Apri il menu principale
Angelo Calabrese negli episodi radiofonici RAI del Commissario Maigret (1950).

Angelo Calabrese (Trieste, 16 luglio 1888Roma, 2 marzo 1959) è stato un attore italiano attivo in campo teatrale, radiofonico e cinematografico.

Indice

BiografiaModifica

Sposa nel 1913 Elena Eccheli contessa del Dosso, matrimonio annullato dalla Sacra Rota. Sposa poi Gemma Del Vecchio. Il di lei padre, ebreo fascista, fascia littorio, assieme alla madre ed al figlio handicappato, vengono catturati a Roma e deportati dai nazisti in Germania, da dove non sono mai tornati.[senza fonte]

Nel 1938 viene scritturato dalla radio EIAR di Roma come componente della Compagnia di prosa del teatro radiofonico, lavoro che manterrà anche nel dopoguerra sino alla fine degli anni 50, prendendo parte a centinaia di Radiodrammi e commedie, lavorando accanto ad attori come Ubaldo Lay, Elena Da Venezia, Stefano Sibaldi, Nella Maria Bonora, Fernando Farese, Jolanda Verdirosi, Franco Becci e registi come Anton Giulio Majano, Enzo Ferrieri e Guglielmo Morandi.

Nel 1950 è protagonista negli episodi settimanali "Il Commissario Maigret" con la Compagnia di prosa di Radio Roma e la regia di Anton Giulio Majano.

Prosa teatraleModifica

Prosa radiofonica RaiModifica

 
Carlo D'Angelo, Lya Curci, Pina Cei, Sergio Tofano, Anna Rosa Garatti e Angelo Calabrese negli studi radiofonici RAI ne L'anatra selvatica di Ibsen 1956.

FilmografiaModifica

 
Angelo Calabrese ne La primula bianca (1946)

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàSBN IT\ICCU\DDSV\057451