Apri il menu principale
Yeezus
ArtistaKanye West
Tipo albumStudio
Pubblicazione18 giugno 2013
Durata40:01
Dischi1
Tracce10
GenereMusica sperimentale[1][2][3]
Hip hop[4]
Industrial hip hop[5]
Electro[5]
EtichettaRoc-A-Fella, Def Jam
ProduttoreKanye West (anche esecutivo), Alonso Zamarripa, Ackeejuice Rockers, Arca, Benji B, Carlos Broady, Brodinski, Ben Bronfman, Evian Christ, Eric Danchick, Daft Punk, Mike Dean, Dom Solo, Jack Donoghue, Gesaffelstein, Noah Goldstein, Lunice, Lupe Fiasco, Hudson Mohawke, No I.D., Che Pope, Rick Rubin (esecutivo), S1, Travis Scott, Sham Joseph
Registrazione2012 – giugno 2013
Certificazioni
Dischi d'oroAustralia Australia[6]
(vendite: 35 000+)
Danimarca Danimarca[7]
(vendite: 10 000+)
Regno Unito Regno Unito[8]
(vendite: 100 000+)
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti[9]
(vendite: 1 200 000+)
Kanye West - cronologia
Album precedente
(2012)
Album successivo
(2016)
Singoli
  1. Black Skinhead
    Pubblicato: 19 giugno 2013
  2. Bound 2
    Pubblicato: 28 agosto 2013
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Rolling Stone[10] 4.5/5 stelle

Yeezus è il sesto album in studio dell'artista statunitense Kanye West, pubblicato il 18 giugno 2013 dalla Roc-A-Fella Records. La produzione dell'album è iniziata nel salotto di un loft parigino. West ha raccolto a sé alcuni collaboratori per la produzione dell'album; tra questi Mike Dean e i Daft Punk. Yeezus presenta anche collaborazioni con Assassin e King L, nonché con collaboratori precedenti come Justin Vernon, Frank Ocean, Chief Keef, Kid Cudi e Charlie Wilson. West chiese l'aiuto del produttore Rick Rubin per spogliare il suono del disco in favore di un approccio più minimalista.

Ottiene 84/100 su Metacritic, punteggio basato su 46 recensioni.[11]

Indice

SingoliModifica

  • Black Skinhead: è stato estratto come primo singolo il 19 giugno, il giorno successivo alla pubblicazione dell'album. Ha ottenuto la certificazione oro negli USA.[12]
  • Bound 2: pubblicato come secondo singolo a circa due mesi dal primo, il 28 agosto, è risultato essere il singolo con maggiore successo dell'album. Ha infatti ottenuto la certificazione platino negli USA,[13] dove è arrivato alla dodicesima posizione.[14]

TracceModifica

  1. On Sight – 2:36 (Kanye West, Guy-Manuel de Homem-Christo, Thomas Bangalter, Malik Jones, Che Smith, Elon Rutberg, Cydel Young, Derrick Watkins, Mikey Rodrigues, Mike Dean)
  2. Black Skinhead – 3:08 (Kanye West, Guy-Manuel de Homem-Christo, Thomas Bangalter, Malik Jones, Cyndel Young, Elon Rutberg, Wasalu Muhammad Jaco, Sakiya Sandifer, Mike Dean, Derrick Watkins)
  3. I Am a God (feat. God) – 3:51 (Kanye West, Guy-Manuel de Homem-Christo, Thomas Bangalter, Ross Birchard, Justin Vernon, Malik Jones, Che Smith, Elon Rutberg, Cyndel Young, Mike Dean, Derrick Watkins, Clifton Bailey, Harvel Hart, Anand Bakshi, Rahul Burman)
  4. New Slaves – 4:16 (Kayne West, Christopher Breaux, Cyndel Young, Ben Bronfman, Malik Jones, Che Smith, Elon Rutberg, Sakiya Sandifer, Louis Johnson, Mike Dean, Gabor Presser, Anna Adamis)
  5. Hold My Liquor – 5:26 (Kayne West, Che Smith, Cyndel Young, Elon Rutberg, Justin Vernon, Malik Jones, Mike Dean)
  6. I'm in It – 3:54 (Kanye West, Justin Vernon, Jeffrey Ethan Campbell, Josh Leary, Malik Jones, Cyndel Young, Sakiya Sandifer, Elon Rutberg, Mike Dean, Andre Harris, Jill Scott, Vidal Davis, Carvin Haggins, Kenny Lattimore)
  7. Blood on the Leaves – 5:59 (Kanye West, Ross Birchard, Elon Rutberg, Malik Jones, Tony Williams, Cyndel Young, Mike Dean, Lewis Allen)
  8. Guilt Trip – 4:03 (Kanye West, Scott Mescudi, Cyndel Young, Mike Dean, Larry Griffin Jr., Keith Elam, Kevin Hansford, Dupre Kelly, Chris Martin, Al-Terik Wardrick, Marlon Williams, Terrence Thornton, Tyree Pittman, Ackeejuice Rockers)
  9. Send It Up – 2:58 (Kanye West, Louis Johnson, Guy-Manuel de Homem-Christo, Thomas Bangalter, Alejandro Ghersi, Mike Levy, Sakiya Sandifer, Ab Liva, Elon Rutberg, Mike Dean, Moses Davis, Colin York, Lowell Dunbar)
  10. Bound 2 – 3:49 (Kanye West, John Stephens, Charlie Wilson, Che Pope, Elon Rutberg, Cyndel Young, Malik Jones, Sakiya Sandifer, Mike Dean, Norman Whiteside, Bob Massey, Robert Dukes, Ronnie Self)

Altri braniModifica

  • Blood On The Leaves: il brano inizialmente doveva essere estratto come terzo singolo, ma tale scelta non fu mai attuata. Ottenne comunque la certificazione oro dalla RIAA.[15]
  • New Slaves: fu il primo brano ad essere eseguito da West, prima dell'uscita di Yeezus, il 17 maggio. Anch'esso ottenne la certificazione oro.[16]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Jack Shepard, Kanye West releases new album The Life of Pablo exclusively through TIDAL, The Independent, 14 febbraio 2016. URL consultato il 2 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2016).
  2. ^ (EN) Sowmya Krishnamurthy, Eyes off the Throne: A Look Back at Kanye’s Rise, The Village Voice, 9 febbraio 2016. URL consultato il 2 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2016).
  3. ^ (EN) Hadrien Turner, Yeezus Walks, Mass Appeal, 18 giugno 2013. URL consultato il 2 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2016).
  4. ^ (EN) Charles Aaron, Kanye West's 'Yeezus': Our Impulsive Reviews, Spin, 15 giugno 2013. URL consultato il 2 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2013).
  5. ^ a b (EN) Evan Rytlewski, Kanye West: Yeezus, The A.V. Club, 17 giugno 2013. URL consultato il 2 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2013).
  6. ^ (EN) ARIA TOP 50 Albums Chart - 21/03/2011, ARIA. URL consultato il 6 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2011).
  7. ^ ifpi.dk, http://www.ifpi.dk/?q=certificeringer.
  8. ^ (EN) Certificazioni Kanye West in Regno Unito, BPI. URL consultato il 6 aprile 2012.
  9. ^ (EN) Certificazioni Kanye West negli Stati Uniti, RIAA. URL consultato il 6 aprile 2012.
  10. ^ Recensione su Rolling Stones
  11. ^ (EN) Yeezus by Kanye West, metacritic.com.
  12. ^ https://www.forbes.com/sites/garysuarez/2015/08/19/kanye-west-sales-platinum-gold/
  13. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - October 28, 2015
  14. ^ Kanye West - Chart history | Billboard
  15. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - October 28, 2015
  16. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - October 28, 2015

Collegamenti esterniModifica