Apri il menu principale

Vassili Karis

attore greco

Vassili Karis (Salonicco, 22 settembre 1938) è un attore greco.

BiografiaModifica

Nato in Grecia come Vassili Karamesinis, dopo l'uccisione, durante la seconda guerra mondiale, del padre (soldato greco) da parte dei tedeschi, arriva in Italia nel 1947 con la madre greca che durante la guerra aveva conosciuto un soldato italiano.[1] Nei primi anni sessanta a Cinecittà ottiene una serie di scritture in vari film del genere mitologico. Da quel momento e per alcuni anni la sua presenza nel cinema italiano, soprattutto di quello di genere, è costante. Il suo debutto cinematografico è del 1961 nel film Il conquistatore di Corinto di Mario Costa. Nel 1966 partecipa per la prima volta a un western all'italiana, genere nel quale otterrà numerosi ruoli. Il film del suo debutto nel genere è I cinque della vendetta di Aldo Florio. Per arrivare al primo vero ruolo da protagonista in questo genere bisogna aspettare il 1971 quando veste i panni di Texas Bill ne Il magnifico West di Gianni Crea. Nello stesso anno inizia la sua collaborazione con Roberto Mauri, che gli cuce addosso personaggi di buon successo come Spirito Santo, protagonista di tre lungometraggi.

Lo stesso Roberto Mauri nel 1972 con il film Un animale chiamato uomo tenta senza troppo successo di costruire una coppia composta da lui e dallo stuntman Omero Capanna sulla falsariga di quella formata da Bud Spencer e Terence Hill. Con la fine dell'epoca d'oro dello spaghetti western Karis si cimenta in numerose pellicole di generi diversi, dall'erotico alla fantascienza. Nel 1987 torna a frequentare il genere interpretando la parte del protagonista in Scalps di Claudio Fragasso e Bruno Mattei, un western estremamente violento che riscuote un discreto successo fuori dai confini italiani. Saltuariamente è stato anche direttore di produzione.

Dopo la fine della sua carriera è rimasto a vivere a Roma, dove tuttora risiede.

Filmografia parzialeModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN90670526 · ISNI (EN0000 0000 6541 2402 · WorldCat Identities (EN90670526