Apri il menu principale
Tavigliano
comune
Tavigliano – Stemma Tavigliano – Bandiera
Tavigliano – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Biella-Stemma.svg Biella
Amministrazione
SindacoGino Mantello (lista civica) dal 30-3-2010
Territorio
Coordinate45°37′N 8°03′E / 45.616667°N 8.05°E45.616667; 8.05 (Tavigliano)Coordinate: 45°37′N 8°03′E / 45.616667°N 8.05°E45.616667; 8.05 (Tavigliano)
Altitudine659 m s.l.m.
Superficie11,24 km²
Abitanti931[1] (31-10-2018)
Densità82,83 ab./km²
FrazioniPratetto, Vincio, Causso, Orecchia e Sella
Comuni confinantiAndorno Micca, Bioglio, Callabiana, Pettinengo, Piedicavallo, Rassa (VC), Sagliano Micca, Veglio
Altre informazioni
Cod. postale13811
Prefisso015
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT096066
Cod. catastaleL075
TargaBI
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climaticazona F, 3 161 GG[2]
Nome abitantitaviglianesi
Patronosan Giulio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Tavigliano
Tavigliano
Sito istituzionale

Tavigliano (Tavijan in piemontese) è un comune italiano di 931 abitanti della provincia di Biella, in Piemonte.

Geografia fisicaModifica

 
Monte Casto: croce di vetta

Il territorio di Tavigliano si sviluppa principalmente in senso nord-sud: dal Torrente Sessera che ne segna il confine settentrionale si spinge infatti fino nei pressi del Cervo al confine con Andorno Micca.
Idrograficamente la parte settentrionale appartiene alla Val Sessera, quella centrale al bacino dello Strona di Mosso e la zona meridionale fa parte della Valle del Cervo. La massima quota (1617 m) viene toccata nei pressi del Monticchio; appartiene al territorio comunale anche la cima del Monte Casto. Di un certo interesse turistico è il valico del Bocchetto di Sessera (1.373 m), dal quale partono numerose piste da fondo e vari itinerari escursionistici. La zona più fittamente popolata è però quella meridionale, dove oltre al capoluogo, si trovano anche tutte le principali frazioni: Vincio, Causso, Orecchia e Sella.[3]
Anche il capoluogo comunale si sviluppa in senso nord-sud lungo le vie Tiboldo e Gallo.[4]

Al comune di Tavigliano appartiene anche una piccola isola amministrativa montana situata in alta Valle del Cervo e che culmina con la Cima di Bo.[3]

StoriaModifica

 
La lapide dedicata ai partigiani

L'area di Tavigliano fu per secoli un alpeggio di Candelo frequentato durante la bella stagione da pastori che abitavano in poche baite dal tetto di paglia. Il piccolo centro abitato si stabilizzò e crebbe diventando dapprima frazione del vicino comune di Andorno ed acquisendo infine l'autonomia amministrativa nel 1699. A fianco della pastorizia e dell'agricoltura l'attività economica prevalente divenne la fabbricazione dei cappelli.[5]

Nel 1929 Tavigliano, assieme ai comuni di Sagliano, Miagliano e San Giuseppe di Casto, venne inglobato nel comune di Andorno dal regio decreto numero 609 del 28 marzo 1929. Il nuovo comune di Andorno mutò invece la propria denominazione da Andorno Cacciorna ad Andorno Micca.[6] Tavigliano nel 1954 riottenne la propria autonomia.[5]

SimboliModifica

Lo stemma comunale è uno scudo con al centro un medaglione rappresentante una fontana e sorretto da due orsi rampanti affrontati, poggianti su una pianura verde; sullo sfondo è rappresentata una catena di monti innevati e presso la punta dello scudo una pecora. Attorno allo scudo stanno fronde verdi, elemento decorativo esterno tipico degli stemmi comunali.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

  • Chiesa parrocchiale: costruita a fine Seicento in uno stile riecheggiante quello dello Juvarra conserva un pulpito e alcune pregevoli sculture di Giuseppe Argentero e vari dipinti tra i quali una Via Crucis su tela attribuita a Pietro Antonio Serpentiero di Sagliano.
  • Oratorio di San Tommaso in Frazione Causso: è una costruzione seicentesca contenente un pregevole dossale ligneo.[7]

Aree naturaliModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[8]

 

Infrastrutture e trasportiModifica

StradeModifica

Il centro comunale di Tavigliano è collegato al resto del Biellese dalla strada provinciale SP 110 Andorno - Tavigliano. Per la porzione montana del territorio comunale situata nei pressi del Bocchetto di Sessera transita inoltre la Panoramica Zegna.

AmministrazioneModifica

 
Il municipio

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
24 aprile 1995 22 gennaio 1996 Sandro Boffa Ballaran lista civica Sindaco [9]
22 gennaio 1996 10 giugno 1996 Antonio Giuseppe Materia Comm. pref. [9]
10 giugno 1996 17 aprile 2000 Sandro Boffa Ballaran lista civica Sindaco [9]
17 aprile 2000 5 aprile 2005 Irene Fornero lista civica Sindaco [9]
5 aprile 2005 30 marzo 2010 Irene Fornero lista civica Sindaco [9]
30 marzo 2010 31 maggio 2015 Gino Mantello lista civica Sindaco [9]
31 maggio 2015 in carica Gino Mantello lista civica: pro Tavigliano Sindaco [9]

Altre informazioni amministrativeModifica

Tavigliano fece parte a cominciare dal 1973 della Comunità montana Bassa Valle Cervo.[10] Tale comunità montana fu in seguito accorpata dalla Regione Piemonte con la Comunità montana Alta Valle Cervo, andando a formare la Comunità Montana Valle Cervo[11], che ha sede a Andorno.

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 ottobre 2018.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ a b Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte - 2007
  4. ^ Stradario Provinciale, Provincia di Biella, on-line su cartografia.provincia.biella.it, consultato nel dicembre 2009
  5. ^ a b Comuni della Provincia di Biella, AA.VV, Nerosubianco edizioni, Cuneo 2005
  6. ^ Comune di San Giuseppe di Casto, Francesca Ortolano (a cura di); scheda del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche, [1] (consultato nel luglio 2012)
  7. ^ Nuova guida di Biella e Provincia; Gabriella Giovannacci Amodeo, Libreria Vittorio Giovannacci, Biella, 1994
  8. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  9. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/
  10. ^ Anna e Giovanni Valz Blin, La valle del Cervo, Pollone, Leone Griffa, 2000, p. 9, ISBN 978-88-87751-05-5.
  11. ^ Valle del Cervo - La Bursch, cartografia ufficiale in .pdf su www.regione.piemonte.it/montagna/osservatorio[collegamento interrotto] (consultato nell'ottobre 2012)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte