Apri il menu principale
Ugo XII
Signore di Lusignano[1]
Conte de La Marche
Conte d'Angoulême
Stemma
In carica 1250 - 1270
Predecessore Ugo XI
Successore Ugo XIII
Morte dopo il 25 agosto 1270
Luogo di sepoltura abbazia di La Couronne, Charente
Dinastia Lusignano
Padre Ugo XI
Madre Iolanda di Bretagna
Coniuge Giovanna di Fougères
Figli Ugo
Guido
Yolanda
Giovanna
Maria e
Isabella

Ugo XII di Lusignano (... – dopo il 25 agosto 1270) è stato un nobile francese fu signore di Lusignano, conte (Ugo III) di La Marche e (Ugo II) d'Angoulême, dal 1250 e conte di Porhoët e signore di Fère-en-Tardenois, Chillye Longjumeau, dal 1256 alla sua morte.

Indice

OrigineModifica

Ugo, secondo Pierre de Guibours, detto Père Anselme de Sainte-Marie o più brevemente Père Anselme, era il figlio maschio primogenito del signore di Lusignano, conte di La Marche e d'Angoulême, Ugo XI di Lusignano e della contessa di Porhoët e signora di Fère-en-Tardenois, Chilly e Longjumeau, Iolanda di Bretagna[2], che, come ci conferma la Mémoires pour servir de preuves à l’histoire ecclesiastique et civile de Bretagne, Tome I, era figlia di Pietro I di Bretagna ed Alice di Thouars[3].
Sia secondo il monaco benedettino inglese, cronista della storia inglese, Matteo di Parigi, che le Layettes du trésor des chartes : de l'année 1224 à l'année 1246 ed il testamento del padre, contenuto nel Cartulaire de l'abbaye royale de Notre-Dame des Châtelliers, Ugo XI di Lusignano era il figlio primogenito del signore di Lusignano, conte di La Marche e d'Angoulême, Ugo X di Lusignano[4] e della Contessa di Angoulême ed ex regina consorte d'Inghilterra, Isabella d'Angoulême[5][6], che sia secondo il Florentii Wigornensis Monachi Chronicon, Continuatio, che secondo Matteo di Parigi, era l'unica figlia del conte d'Angouleme, Ademaro III[7][8] e della moglie (come ci viene confermato dalla Chronica Albrici Monachi Trium Fontium[9]), Alice di Courtenay, che era figlia di Pietro di Francia e di Elisabetta, signora di Courtenay[9].

BiografiaModifica

Suo nonno, Ugo X, secondo il documento n° LXXVI, del 1248 del Cartulaire de l'abbaye royale de Notre-Dame des Châtelliers, fece testamento[6], e divenne Crociato, e, nel 1249, morì a Damietta, come viene descritto da Matteo di Parigi[10]. Suo padre, Ugo, gli succedette nei titoli di Lusignano, La Marche e Angoulême, come Ugo XI, e, sempre in quell'anno, acconsentì a seguire il suo signore, Alfonso di Poitiers, per un anno nell'ambito della Settima crociata.
Ugo XI, non molto tempo dopo suo padre come ci testimonia Matteo di Parigi (Hugo Brunus comes de Marchia cuius pater paulo ante obit apud Damiatan), venne ucciso il 6 aprile 1250 alla Battaglia di Fariskur[4], uno dei più grandi scontri di tutta la crociata.
Gli succedette nei titoli di Lusignano, La Marche e Angoulême, il figlio, Ugo], come Ugo XII, sotto la tutela della madre, Iolanda di Bretagna[11].

Nel 1256, Ugo, divenuto maggiorenne, governò direttamente le sue contee, e, dalla madre ricevette la contea di Porhoët e le signorie di Fère-en-Tardenois, Chillye Longjumeau, e, nel 1262, acquistò la viscontea di Aubusson da Raynaud VII d'Aubusson.

Nel luglio del 1270, Ugo si imbarcò, al seguito del re di Francia, Luigi IX il Santo, per l'ottava crociata, che si diresse su Tunisi a cui fumesso l'assedio [12]; le forze assedianti furono colpite da un'epidemia di febbre e di dissenteria[12]; Ugo morì poco dopo il suo re che morì il 25 agosto[12]; secondo Père Anselme, Ugo morì nel 1282 e fu sepolto nell'abbazia di La Couronne, Charente[13].
Gli succedette nei titoli di Lusignano, La Marche e Angoulême, il figlio, Ugo, come Ugo XIII[13], sotto la tutela della madre, Giovanna di Fougères.

Matrimonio e discendenzaModifica

Nel 1253, come ci conferma la Chronicon Savigniacense, Stephani Baluzii Miscellaneorum, Liber II, Collectio Veterum, Ugo, il 29 gennaio, nell'abbazia di Savigny, in Normandia, aveva sposato Giovanna di Fougères[14], che era figlia ed erede del signore di Fougères, Rodolfo III[14]
Ugo da Giovanna ebbe sei figli[15][16]:

NoteModifica

  1. ^ La signoria di Lusignano, era costituita da proprietà attorno ad un castello nel Poitou, nei pressi di Lusignano, ed il signore era vassallo del conte di Poitiers.
  2. ^ (FR) #ES Histoire généalogique et chronologique de la maison royale de France, tome III, La Marche, par. XI, pag 80
  3. ^ (LA) Mémoires pour servir de preuves à l’histoire ecclesiastique et civile de Bretagne, Tome I, anno MCCXXXVI, colonna 111
  4. ^ a b (LA) Matthew Paris, Chronica Majora, Vol. V, pag 158
  5. ^ (LA) Layettes du trésor des chartes: de l'année 1224 à l'année 1246, doc. 2980, pagg. 476 e 477
  6. ^ a b (LA) Cartulaire de l'abbaye royale de Notre-Dame des Châtelliers, doc. LXXVI, pag 82
  7. ^ (LA) Florentii Wigornensis Monachi Chronicon, Continuatio, pag. 164
  8. ^ (LA) Matthew Paris, Chronica Majora, Vol. II, pag 462
  9. ^ a b (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus XXIII, Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1197, pag. 874
  10. ^ (LA) Matthew Paris, Chronica Majora, Vol. V, pag 89
  11. ^ (EN) Foundation for Medieval Genealogy: COMTES d'ANGOULÊME et de la MARCHE (LUSIGNAN) - HUGUES [XII "le Brun" de Lusignan]
  12. ^ a b c Charles Petit-Dutaillis, Luigi IX il Santo, in <<Storia del mondo medievale>>, vol. V, cap. XX, pag. 863
  13. ^ a b c d e f g h (FR) #ES Histoire généalogique et chronologique de la maison royale de France, tome III, La Marche, par. XII, pag 80
  14. ^ a b (LA) Chronicon Savigniacense, Stephani Baluzii Miscellaneorum, Liber II, Collectio Veterum, anno MCCLIII, pag. 320
  15. ^ (EN) Foundation for Medieval Genealogy: COMTES d'ANGOULÊME et de la MARCHE (LUSIGNAN) - HUGUES [XIII "le Brun" de Lusignan]
  16. ^ (EN) Genealogy: Lusignan 2 - Hugues XII

BibliografiaModifica

Fonti primarieModifica

Letteratura storiograficaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica