Stazione di San Benedetto Val di Sambro-Castiglione dei Pepoli

stazione ferroviaria italiana
San Benedetto Val di Sambro-Castiglione dei Pepoli
stazione ferroviaria
Facciata stazione sbenedetto sambro.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàSan Benedetto Val di Sambro
Coordinate44°12′58.68″N 11°11′22.56″E / 44.2163°N 11.1896°E44.2163; 11.1896Coordinate: 44°12′58.68″N 11°11′22.56″E / 44.2163°N 11.1896°E44.2163; 11.1896
Lineeferrovia Bologna-Firenze
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante
Stato attualein uso
GestoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1934
Binari4
InterscambiAutobus TPER
Statistiche passeggeri
al giorno387 pax saliti (2017)
Fonte[1]

La stazione di San Benedetto Val di Sambro-Castiglione dei Pepoli è una stazione ferroviaria posta sulla linea Bologna–Firenze. Si trova nel comune di San Benedetto Val di Sambro; dista 10 km da San Benedetto e 15 km da Castiglione dei Pepoli, servendo entrambi i comuni.

Cenni storiciModifica

La stazione è stata aperta assieme alla Direttissima Bologna-Firenze nel 1934.

Durante gli anni di piombo, lo scalo fu "teatro" di due attentati terroristici. Il 4 agosto 1974 una bomba esplose sull'espresso Italicus proveniente da Roma e diretto a Monaco di Baviera provocando la morte di dodici persone e ferendone quarantaquattro. Dieci anni dopo, il 23 dicembre 1984 un altro ordigno esplose sul rapido 904 Napoli-Milano, mentre passava sotto la Grande Galleria dell'Appennino. Il bilancio di questa tragedia fu di 16 morti e 267 feriti. Simone Sarasso, autore del romanzo Settanta, fa riferimento all'attentato nel libro stesso al capitolo cinque, paragrafo quattro, capitolo dedicato proprio al 1974.

Strutture ed impiantiModifica

L'impianto dispone di tre binari per il servizio passeggeri, coperti da pensilina e serviti da un sottopassaggio. Nel piazzale è presente un altro binario utilizzato per le precedenze. Nella stazione sono presenti tabelloni che indicano in tempo reale i treni in partenza, in arrivo e i ritardi. Fermano tutti i treni regionali in servizio sulla linea. È l'ultima stazione in Emilia-Romagna (o la prima provenendo dalla Toscana) a poche centinaia di metri dall'ingresso nord della Grande Galleria dell'Appennino.

Sono inoltre presenti un'edicola, biglietteria automatica, un bar, il posto di Polizia Ferroviaria e dal 2010 è stato istituito il posteggio Taxi attivo 24 ore con recapiti in loco.

MovimentoModifica

SFM di Bologna
Linea S1B
   Bologna Centrale S1a S2a S2b S3 S4a S4b S5
   Bologna San Vitale S4b (→ S2b)
   Bologna Mazzini
   Bologna San Ruffillo
   Rastignano
   Musiano-Pian di Macina
   Pianoro
   Monzuno-Vado
   Grizzana
   San Benedetto Sambro-Castiglione Pepoli

La fermata è servita da treni regionali svolti da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Emilia-Romagna.

La fermata è il capolinea sud dei treni della linea S1B (Bologna Centrale - San Benedetto Sambro-Castiglione Pepoli) del servizio ferroviario metropolitano di Bologna.

Al 2007, l'impianto risultava frequentato da un traffico giornaliero medio di circa 390 persone.[2]

ServiziModifica

La stazione è classificata da RFI nella categoria silver.[2]

La stazione dispone di:

  •   Biglietteria automatica
  •   Parcheggio di scambio
  •   Sottopassaggio
  •   Edicola
  •   Bar
  •   Servizi igienici
  •   Posto di Polizia Ferroviaria
  •   Taxi[3]

InterscambiModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 87.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica