Apri il menu principale
Rodolfo Acosta

Rodolfo Acosta, all'anagrafe Rodolfo Pérez Acosta (Chamizal, 29 luglio 1920Woodland Hills, 7 novembre 1974), è stato un attore messicano.

BiografiaModifica

Nacque da José Acosta e Alexandrina Perez nel territorio americano di Chamizal, zona a lungo contesa tra il Messico e il Texas. Il padre, che esercitava il mestiere di falegname, si trasferì con la famiglia a Los Angeles, dove Acosta fu allevato e si diplomò alla Lincoln High School. In seguito, il giovane studiò recitazione al Los Angeles City College e alla UCLA e fece le sue prime esperienze come attore al Pasadena Playhouse. All'età di 19 anni, vinse una borsa di studio per frequentare il Palacio de Bellas Artes a Città del Messico, dove studiò per tre anni.

Arruolatosi nel 1943 nella Marina degli Stati Uniti, dopo la guerra Acosta riprese la carriera artistica sul palcoscenico ed ottenne un piccolo ruolo nel film La croce di fuoco (1947) di John Ford, regista con il quale sarebbe tornato a lavorare in più occasioni. Emilio Fernández, produttore e coregista di La croce di fuoco, scrisse per Acosta un ruolo su misura per il film Salón México (1949), grazie al quale l'attore ottenne una candidatura come miglior interprete non protagonista agli Ariel Awards del 1950. Nello stesso anno, Acosta firmò un contratto con l'Universal Studios, ed apparve nel breve ruolo di Francisco Morales nel film Appuntamento con la morte (1950), accanto a James Mason e Marta Toren e, negli anni seguenti, continuò a dividersi tra Stati Uniti e Messico.

Malgrado si fosse affermato in patria come un romantico idolo dello schermo, Acosta acquistò la notorietà sulle scene statunitensi grazie a una lunga serie di personaggi di banditi, nativi americani e fuorilegge, complici il suo volto dai lineamenti marcati e il suo fisico possente. In rare occasioni, come nel film The Tijuana Story (1957), ebbe il ruolo di protagonista, ma la sua carriera a Hollywood lo portò a interpretare quasi sempre parti di antagonista, generalmente in pellicole western quali Hondo (1953), Rullo di tamburi (1954), Stella di fuoco (1960), I due volti della vendetta (1961), I quattro figli di Katie Elder (1965).

Acosta apparve regolarmente anche sugli schermi televisivi e divenne un volto familiare di serie western come Cheyenne (1958-1961), Gli uomini della prateria (1959-1964), e Bonanza (1964-1970). Nel 1959 interpretò il ruolo del capo indiano Satanta in un episodio della serie The Rebel, accanto a Nick Adams. Ebbe inoltre un ruolo ricorrente, quello di "Vaquero", nella serie Ai confini dell'Arizona, di cui interpretò 22 episodi tra il 1967 e il 1969.

Nel 1973 Acosta dovette diradare le apparizioni sulle scene a seguito dell'aggravarsi delle sue condizioni di salute. Morì nel novembre 1974, a causa di un cancro, a San Fernando (California) e venne sepolto al Forest Lawn Memorial Park (Hollywood Hills) di Los Angeles.

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN7577172 · ISNI (EN0000 0000 4531 5584 · LCCN (ENnr00020840 · GND (DE1026995264 · BNF (FRcb13930615f (data) · WorldCat Identities (ENnr00-020840