Virginio Orsini

secondo duca di Bracciano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altre persone con questo nome, vedi Virginio Orsini (disambigua).
Virginio
Virginio Orsini II Duke of Bracciano.jpg
Ritratto di don Virginio Orsini[1], olio su tela,[1] opera di un pittore fiorentino ignoto,[1] 1610-1615,[1] 57 x 41 cm[1] (Galleria degli Uffizi,[1] Firenze, Italia)
Duca di Bracciano
Stemma
In carica 13 novembre 1585
9 settembre 1615
Predecessore Paolo Giordano I[2]
Successore Paolo Giordano II[3]
Onorificenze Order of the Golden Fleece Rib.gif Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro[4] (1605[4])
Nascita settembre 1572[5]
Morte Roma, Stato Pontificio (oggi Italia), 9 settembre 1615[3]
Dinastia Orsini
Padre Paolo Giordano I Orsini[2][5]
Madre Isabella de' Medici[2][5]
Consorte Flavia Damasceni Peretti[2][3]
Figli Paolo Giordano[3]
Isabella
Maria Felicia
Maria Camilla
Alessandro[3]
Ferdinando[3]
Religione Cattolicesimo

Virginio Orsini (settembre 1572Roma, 9 settembre 1615), figlio del duca Paolo Giordano I Orsini e della duchessa Isabella de' Medici, fu il secondo duca di Bracciano.

BiografiaModifica

Figlio di Paolo Giordano I e di Isabella de' Medici, ereditò il titolo e i beni dal padre, morto nel 1585 al termine di una vita torbida e ricca di episodi sanguinosi.

Virginio ebbe una vita più gloriosa: fu insignito dell'Ordine del Toson d'Oro, che diede lustro alla già celebre e potente casata orsinesca. Fu al servizio della Repubblica di Venezia e successivamente della Chiesa. Fintanto che il cardinal Ferdinando I de' Medici non rinunciò alla porpora per dare eredi legittimi al proprio casato, Virginio venne considerato l'unico erede maschio dei Medici per la successione al Granducato; anche in seguito gli venne concesso il diritto di precedenza sui figli del granduca nelle cavalcate solenni.[6]

A lui si ispirò Shakespeare per la sua Dodicesima notte.

DiscendenzaModifica

Sposò Flavia Damasceni Peretti, nipote del Papa Sisto V e i suoi diversi figli fecero tutti importanti carriere o grandi matrimoni:

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Gian Giordano Orsini[7][8] Gentile Virginio Orsini[7][8]  
 
Isabella Orsini di Salerno[7][8]  
Girolamo Orsini[2][12][11]  
Felice Della Rovere[2][9] Papa Giulio II[9][10]  
 
Lucrezia Normanni[9]  
Paolo Giordano I Orsini[2][5]  
Bosio II Sforza di Santa Fiora[11] Federico Sforza di Santa Fiora[11]  
 
Bartolomea Orsini di Pitigliano[11]  
Francesca Sforza di Santa Fiora[2][12][11]  
Costanza Farnese[2][12][11] Papa Paolo III[12][11][13]  
 
Silvia Ruffini[12]  
Virginio Orsini  
Giovanni "delle Bande Nere" de' Medici[14][15] Giovanni "il Popolano" de' Medici[14]  
 
Caterina Sforza[15]  
Cosimo I de' Medici[5][18][17]  
Maria Salviati[15][16] Jacopo Salviati[14][15][16]  
 
Lucrezia de' Medici[15][16]  
Isabella de' Medici[2][5][18]  
Pedro Álvarez de Toledo y Zúñiga[18][17] Fadrique Álvarez de Toledo y Enríquez[17]  
 
Isabel de Zúñiga  
Eleonora di Toledo[5][18][17]  
María Osorio y Pimentel[18] Luis Pimentel y Pacheco  
 
Juana Osorio  
 

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro
— 1605[4]
(Da Filippo III, re di Spagna, in qualità di capo della Casa d'Asburgo[4])

BibliografiaModifica

Virginio Orsini, Un paladino nei palazzi incantati (carteggio). Sellerio, Palermo, 1993.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f N. Inv. 112: Ritratto di don Virginio Orsini, duca di Bracciano
  2. ^ a b c d e f g h i j Elisabetta Mori, ORSINI, Paolo Giordano, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  3. ^ a b c d e f Carla Benocci, ORSINI, Paolo Giordano, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  4. ^ a b c d (FR) CHEVALIERS DE LA TOISON D'OR, in www.antiquesatoz.com. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  5. ^ a b c d e f g Elisabetta Mori, MEDICI, Isabella de’, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  6. ^ Natale a Corte. Auguri dai sovrani europei agli Orsini di Bracciano, a cura dell'Archivio Storico Capitolino, Roma 1988; p.7.
  7. ^ a b c Stefania Camilli, ORSINI D'ARAGONA, Gentil Virginio, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  8. ^ a b c Orsini, Gian Giordano, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  9. ^ a b c Marina Frettoni, DELLA ROVERE, Felice, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  10. ^ Alessandro Pastore, GIULIO II, papa, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  11. ^ a b c d e f g Giampiero Brunelli, SFORZA, Bosio II, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  12. ^ a b c d e Roberto Zapperi, FARNESE, Costanza, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  13. ^ Gigliola Fragnito, PAOLO III, papa, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  14. ^ a b c Mèdici, Giovanni de', detto Giovanni dalle Bande Nere, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  15. ^ a b c d e Francesco Martelli, SALVIATI, Maria, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  16. ^ a b c Marcello Simonetta, SALVIATI, Jacopo, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  17. ^ a b c d TOLEDO, Pedro de, marchese di Villafranca, viceré di Napoli, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  18. ^ a b c d e Vanna Arrighi, ELEONORA de Toledo, duchessa di Firenze, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN49615651 · ISNI (EN0000 0000 3602 4945 · BAV 495/134420 · CERL cnp00290912 · LCCN (ENn94033690 · GND (DE10247978X · WorldCat Identities (ENlccn-n94033690
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie