Saviana Scalfi

Saviana Scalfi (Milano, 3 ottobre 1938Roma, 19 novembre 2020) è stata un'attrice e regista teatrale italiana.

BiografiaModifica

Saviana Scalfi, dopo aver studiato all'accademia dei filodrammatici, a metà anni ‘60 va a New York all’Actor’s Studio e al suo rientro diventa una attrice professionista. Ha recitato in teatro, televisione, cinema. Il suo esordio televisivo avviene nel 1971 nel film L'errore del farmacista con la regia di Luciano Ricci, mentre nel 1974 recita al cinema per il film Il tempo dell'inizio diretto da Luigi Di Gianni.

Nel 1968 per il teatro ha anche un’esperienza con Giorgio Strehler e per tre stagioni (I bassifondi di Maksim Gorkij e Cantata del fantoccio lusitano di Peter Weiss), seguendo il regista quando esce dal Piccolo in polemica per fondare il gruppo Teatro Azione, di cui Saviana fece parte, accanto a Milva e Milena Vukotic,

Nel 1971 va a Roma e con Bruno Cirino anima il Teatro di Centocelle. Nel 1973 con Adele Cambria e Dacia Maraini, fonda il Teatro la Maddalena.[1]

Nel 1978 fonda il Collettivo Isabella Morra,[1] tale collettivo resterà attivo fino al 2005.

Durante questo periodo Saviana Scalfi è stata regista ed interprete di spettacoli come La regina dei cartoni scritto con Adele Cambria o Mamma eroina di Maricla Boggio.

Nel 2015 ritorna sia in televisione nella serie 1992 sia al cinema nel film Belli di papà con la regia di Giudo Chiesa.

È morta a Roma nel novembre 2020 a causa della COVID-19.[1]

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

TeatroModifica

RegistaModifica

  • La regina dei cartoni, rappresentato dal Collettivo teatrale "Isabella Morra" (1985-2001)
  • Mamma eroina di Maricla Boggio

NoteModifica

  1. ^ a b c Saviana Scalfi, una grande guerriera del teatro italiano, su libreriadelledonne.it, novembre 2020. URL consultato il 1º settembre 2021.

Collegamenti esterniModifica