovrà utilizzare la sua SAA a lungo raggio di attacco per distruggere un cannone d'artiglieria puntato su un passo montano che Mills aveva bisogno di attraversare e che era sbarrato da quest'arma. Riuscirà a colpire il punto debole della torretta facendo esplodere l'artiglieria, ma essa sparerà a lui a sua volta, colpendolo con un colpo diretto appena poco dopo e ponendo fine alla leggenda del migliore cecchino di Regium.

Klaus GadonaModifica

Anche Gadona ha tradito Mills con lo scopo di far finire la guerra, ma in seguito si riunisce alla terza armata e ottiene il comando di rifornimenti e logistica. È responsabile di fornire a Crazy informazioni sulle attività di Mills.

Rod SteinerModifica

Uno dei più abili membri dei Jackal insieme a Mills. Si vede solo in pochi capitoli, quando viene inviato in missione sotto copertura per uccidere il generale Arksend H. Powell. Si introduce nel palazzo presidenziale di Dragnov sotto le mentite spoglie di un addetto alla pulizia, lavorandoci per settimane per non destare alcun sospetto in attesa del momento giusto per compiere l'attentato e per studiare alla perfezione l'edificio e le sue vie d'uscita. Riesce con una precisione impeccabile nell'intento, utilizzando un silenziatore fatto in casa, e riesce persino a fuggire indisturbato, travestito da guardia ufficiale del palazzo. L'assassinio del generale distruggerà il morale delle truppe di Dragnov.

Personaggi secondariModifica

Saia HamiltonModifica

Una ragazza senzatetto che Mills conosce nel secondo volume, poco prima di ricevere l'assalto della squadra di Ordman. È sola e si affeziona a Mills e insiste per restare con lui. La sua città stava venendo evacuata verso la fine della guerra in seguito a bombardamenti, quando la sua famiglia e i suoi amici morirono esplodendo con un camion colpito da truppe di Dragnov che sparavano per divertimento.

Colonnello Alan ClassadModifica

Un eroe e veterano di Regium. Era il comandante del reggimento Ranger di Regium. Ha reclutato Mills quando si trovava nella stazione di servizio dove Mills lavorava come benzinaio. E lo ha raccomandato per entrare nel JRR, Joint Ranger Regiment, dove la storia di Mills ha inizio, e dove solo membri già elite dell'esercito possono accedere. Verso la fine del periodo di addestramento di Mills, Classad guida una ribellione al comando di diversi plotoni di Ranger per rubare la SAA custodita nella caserma. L'intenzione dei ribelli era di iniziare un conflitto con Dragnov, considerando disonorevole la scelta dello stato di Regium di arrendersi alle richieste di territori di Dragnov. Classad combatte contro Mills, e questo scontro lo trasforma nella macchina assassina che tutti chiameranno "Genocide". Dopo aver sconfitto il colonnello, Mills elimina anche il resto dei ribelli da solo.

Tenente Leila KurtModifica

Sorella di Rain Kurt ed ex ostaggio di Julian Crazy per il quale in seguito svolge il lavoro di segretaria ed esperta di sistemi informatici.

Colonnello Leon RidasModifica

Stratega principale della Terza Armata riorganizzata, con i suoi caratteristici capelli scombinati. E'il maggiore responsabile dei successi militari della Terza Armata di Regium ed è anche parzialmente responsabile per il miracolo di Lent, dove Ridas ha diretto gli otto membri dei Jackal comandati da Mills, i quali hanno tenuto sotto stallo un'intera divisione di Dragnov per due giorni.

ArmamentiModifica

Come detto prima, la storia è in realtà ambientata nel futuro, come si vede ad un certo punto della trama, e le due nazioni immaginarie Regium e Dragnov, sono emerse dai resti di un collassato "States", l'equivalente dei nostri stati uniti, è come se il mondo del fumetto fosse arretrato qualche decennio nel passato, nonostante si trovi in realtà anni avanti al nostro presente, e alcuni aspetti della tecnologia probabilmente sono andati persi. Infatti il design delle truppe di fanteria normali ricorda la seconda guerra mondiale più che il presente o futuro, come anche le divise delle truppe da parata e delle guardie ufficiali. I veicoli sono anch'essi abbastanza datati, eccezion fatta per i carri armati, più moderni, ispirati all'Abrams e ai T90, per poi arrivare alle tute corazzate, che sembrano provenire dal futuro invece. Probabilmente la tecnologia rimasta è in mano all'esercito che non può più produrre in massa come nell'epoca passata, risparmiando i migliori equipaggiamenti e ritrovati solo per pochi reparti scelti.

Inoltre, sembra che i satelliti killer messi in orbita dagli States, oltre ad essere ancora attivi, siano programmati per abbattere qualsiasi cosa raggiunga una certa altitudine, ecco perché in Red Eyes, nessuno ha mai utilizzato testate nucleari o missili balistici. Ad eccezione del primo volume, dove viene impiegato un missile senza traccia di calore che non può essere localizzato in questo modo, per distruggere un'intera città e sancire la vittoria della federazione di Dragnov.

Special Assault Armor (SAA)Modifica

Le SAA (Special Assault Armor) sono tute corazzate che proteggono l'indossatore dalla maggior parte delle armi, alcune sono così robuste da proteggere persino dal calibro 20mm (tuttavia presentano qualche punto debole, come attuatori, giunture e porzioni non corazzate in faccia o intorno ad essa ed hanno una batteria capace di sostenere otto ore di combattimento continuo. Le truppe SAA solitamente sono armate con una mitragliatrice calibro 50 (12,7mm) e un lanciagranate. Modelli più avanzati utilizzati dai reparti speciali come i Jackal possono montare anche lanciamissili anticarro sopra le spalle o possono imbracciare degli speciali cannoni simili a quelli dei carri armati. In situazioni di emergenza, le SAA possono anche essere telecomandate a distanza.

Ariel Gunner Industries (Repubblica di Regium)Modifica

APF-175 "Barutisshu" (Battle Tissue) : La SAA di produzione di massa più largamente utilizzata da Regium e dalle sue unità corazzate durante la guerra. Il nome ha un errore di traduzione nella nostra lingua: L'autore intendeva dire "Battle Tissue", tessuto da combattimento, non compreso molto bene dal traduttore, a causa della L che in giapponese si legge R, che lo ha translitterato semplicemente nei nostri caratteri, scrivendo così "barutisshu" che apparentemente non ha senso e sembra solo un nome giapponese.

ASP-177E "Swashbuckler" : La SAA più avanzata all'inizio della storia. Usata dai Jackal.

ASP-NC1200R "Blackbird" : Usata dalla prima unità corazzata del GIGN, sviluppata esclusivamente per il CQB (combattimento ravvicinato). Ordman utilizzava una versione speciale più corazzata di questa tuta, chiamata "Darkhawk" che era immune ai proiettili standard da 12,7mm H/AP solitamente utilizzati dalle SAA.

XSP-180MK-54 : La Mk-54 della quale Saia sbaglierà il nome con la vernice scrivendo invece "NK 54", è un modello ad alte prestazioni successore della Swashbuckler utilizzata dai Jackal. Ha fallito i test dell'appalto indetto da Dragnov per la nuova SAA da utilizzare e produrre in massa a causa dell'estrema sensibilità dei comandi. È equipaggiata con un cannone da 15 mm e una mitragliatrice sopra il braccio dotata di proiettili particolarmente veloci e perforanti.

Gaier Arms Fabric (Federazione Dragnov)Modifica

FFR-A4 "Barume" : La saa utilizzata da Dragnov, ribattezzata "Lentume" durante la guerra per la sua pesantezza.

FR-A12 "Zebra" : Il modello prototipo sviluppato dalla GAF, molta della sua tecnologia deriva dalla rivale ditta AGI. Armata con missili anticarro a ricerca e sistemi di puntamento avanzato in grado di agganciare i bersagli anche da dietro i muri.

FR-A5M2 "Cobra" : SAA di alta fascia e ad alte prestazioni usata dal reparto Cobra, gli equivalenti dei Jackal nella federazione di Dragnov.

Dati editorialiModifica

  • Editore: Panini Comics
  • Testata: Manga 2000
  • Autore: Shindo Jun (神堂潤)
  • Periodicità: Irregolare
  • Numeri pubblicati: 22
  • Prima uscita: settembre 2001
  • Ultima uscita: novembre 2018
  • Prossima uscita prevista: Il numero 21 di Red Eyes uscirà prossimamente.
  • Pubblicato anche in: Giappone / Cina / Corea / Thailandia

Collegamenti esterniModifica

  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga