Apri il menu principale

Villanova (Castenaso)

frazione di Castenaso
Villanova
frazione
Villanova – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
Città metropolitanaCittà metropolitana di Bologna - Stemma.png Bologna
ComuneCastenaso-Stemma.png Castenaso
Territorio
Coordinate44°29′50″N 11°25′37″E / 44.497222°N 11.426944°E44.497222; 11.426944 (Villanova)Coordinate: 44°29′50″N 11°25′37″E / 44.497222°N 11.426944°E44.497222; 11.426944 (Villanova)
Altitudine47 m s.l.m.
Abitanti2 171
Altre informazioni
Cod. postale40055
Prefisso051
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantivillanoviani
PatronoSan Giovanni Battista
Giorno festivo24 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Villanova
Villanova

Villanova è una frazione di Castenaso (nella città metropolitana di Bologna) distante dal capoluogo comunale 4,56 km[1].

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Villanova di Castenaso è celebre per la necropoli dell'Età del ferro, primo ritrovamento della civiltà villanoviana, fase più antica della civiltà etrusca.

Villa Gozzadini e la necropoli etruscaModifica

Nella frazione sorge Villa Gozzadini, nota per essere stata centro degli scavi del conte archeologo Giovanni Gozzadini (1810-1887), che nel 1853 portò alla luce vasti sepolcreti dell'Età del ferro[2], i cui principali reperti sono stati sino ad oggi conservati in tre musei:

Villa Gozzadini fu fatta erigere dall'omonima famiglia nel XVI secolo e nei secoli successivi vi furono apportate delle modifiche. Attualmente (anno 2012) versa in stato d'abbandono.

Villa ManaresiModifica

Villa Manaresi (prima villa Silvani), nota anche come la Pederzana, venne fatta costruire nel 1627 da Marcantonio Pederzani, ricco commerciante di legnami.

Chiesa di Sant'AmbrogioModifica

La parrocchia di Villanova è intitolata a Sant'Ambrogio. Secondo la leggenda il celebre santo milanese si fermò da queste parti durante la sua visita a Bologna.

Oratorio di San Matteo della PederzanaModifica

Altra testimonianza architettonica del XVII secolo è l'oratorio di San Matteo della Pederzana, di struttura semplice, a pianta rettangolare e con campanile a vela. Sul fronte si trova una formella in cotto raffigurante San Matteo. Questo oratorio fu edificato nel 1658 e faceva parte delle pertinenze della villa Silvani-Manaresi.

CulturaModifica

MuseiModifica

MUV: Museo della Civiltà VillanovianaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Museo e Centro di documentazione della civiltà villanoviana.

Al conte Gozzadini faceva capo anche il cosiddetto predio di Casa Sant'Anna, un complesso rurale costituito da una serie di edifici, tra cui un fienile e un forno-pollaio, realizzati agli inizi del XX secolo, oggi di proprietà del comune di Castenaso. Proprio da questi due edifici si è pensato di trarne un "Centro Villanoviano". Dopo un intervento di restauro, che permise di riportare le due costruzioni all'aspetto originario, il giorno 8 maggio 2009 è stato inaugurato il MUV, ovvero il Museo della Civiltà Villanoviana, che raccoglie i reperti degli scavi di Marano di Castenaso e delle zone circostanti.

EconomiaModifica

Villanova è anche un importante polo commerciale: vi sono numerosi ipermercati, magazzini e mercati all'ingrosso, ed è qui che ha sede legale la cooperativa di consumatori più grande d'Europa per numero di soci[4]:Coop Alleanza 3.0.

NoteModifica

  1. ^ L'Italia in dettaglio
  2. ^ Il villanoviano nel territorio di Castenaso[collegamento interrotto] (PDF)
  3. ^ A Castenaso il Museo della Civiltà Villanoviana, «Provincia di Bologna.it», 12 maggio 2009. URL consultato il 18-02-2016.
  4. ^ Nasce Coop Alleanza 3.0, la cooperativa più grande d'Europa Archiviato il 19 febbraio 2016 in Internet Archive.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica