Renée Adorée

attrice francese

Renée Adorée, nata Jeanne de La Fonte (Lilla, 30 settembre 1898Palm Springs, 5 ottobre 1933), è stata un'attrice francese naturalizzata statunitense.

Renée Adorée intorno al 1922

BiografiaModifica

Nata con il nome di Jeanne de La Fonte a Lilla, Francia, da genitori che lavoravano nel circo, a cinque anni si esibiva negli spettacoli circensi. A dieci anni cominciò a recitare in produzioni minori, girando l'Europa con la sua troupe. A diciotto anni, lasciò il circo e trovò lavoro a Parigi alle Folies Bergère. Vi stette per un anno per poi andare in Australia. A Sydney conobbe Claude Fleming, attore e regista di cinema che le fece girare il suo primo film e uno dei primi film australiani, 500 Pounds Reward. Ritornata in Europa, a Londra danzò nei teatri del West End.

Da Londra emigrò negli Stati Uniti e arrivò a New York dove continuò a lavorare a teatro, in tournée con una rivista musicale, Oh! What a Girl. Arrivata in California, a Los Angeles, in visita a Hollywood fu notata dal regista Raoul Walsh che le offrì una parte in The Strongest. Nel 1920, cambiando il nome in Renée Adorée, apparve così nel suo primo film hollywoodiano.

Il giorno di Capodanno del 1921, conobbe a New York Tom Moore (1883-1955), più vecchio di lei di quindici anni. Con i fratelli Matt, Owen e Mary, era uno degli attori più famosi di Hollywood. A sei settimane dall'incontro, il 21 febbraio 1921, i due si sposarono nella casa dell'attore a Beverly Hills. Il matrimonio durò solo pochi anni. Dopo il divorzio, Renée Adorée si sposò una seconda volta con Sherman Gill.

Malgrado la sua piccola statura, il cinema usò sempre più spesso la sua sensuale bellezza e i suoi occhi penetranti. Il suo ruolo più famoso è quello di Melisande nel film melodrammatico La grande parata (1925), che diventò uno dei più grandi successi della MGM e che è annoverato tra i capolavori dell'era del muto. Accanto a Adorée, il protagonista del film era John Gilbert, una delle più grandi star del cinema muto.

 
Renée Adoreée e Alec B. Francis in Man and Maid

Con l'avvento del sonoro, Adorée fu una delle fortunate che non dovette interrompere la carriera cinematografica a causa della voce; girò film con Lon Chaney, Owen Moore (l'ex-cognato) e con la star latina Ramón Novarro.

Alla fine del 1930 aveva recitato in 45 film, di cui gli ultimi 4 parlati. Dovette ritirarsi dall'industria cinematografica poiché le era stata diagnosticata la tubercolosi; contro il parere medico, portò a termine il suo ultimo film, Call of the Flesh, con Novarro. Venne ricoverata a Prescott, Arizona, dove rimase per due anni con conseguenti problemi psichici.

Nell'aprile del 1933 venne dimessa dalla clinica, potendo in teoria tornare alla sua carriera cinematografica. Quasi immediatamente peggiorò: la sua salute diminuiva giorno dopo giorno. Fu allontanata dalla sua casa a Tajunga Hills e portata al Sunland Health Resort nel settembre del 1933; morì qui, poco dopo il suo trentacinquesimo compleanno, il 5 ottobre 1933. È sepolta nel Hollywood Forever Cemetery, in California.

Il patrimonio fu valutato a 2 429 dollari; la sola erede era Victoria Adorée, madre dell'artista, che viveva a Londra. Non fu trovato alcun testamento.

RiconoscimentiModifica

Per il suo contributo all'industria del cinema, Renée Adorée ha una stella sulla Hollywood Walk of Fame al 1601 di Vine Street.

FilmografiaModifica

Film o documentari in cui appare Renée AdoréeModifica

BibliografiaModifica

  • (EN) Ray Stuart Immortals of the Screen, Bonanza Books, New York 1965

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN19942655 · ISNI (EN0000 0000 2838 3999 · LCCN (ENn85151894 · GND (DE1019299991 · BNF (FRcb14659537p (data) · BNE (ESXX1498223 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n85151894