Apri il menu principale
Stazzema
comune
Stazzema – Stemma Stazzema – Bandiera
Stazzema – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Lucca-Stemma.png Lucca
Amministrazione
SindacoMaurizio Verona (lista civica di centrosinistra Impegno per Stazzema) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate43°59′35″N 10°18′38″E / 43.993056°N 10.310556°E43.993056; 10.310556 (Stazzema)Coordinate: 43°59′35″N 10°18′38″E / 43.993056°N 10.310556°E43.993056; 10.310556 (Stazzema)
Altitudine450 m s.l.m.
Superficie82,08 km²
Abitanti3 027[3] (31-10-2018)
Densità36,88 ab./km²
FrazioniArni, Cardoso, Farnocchia, Gallena, La Culla, Levigliani, Mulina, Palagnana, Pomezzana, Pontestazzemese, Pruno, Retignano, Ruosina, Stazzema, Terrinca, Sant'Anna, Volegno[1]
Comuni confinantiCamaiore, Careggine, Fabbriche di Vergemoli, Massa (MS), Molazzana, Pescaglia, Pietrasanta, Seravezza, Vagli Sotto
Altre informazioni
Cod. postale55040, 55060
Prefisso0584
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT046030
Cod. catastaleI942
TargaLU
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantistazzemese, stazzemesi[2]
Patronosant'Antonio di Padova
Giorno festivo13 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Stazzema
Stazzema
Stazzema – Mappa
Posizione del comune di Stazzema all'interno della provincia di Lucca
Sito istituzionale

Stazzèma (IPA: /staʦˈʦema/)[4][5] è un comune italiano sparso (la sede comunale è sita nella frazione di Pontestazzemese) di 3.027 abitanti della provincia di Lucca. Il comune di Stazzema fa parte dell'Alta Versilia, di cui è l'unico ad essere completamente montano. Il comune di Stazzema è composto da diciassette frazioni montane, la più popolosa delle quali, Terrinca, conta circa 400 abitanti.

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

Il territorio di questo comune si estende interamente ad altitudini collinari e montane, trovandosi infatti nelle Alpi Apuane. Ha un'altitudine minima di 107 m s.l.m. e un'altitudine massima di 1.858 m s.l.m. del Monte Pania della Croce.

Il territorio è assai scosceso e rende molto difficile la sua urbanizzazione, difatti è quasi completamente boscoso e roccioso sulle cime di alcune montagne come la Pania e il Corchia. Non vi sono grandi campi coltivati ma soltanto alcuni orti di piccole e medie dimensioni che circondano le frazioni. Nella zona di Arni - Campagrina vi sono ancora alcuni pascoli degli antichi alpeggi. Qui nascono numerose sorgenti e scorrono diversi ruscelli e torrenti che confluiscono tutti nel torrente Vezza che nasce nell'antico paese di Mulina; che causò la disastrosa alluvione del 19 giugno 1996.

Nel territorio comunale, nella frazione Palagnana, si trova la stazione termo pluviometrica più antica del territorio montano delle Alpi Apuane, aperta nel 1876.

La toponomastica della zona ricorda i giacimenti minerari noti fin dall'antichità. Il paese di Gallena prende il nome dalla galena argentifera estratta in zona. Due località sono chiamate “argentiera”: a Sant'Anna e vicino a Ruosina di Seravezza. Nel territorio del comune di Stazzema si trovano anche le località di Calcaferro e di Buca della Vena dove veniva estratto il minerale di ferro.[6]

ClimaModifica

Il clima è montano ma risente dell'influenza mitigatrice del vicino Mar Ligure con inverni talvolta nevosi ed estati fresche e piovose visto che le Alpi Apuane sono uno dei luoghi più piovosi d'Italia.

Le campaneModifica

È stato verificato che nel comune è presente un concerto di tre campane, fuse nel 1500; questo fa sì che questo concerto sia il più antico di tutta la Versilia e anche di tutta la Garfagnana. Queste campane sono della Pieve di Santa Maria Assunta di Stazzema.

StoriaModifica

Il territorio stazzemese fu abitato fin dall'età del ferro e poi dagli etruschi come testimoniano dei ritrovamenti di sepolture preromane, il primo accenno di queste popolazioni si ha attorno all'800 a.C. ;nella Versilia antica, la cosiddetta "Wasser" con più precisione a Stazzema, al tempo "Stathieme". Fu abitato poi dai Liguri Apuani.

Sant'Anna è tristemente famosa per l'Eccidio di Sant'Anna di Stazzema, strage nazista avvenuta il 12 agosto 1944. Ci furono 560 vittime tra santannini, versiliesi e persone che provenivano da diverse parti d'Italia, che si trovavano lì perché venuti in villeggiatura o che si erano rifugiati lì come in altre frazioni montane per sfuggire ai tedeschi.

OnorificenzeModifica

Stazzema è tra le città decorate al valor militare per la guerra di Liberazione, insignita della medaglia d'oro al valor militare il 28 febbraio 1970 per i sacrifici delle sue popolazioni (attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale) e anche per il valoroso aiuto del parroco don Fiore Menguzzo (Medaglia d'oro al valor civile) che si è tristemente sacrificato per salvare l'intera popolazione di Mulina e del parroco don Innocenzo Lazzeri (Medaglia d'oro al valor civile) che a sua volta si è voluto sacrificare per il popolo di Sant'Anna[7]:

  Medaglia d'oro al valor militare
«Vittima d'orrori dell'occupazione nazista, insigne per tributo di sofferenza, fra i Comuni della Regione, riassume, nella strage di 560 fra i suoi cittadini e "rifugiati" di S. Anna, il partigiano valor militare e il sacrificio di sangue della gente di Versilia, che, in venti mesi d'asperrima resistenza all'oppressore, trasse alla guerra di liberazione il fiore dei suoi figli, donando alle patrie libertà la generosa dedizione di 2500 partigiani e patrioti, il sacrificio di 200 feriti e invalidi, la vita di 118 caduti in armi, l'olocausto di 850 trucidati. Tanta virtù di popolo assurge a luminosa dignità di simbolo, nobile sintesi di valore e martirio di tutta la Versilia, a perenne ricordo e monito. Versilia, settembre 1943 - aprile 1945»
— 28 febbraio 1970[8]

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[9]

 

Geografia antropicaModifica

FrazioniModifica

La tabella seguente riporta il numero di abitanti delle frazioni del paese nel 2003 e nel 2014 secondo i dati dell'ufficio urbanistica comunale.[2]

Paese Abitanti 2003 Abitanti 2014
Retignano 366 381
Levigliani 373 336
Terrinca 410 314[10]
Pontestazzemese 327 312
Cardoso 239 247
Ruosina 216 232
Stazzema 230 232
Pomezzana 256 209
Arni 256 185
Mulina 170 167
Farnocchia 105 120
Pruno 119 119
Gallena 80 82
Palagnana 96 79
Volegno 65 65
La Culla 54 42
Sant'Anna 28 27

Nuclei abitatiModifica

AmministrazioneModifica

 
Il municipio

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
24 giugno 1985 25 maggio 1990 Giuseppe Conti Partito Socialista Italiano Sindaco [11]
18 giugno 1990 24 aprile 1995 Gian Piero Lorenzoni Democrazia Cristiana Sindaco [11]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Gian Piero Lorenzoni - Sindaco [11]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Gian Piero Lorenzoni lista civica Sindaco [11]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Michele Silicani - Sindaco [11]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Michele Silicani lista civica Sindaco [11]
26 maggio 2014 26 maggio 2019 Maurizio Verona lista civica: impegno per Stazzema 2019 Sindaco [11]
26 maggio 2019 in carica Maurizio Verona lista civica: impegno per Stazzema 2024 Sindaco [11]

NoteModifica

  1. ^ Statuto Comunale di Stazzema, Art.2 Archiviato il 27 febbraio 2014 in Internet Archive.
  2. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 555.
  3. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 ottobre 2018.
  4. ^ DOP, «Stazzema»
  5. ^ DiPI Online, «Stazzema».
  6. ^ Le miniere della Versilia, su apuane2007.it. URL consultato il 13 marzo 2017.
  7. ^ Stazzema, su quirinale.it.
  8. ^ [1].
  9. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  10. ^ Aggiornato al 2015
  11. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN247376627 · WorldCat Identities (EN247376627
  Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Toscana