Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il numero, vedi 8 (numero).
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi 8 (disambigua).

L'8 (VIII in numeri romani) è un anno bisestile del I secolo.

8 negli altri calendari
Calendario gregoriano 8
Ab Urbe condita 761 (DCCLXI)
Calendario armeno N.D.
Calendario bengalese N.D.
Calendario berbero 958
Calendario bizantino 5516 — 5517
Calendario buddhista 552
Calendario cinese 2704 — 2705
Calendario copto N.D.
Calendario ebraico 3767 — 3768
Calendario etiopico 0 — 1
Calendario induista
Vikram Samvat
Shaka Samvat
Kali Yuga

63 — 64
N.D.
3109 — 3110
Calendario islamico Jāhiliyya
Calendario persiano N.D.

Indice

EventiModifica

  • Il generale romano Tiberio sconfigge i ribelli illiri in Dalmazia sul fiume Bathinus (probabilmente il fiume Bosna), ma la rivolta nella regione non è ancora sedata.
  • Augusto esilia sua nipote Giulia minore. Lucio Emilio Paolo (console nell'anno 1 d.C.) viene accusato di congiurare contro l'imperatore e viene costretto a fuggire da Roma. Il fidanzamento di sua figlia Emilia Lepida con il futuro imperatore Claudio, che viene spinto a stringere matrimonio con Livia Medullina (per volere soprattutto di Tiberio, amico del padre di Livia Medullina).
  • Dopo aver scritto le Metamorfosi, Ovidio comincia a scrivere i Fasti, dove in sei libri descrive i primi sei mesi dell'anno e ci consegna importanti informazioni sul calendario romano.
  • Augusto condanna il poeta Ovidio alla "relegatio perpetua" a Tomi (l'attuale Costanza). Questa pena era più mite dell'esilio, poiché permetteva di conservare beni e diritti civili. Le cause di questa condanna sono sconosciute, ma Ovidio le cita velatamente come "carmen et error", "una poesia e un errore". La condanna non fu mai revocata (nemmeno quando Ovidio chiese la grazia a Germanico e Tiberio) e il poeta morì a Tomi, dove venne sepolto.[1]
  • Marco Furio Camillo, Sesto Nonio
  • Tincomaro depone il re degli Atrebati e mette sul trono Eppillo, per poi lasciare la Britannia alla volta di Roma.
  • In Cina, Wang Mang sopprime la ribellione di Chai I.

NatiModifica

MortiModifica

NoteModifica

  1. ^ Eva Cantarella, Giulio Guidorizzi, Polis 2, Società e Storia, Einaudi Scuola, 2014, p. 22.

CalendarioModifica

Altri progettiModifica