Apri il menu principale

Sir Simon Keenlyside (Londra, 3 agosto 1959) è un baritono inglese. Secondo la critica, Simon Keenlyside è in possesso di una voce duttile, capace di adattarsi a molteplici repertori, e di una sensibilità scenica tali da farne uno dei baritoni di riferimento nell'attuale panorama lirico.[senza fonte]

Indice

BiografiaModifica

È figlio di Raymond, violinista del Quartetto d'archi Aeolian Quartet.

Ha studiato zoologia, a Cambridge.

Keenlyside ha fatto il suo debutto operistico presso l'Opera di Amburgo nel ruolo del Conte di Almaviva ne Le nozze di Figaro nel 1988.

Anni '90Modifica

Al Royal Opera House, Covent Garden di Londra debutta nel 1990 come Ping in Turandot diretto da Colin Davis con Robert Lloyd e Gwyneth Jones.

Per il Glyndebourne Festival Opera nel 1993 è Don Giovanni (opera) nel Sadlers Wells di Borgo londinese di Islington, nel Theatre Royal di Norwich, nel Theatre Royal di Plymouth, nel Palace Theatre di Manchester e nel Mayflower di Southampton.

Al Grand Théâtre di Ginevra nel 1993 è Papageno in Die Zauberflöte e nel 1995 tiene un recital con musiche di Rachmaninoff, Brahms, Strauss, Barber, Ives e Rorem.

Negli Stati Uniti debutta nel 1993 al San Francisco Opera come Olivier in Capriccio (Strauss) diretto da Donald Runnicles con Kiri Te Kanawa e Tatiana Troyanos.

Ancora al Covent Garden nel 1995 è Guglielmo in Così fan tutte con Bruce Ford, Thomas Allen e Susan Graham ed il Conte Almaviva ne Le nozze di Figaro diretto da Bernard Haitink con Cheryl Studer, Barbara Bonney e Ferruccio Furlanetto.

All'Opéra National de Paris debutta nel 1995 come Papageno in Die Zauberflöte.

Al Teatro alla Scala di Milano debutta il 7 dicembre 1995 come Papageno in Die Zauberflöte diretto da Riccardo Muti con Andrea Rost e Victoria Loukianetz nella serata d'inaugurazione della stagione d'opera ripreso dalla RAI.

Al Metropolitan Opera House di New York debutta nel 1996 come Belcore ne L'elisir d'amore con Carlo Rizzi (direttore d'orchestra), la Bonney, Roberto Alagna e Paul Plishka.

Nel frattempo, nel 1996, ha cantato a Ginevra in Hamlet (opera) con Natalie Dessay, Marcello ne La bohème a Londra e Guglielmo in Così fan tutte a Parigi diretto da Jeffrey Tate ed a Glyndebourne diretto da Franz Welser-Möst con la London Philharmonic, nel 1997 a San Francisco (Pelleas) in Pelléas et Mélisande (opera) con Frederica von Stade, a Londra Belcore ne L'elisir d'amore con Angela Gheorghiu, alla Scala (Conte Almaviva diretto da Muti con Barbara Frittoli e Bryn Terfel), Sydney (Figaro), Berlino (Figaro) e Ferrara (Don Giovanni sotto Claudio Abbado).

Nel 1998 ritorna alla Scala (Papageno) e tiene un recital, al Metropolitan Opera (Olivier in Capriccio con Andrew Davis e la Te Kanawa e Marcello) e Parigi (Dandini ne La Cenerentola diretto da Bruno Campanella con Rockwell Blake, Enzo Dara e Sonia Ganassi).

Nel 1999 a Parigi è Prince Eletski ne La dama di picche (opera) con Helga Dernesch e Karita Mattila, alla Scala Ubalde nella prima di Armide (Gluck) diretto da Muti con Anna Caterina Antonacci, Giuseppe Filianoti, Juan Diego Flórez e Violeta Urmana e tiene un recital a Ginevra con musiche di Schumann, Schubert, Wolf, Strauss, Debussy, Fauré, Poulenc e Tosti.

Alla Staatsoper di Vienna fece il suo debutto nel 1999 come Marcello ne La bohème (poi Figaro ne Il barbiere di Siviglia (Rossini) con Florez e Stefania Bonfadelli), al Festival di Salisburgo debutta con Das Lied von der Erde diretto da Kent Nagano, alla Bayerische Staatsoper (Marcello e Wolfram) ed ha cantato il suo primo Orfeo a Bruxelles, Londra e al Aix-en-Provence Festival.

Anni 2000Modifica

Nel 2000 a Ginevra è Pelléas in Pelléas et Mélisande con José van Dam, al Metropolitan Marcello ne La bohème con Ainhoa Arteta, al Covent Garden Billy Budd (opera) ed a Salisburgo canta la Messa in Si minore diretto da Muti con i Wiener Philharmoniker e Sylvia McNair ed è Guglielmo in Così fan tutte con la Mattila.

Nel 2001 a Londra è Ford in Falstaff con Bernadette Manca di Nissa, al Met Papageno in Die Zauberflöte con Kurt Moll, alla Scala tiene un recital ed è Belcore nella prima di L'elisir d'amore con Patrizia Ciofi ed a Vienna il Conte Almaviva ne Le nozze di Figaro diretto da Muti che fino al 2014 impersonerà in ventidue occasioni viennesi.

Nel 2002 a Londra è il protagonista di Don Giovanni (opera) diretto da Charles Mackerras con Ildebrando D'Arcangelo ed Ana María Martínez, a Vienna Billy Budd ed a Salisburgo Papageno in Die Zauberflöte con Diana Damrau, la Bonney ed Anja Harteros, tiene un recital con il mezzosoprano Angelika Kirchschlager e canta in Thamos, re d'Egitto e nel Requiem (Fauré) con Magdalena Kožená.

Ancora a Londra nel 2003 è Papageno in Die Zauberflöte con la Damrau e Prince Hamlet in Hamlet e nel 2004 Prospero in The tempest di Thomas Adès diretto dal compositore e Valentin in Faust (opera) diretto da Antonio Pappano con Alagna, Terfel e la Gheorghiu.

A Parigi nel 2004 è Pelléas in Pelléas et Mélisande.

Nel 2005 a Vienna è Papageno in Die Zauberflöte ed a Londra Winston Smith nella prima assoluta di 1984 (opera) diretto dal compositore e Abayaldos in Dom Sébastien.

Nel 2006 a Vienna è Don Giovanni e Rodrigo in Don Carlo con Matti Salminen e José Cura.

Nel 2007 a Londra è Pelléas in Pelléas et Mélisande diretto da Simon Rattle ed Oreste in Iphigénie en Tauride ed al Metropolitan il Conte Almaviva ne Le nozze di Figaro con Terfel.

Nel 2008 a Londra è Rodrigo in Don Carlo con Rolando Villazón ed a Parigi Wozzeck.

Nel 2009 a Vienna è Evgenij Onegin diretto da Seiji Ozawa con Ramón Vargas e Macbeth (opera) ed a Londra canta nel War Requiem di Benjamin Britten raggiungendo 160 recite londinesi.

Anni 2010Modifica

Nel 2010 a Ginevra tiene un recital con musiche di Gabriel Fauré, Maurice Ravel (Histoires Naturelles) e Robert Schumann (Dichterliebe), alla Scala tiene un recital, al Met è Hamlet con Jennifer Larmore e Rodrigo in Don Carlo con Alagna ed a Vienna Giorgio Germont ne La traviata.

Nel 2011 a Salisburgo è il Conte di Almaviva ne Le nozze di Figaro con l'Orchestra of the Age of Enlightenment e canta Winterreise e nel 2012 al Met è Prospero in The Tempest.

Nel 2013 a Vienna è Wozzeck diretto da Franz Welser-Möst e Rigoletto raggiungendo 83 recite viennesi. Sempre nello stesso anno è Wozzeck anche al Teatro Real di Madrid, Giorgio Germont ne La traviata con Joseph Calleja, Don Giovanni e Wozzeck a Monaco di Baviera, Macbeth e Giorgio Germont ne La traviata al Deutsche Oper Berlin e Wozzeck a Londra.

Nel 2014 è Giorgio Germont ne La traviata a Londra e Macbeth a Monaco di Baviera diretto da Paolo Carignani con Anna Netrebko.

Ha lavorato con prestigiosi direttori d'orchestra come Zubin Mehta (con la Filarmonica di Israele), Claudio Abbado (con la Chamber Orchestra of Europe e la Filarmonica di Berlino) e Simon Rattle (con la City of Birmingham Symphony Orchestra).

Vita privataModifica

È sposato con la ballerina spagnola Zenaida Yanowsky dal 2006.

RepertorioModifica

Repertorio operistico
Ruolo Titolo Autore
Prospero The tempest Adès
Wozzeck Wozzeck Berg
Morales Carmen Bizet
Ned Keene Peter Grimes Britten
Tarquinius The Rape of Lucretia Britten
Billy Budd
Donald
Billy Budd Britten
Traveller Curlew River Britten
Evgenij Onegin Evgenij Onegin Čajkovskij
Mercurio La Calisto Cavalli
Golaud Pelléas et Mélisande Debussy
Belcore L'elisir d'amore Donizetti
Abayaldos Dom Sébastien Donizetti
Ubalde Armide Gluck
Oreste Iphigénie en Tauride Gluck
Valentin
Wagner
Faust Gounod
Mercutio Roméo et Juliette Gounod
Silvio
Tonio
Pagliacci Leoncavallo
Orfeo L'Orfeo Monteverdi
Conte d'Almaviva Le nozze di Figaro Mozart
Don Giovanni Don Giovanni Mozart
Guglielmo Così fan tutte Mozart
Papageno Die Zauberflöte Mozart
Marcello
Schaunard
La bohème Puccini
Ping Turandot Puccini
Figaro
Fiorello
Il barbiere di Siviglia Rossini
Dandini La Cenerentola Rossini
Falke Die Fledermaus Strauss, Johann
Arlecchino Ariadne auf Naxos Strauss, Richard
Olivier Capriccio Strauss, Richard
Hamlet Hamlet Thomas
Macbeth Macbeth Verdi
Rigoletto Rigoletto Verdi
Giorgio Germont La traviata Verdi
Renato Un ballo in maschera Verdi
Rodrigo
Un deputato fiammingo
Don Carlo Verdi
Montano Otello Verdi
Ford Falstaff Verdi
Wolfram von Eschenbach Tannhäuser Wagner
Un timoniere Tristan und Isolde Wagner
Un guardiano notturno Die Meistersinger von Nürnberg Wagner

Discografia parzialeModifica

Per la EMI Classics, Simon Keenlyside ha inciso due dischi, interpretando opere di Schubert e Strauss, diretto da Sir Simon Rattle.

  • Mozart, Don Giovanni - Abbado/Europe CO/Keenlyside, 1997 Deutsche Grammophon
  • Mozart, Le Nozze di Figaro - Gens/Ciofi/Kirchschlager/Regazzo/Keenlyside/McLaughlin/van Rensburg/Abete/Rial/Concerto Köln/René Jacobs, Harmonia Mundi - Grammy Award for Best Opera Recording 2005
  • Songs of War - Simon Keenlyside/Malcolm Martineau, 2011 Sony
  • Schumann: The Complete Songs, Vol. 2 – Simon Keenlyside/Graham Johnson, 1998 Hyperion
  • Britten: War Requiem - Gianandrea Noseda/Ian Bostridge/Simon Keenlyside/Sabina Cvilak/London Symphony Orchestra/Choir of Eltham College/London Symphony Chorus, 2012 LSO
  • Schumann: Dichterliebe; Brahms: Lieder - Simon Keenlyside/Malcolm Martineau, 2009 Sony
  • My Heart Alone - Angelika Kirchschlager/Tonkünstlerorchester Niederösterreich/Simon Keenlyside, 2007 SONY BMG
  • Tales of Opera - Münchner Rundfunkorchester/Simon Keenlyside/Ulf Schirmer, 2006 SONY BMG
  • Schubert - Malcolm Martineau/Simon Keenlyside, 2003 Warner

DVD parzialeModifica

  • Adès, The Tempest - Adès/Keenlyside/Luna/Met, 2012 Deutsche Grammophon - Grammy Award for Best Opera Recording 2014

OnorificenzeModifica

  Comandante dell'Ordine dell'Impero britannico
«Per servizi alla musica.»
— 14 giugno 2003[1]
  Knight Bachelor
«Per servizi alla musica.»
— 9 giugno 2018[2]

NoteModifica

  1. ^ BBC News (29 ottobre 2003). "TV chef collects MBE"
  2. ^ (EN) The London Gazette (PDF), nº 62310, 9 June 2018.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN61740352 · ISNI (EN0000 0001 1065 7741 · LCCN (ENno95009086 · GND (DE123752892 · BNF (FRcb13981530b (data)