Serie A2 2002-2003 (calcio a 5)

edizione del campionato italiano di calcio a 5
Serie A2 2002-2003
Competizione Serie A2
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 21 settembre 2002
al 12 aprile 2003
Luogo Italia Italia
Partecipanti 28
Formula Girone all'italiana,
play-off e play-out
Risultati
Promozioni Atletico Palermo
Luparense
San Paolo Pisa
Retrocessioni Afragola
Aosta
Forst Palermo
Jesina
Martina C5
Piemonte
VRF Verona
Statistiche
Miglior marcatore A: Brasile Márcio Zancanaro (Cesena)
B: ?
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2001-2002 2003-2004 Right arrow.svg

Il campionato di Serie A2 2002-2003 è stata la 5ª edizione della categoria. La stagione regolare ha preso avvio il 21 settembre 2002 e si è conclusa il 12 aprile 2003, prolungandosi fino al 31 maggio con la disputa delle partite di spareggio.

PartecipantiModifica

Al posto di Arzignano, Pescara (ripescati in Serie A) e Cotrade Torino (non iscritta) sono stati ripescati Afragola, Aosta e Cadoneghe[1]. La regione più rappresentata in questa edizione è la Campania con sei formazioni seguita dal Lazio e dal Veneto con tre. Emilia Romagna, Marche, Sardegna, Sicilia (dove spicca il derby Atletico Palermo - Palermo Futsal) e Valle d'Aosta sono presenti con due società ciascuna, mentre Basilicata, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana e Umbria solo una.

AvvenimentiModifica

Con atto del 2 maggio 2003 il Procuratore Federale deferiva alla Commissione Disciplinare presso la Divisione Calcio a Cinque i calciatori della Società P.C.F. Aosta Calcio a Cinque: Da Silva Marcos Fernando, Dozza Thiago Roberto, Pereira Caetano Wagner, Rissi Deyvison Sergio, Assis Ferreira Stenio Sullivan ed Oliveira Souza Vitor per l'utilizzazione di documentazione non veridica per il tesseramento, i primi cinque, e per essersi tesserato nelle precedenti stagioni sportive sotto falso nome, il sesto. Deferiva pure il Presidente e l'allenatore della società, Amedeo Carlo e Fea Gianluca, per il tesseramento come calciatore italiano dell'Oliveira, in realtà cittadino extracomunitario, nonché la società per responsabilità oggettiva in relazione agli addebiti mossi ai suoi tesserati. Con decisione pubblicata sul Com. Uff. n. 499 del 27 giugno 2003 la Commissione Disciplinare riteneva la responsabilità dei calciatori e li condannava alla squalifica per il periodo di anni tre il Da Silva ed il Dozza; per il periodo di anni uno il Pereira ed il Rissi; per il periodo di anni uno e mesi sei l'Assis e per il periodo di anni tre e mesi sei l'Oliveira. Rigettava il deferimento, invece, dell'Amedeo e del Fea, ma infliggeva alla società, in relazione alle violazioni contestate ai calciatori, la sanzione dell'esclusione dal Campionato di competenza e della conseguente assegnazione al Campionato di Serie B. Osservava la Commissione, in estrema sintesi, come gli accertamenti e la documentazione acquisita avessero dimostrato con certezza la falsità dei certificati utilizzati per il tesseramento dei calciatori e che l'Oliveira nella stagione 2000/2001 era stato tesserato con le false generalità di Rissi Vitor, cittadino italiano. Infliggeva a ciascuno ed alla società le sanzioni prima dette, ma rigettava il deferimento dell'Amedeo e del Fea non ravvisando negli atti del procedimento “prova sufficiente” della consapevolezza, da parte loro, “delle falsità architettate dal sedicente Rissi Vitor”[2]. Oltre all'Aosta nell'inchiesta sono risultate coinvolte anche le società Martina (retrocessa d'ufficio nei campionati regionali)[3], Real Scafati, Caserta e Marigliano, penalizzate di 6 punti, e la Libertas Corbino penalizzata di 2 punti da scontarsi nella stagione seguente[4]. L'esclusione dell'Aosta ha comportato il reintegro di diritto del Torrino (retrocesso sul campo al termine dei play-out) nei quadri al successivo campionato di Serie A2.

Girone AModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Luparense 63 26 20 3 3 132 68 +64
  2. San Paolo Pisa 55 26 17 4 5 137 81 +56
  3. Cesena 52 26 16 4 6 113 76 +37
  4. CLT Terni 51 26 16 3 7 103 66 +37
  5. Polisportiva Giampaoli 49 26 16 1 9 95 88 +7
6. Aymavilles 44 26 12 8 6 92 62 +30
  7. Aosta[5][6] 39 26 12 4 10 95 80 +15
8. San Lazzaro 38 26 12 2 12 99 107 -8
9. Cadoneghe[7] 32 26 11 2 13 87 95 -8
10. CUS Viterbo[8] 29 26 9 2 15 106 120 -14
  11. Bergamo 29 26 9 2 15 84 122 -38
  12. Piemonte[8] 14 26 4 2 20 82 138 -56
  13. VRF Verona 14 26 4 2 20 77 145 -68
  14. Jesina 11 26 2 5 19 48 102 -54

VerdettiModifica

  •   Luparense e, dopo i play-off, San Paolo Pisa promosse in serie A2 2003-04.
  •   Jesina, Virtus Verona e, dopo i play-out, Piemonte retrocesse in serie B 2003-04.
  •   Aosta esclusa dal campionato di competenza e retrocessa d'ufficio in serie B 2003-04 a seguito dell'inchiesta sui falsi tesseramenti.

Girone BModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Atletico Palermo 63 26 20 3 3 138 77 +61
  2. Bellona 58 26 18 4 4 110 61 +49
  3. Quartu 2000 57 26 18 3 5 110 62 +48
  4. Real Scafati[9] 50 26 16 2 8 102 79 +23
  5. Delfino Cagliari 44 26 13 4 9 88 70 +18
6. Brillante Roma[9] 38 26 12 2 12 100 98 +2
7. Ercole Caserta 35 26 11 2 13 99 82 +2
8.   Nocerina 33 26 10 3 13 108 106 +2
9. Aversa 30 26 9 3 14 76 89 -13
10. Team Matera[8] 28 26 8 4 14 124 130 -6
  11. Afragola 28 26 8 4 14 84 107 -23
  12. Torrino[8] 21 26 7 5 14 88 108 -20
  13. Forst Palermo 21 26 8 2 16 80 116 -36
  14. Martina C5 7 26 2 1 23 52 163 -111

VerdettiModifica

Play-offModifica

FormulaModifica

Si qualificano al turno successivo le squadre che, al termine delle due gare, avranno ottenuto il maggior punteggio o, a parità di punteggio, quelle che avranno realizzato il maggior numero di reti. In caso di ulteriore parità saranno disputati due tempi supplementari da 5' ciascuno, al termine dei quali, se perdurasse ancora la parità, sarà ritenuta vincente la squadra con la migliore posizione in classifica al termine della regular season. Le vincenti dei Play-Off si scontreranno con l'undicesima e la dodicesima classificata in Serie A per disputarsi la partecipazione al massimo campionato nazionale.

Girone AModifica

  Semifinali Finale
                     
   CLT Terni 3 4  
 Cesena 1 9  
   Cesena 2 5
   San Paolo Pisa 5 9
 Polisportiva Giampaoli 2 4
   San Paolo Pisa 4 5  

Girone BModifica

  Semifinali Finale
                     
   Real Scafati 8 3  
 Quartu 2000 3 5  
   Real Scafati 3 1
   Bellona 3 1[10]
 Delfino Cagliari 1 1
   Bellona 2 4dts  

RisultatiModifica

Primo turnoModifica

Andata
19 aprile 2003

  • Brandoni Ancona – San Paolo Pisa 2-4
  • Clt Terni - Romagna Iniziative Cesena 3-1
  • Terra Sarda Delfino Cagliari - Bellona 2-2
  • Real Scafati - Sapori di Sardegna Quartu 8-3

Ritorno
25 aprile 2003

  • Bellona - Terra Sarda Delfino Cagliari 4-1 d.t.s.
  • Romagna Iniziative Cesena - Clt Terni 9-4

26 aprile 2003

  • San Paolo Pisa – Brandoni Ancona 5-4
  • Sapori di Sardegna Quartu - Real Scafati 5-3

Secondo turnoModifica

Andata
29 aprile 2003

  • Romagna Iniziative Cesena - San Paolo Pisa 2-5
  • Real Scafati - Bellona 3-3

Ritorno
3 maggio 2003

  • San Paolo Pisa - Romagna Iniziative Cesena 9-5
  • Bellona - Real Scafati 1-1

San Paolo Pisa e Bellona (perché meglio classificata al termine della stagione regolare) qualificate ai Play-out di serie A 2002-03.

Play-out Serie A2 / Play-off Serie BModifica

Girone AModifica

  Quarti di finale Semifinali Finale
                                 


  B  San Michele 6 6  
B  D'Angelantonio 0 4  
  B  San Michele 5 5  
  A2  Piemonte 4 5  
B    Real Punto Matto 3 3
  A2  Piemonte 3 5dts  
    B  San Michele 2 7 (7)
  A2  Bergamo 1 8 (11)
  B  Palmanova 2 3  
B  Valprint Milano 3 3dts  
  B  Valprint Milano 5 3 (5)
  A2  Bergamo 3 5 (9)  
B  Fano 3 1
  A2  Bergamo 5 11  

Girone BModifica

  Quarti di finale Semifinali Finale
                                 


  B    Città di Chieti 4 4  
A2  Afragola 0 4  
  B    Città di Chieti 3 4  
  B  Olimpia Ischia 2 6 dts  
B  Divino Amore 5 2
  B  Olimpia Ischia 4 5  
    B  Olimpia Ischia 4 9
  A2  Torrino[11] 3 7
  B  Polignano 0 2  
B  Pomezia 3 7  
  B  Pomezia 0 2
  A2  Torrino 2 2  
B  Marigliano 4 11
  A2  Torrino 5 11 dts  

NoteModifica

  1. ^ Arzignano e Pescara ammesse nella serie A 2002/2003, su divisionecalcioa5.it, 10 luglio 2002. URL consultato il 5 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2003).
  2. ^ Decisioni della C.A.F. - comunicati ufficiali n°3C e 4C (2003-04)
  3. ^ Comunicati Federazione: Le Decisioni della Commissione Disciplinare ilcalcioa5.com
  4. ^ Calcio a 5, squalifiche e penalizzazioni per passaporti falsi sport.repubblica.it
  5. ^ 1 punto di penalità.
  6. ^ Retrocessa d'ufficio dalla C.A.F.
  7. ^ 3 punti di penalità.
  8. ^ a b c d In base agli scontri diretti.
  9. ^ a b Brillante Roma - Real Scafati del 19/10/02 comminata la sconfitta a tavolino per 0-2 a entrambe le società
  10. ^ Bellona qualificata ai Play-Out di Serie A perché meglio classificata al termine della stagione regolare.
  11. ^ Successivamente reintegrato in serie A2 al posto dell'Aosta.

Collegamenti esterniModifica

  • Girone A, su futsalplanet.com. URL consultato il 1º marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 27 novembre 2005).
  • Girone B, su futsalplanet.com. URL consultato il 1º marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2014).
  • Play-Off e Play-Out, su futsalplanet.com. URL consultato il 1º marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2012).