Stazione di Pioppe di Salvaro

stazione ferroviaria italiana
Pioppe di Salvaro
stazione ferroviaria
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàGrizzana Morandi, località Pioppe di Salvaro
Coordinate44°18′38.16″N 11°09′42.48″E / 44.3106°N 11.1618°E44.3106; 11.1618
Lineeferrovia Porrettana
Storia
Stato attualeIn uso
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante
Binari2
GestoriRete Ferroviaria Italiana
Statistiche viaggiatori
al giorno465 (2019)
FonteRegione Emilia-Romagna

La stazione di Pioppe di Salvaro è una stazione ferroviaria posta sulla linea Bologna-Pistoia. Sita nel territorio comunale di Grizzana Morandi, serve la località di Pioppe di Salvaro.

Il servizio viaggiatori è effettuato da Trenitalia Tper.

StoriaModifica

Il 28 ottobre 1927 venne attivato l'esercizio a trazione elettrica a corrente alternata trifase; la linea venne convertita alla corrente continua il 13 maggio 1935[1].

Strutture e impiantiModifica

La gestione degli impianti è affidata a Rete Ferroviaria Italiana società del gruppo Ferrovie dello Stato[2]. La stazione dispone di un fabbricato viaggiatori, che ospita la sala d'attesa con biglietteria automatica. È dotata di due binari passanti utilizzati per il servizio viaggiatori, ciascuno dotato di una propria banchina ed esse sono collegate attraverso un sottopassaggio. Sul binario 2 solitamente passano i treni diretti a Bologna Centrale, mentre sull'1 quelli diretti a Porretta Terme.

In passato il tracciato della linea era in parte diverso: i treni potevano proseguire in direzione di Pistoia solo attraverso un regresso[3].

MovimentoModifica

SFM di Bologna
Linea S1A
   Bologna Centrale S1b S2b S3 S4a S4b S5 MEX
   Bologna Borgo Panigale
   Casteldebole
   Casalecchio Garibaldi S2a
   Casalecchio di Reno
   Borgonuovo
   Pontecchio Marconi
   Sasso Marconi
   Lama di Reno
   Marzabotto
   Pian di Venola
   Pioppe di Salvaro
   Vergato
   Carbona
   Riola
   Silla
   Porretta Terme

Il servizio passeggeri è costituito dai treni della linea S1A (Bologna Centrale - Porretta Terme) del servizio ferroviario metropolitano di Bologna, cadenzati a frequenza oraria con rinforzi semiorari nelle ore di punta.

I treni sono effettuati da Trenitalia Tper nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la regione Emilia-Romagna.

Al 2007, l'impianto risultava frequentato da un traffico giornaliero medio di circa 240 persone.[4]

A novembre 2019, la stazione risultava frequentata da un traffico giornaliero medio di circa 465 persone (241 saliti + 224 discesi)[5].

ServiziModifica

La stazione è classificata da RFI nella categoria bronze.[6]

La stazione dispone di:

  •   Biglietteria automatica
  •   Sala d'attesa
  •   Sottopassaggio pedonale

NoteModifica

  1. ^ Giovanni Cornolò, Claudio Pedrazzini, Locomotive elettriche FS, Parma, Ermanno Albertelli Editore, 1983, pp. 71-72.
  2. ^ www.rfi.it, Stazioni dell'Emilia Romagna, su rfi.it. URL consultato il 14 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2015).
  3. ^ Planimetria-profilo della linea Porrettana - 1891
  4. ^ Dati statistici di Rete Ferroviaria Italiana, 2008
  5. ^ Passeggeri trasportati: le frequentazioni. Il conteggio dei saliti/discesi sui treni del trasporto locale, su mobilita.regione.emilia-romagna.it. URL consultato il 4 gennaio 2022.
  6. ^ La rete oggi in Emilia Romagna, su rfi.it. URL consultato il 2 giugno 2018.

BibliografiaModifica

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 83.