Apri il menu principale
Laodicea di Siria
Sede arcivescovile titolare
Archidioecesis Laodicensis in Syria
Patriarcato di Antiochia
Sede titolare di Laodicea di Siria
Mappa della diocesi civile d'Oriente (V secolo)
Arcivescovo titolare sede vacante
Istituita XX secolo
Stato Siria
Regione Siria Prima
Arcidiocesi soppressa di Laodicea di Siria
Eretta ?
Soppressa ?
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

L'arcidiocesi di Laodicea di Siria (in latino: Archidioecesis Laodicensis in Syria) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

StoriaModifica

Laodicea di Siria, corrispondente alla città di Lattakia nell'odierna Siria, è un'antica sede arciepiscopale della provincia romana della Siria Prima nella diocesi civile d'Oriente. Essa faceva parte del patriarcato di Antiochia.

Durante l'epoca delle Crociate, la città fu sede di una diocesi di rito latino.

Oggi Laodicea di Siria sopravvive come sede arcivescovile titolare; la sede è vacante dal 1º dicembre 1986.

Cronotassi dei vescovi greciModifica

  • San Lucio †
  • Telimidre † (circa 250/260)
  • Eliodoro †
  • Socrate †
  • Sant'Eusebio † (menzionato nel 276 circa)
  • Sant'Anatolio † (menzionato nel 280 circa)
  • Stefano † (al tempo di Diocleziano)
  • San Pelagio † (363 - dopo il 381)
  • Apollinare ? †
  • Elpidio † (menzionato nel 400 circa)
  • Macario † (prima del 429 circa - dopo il 451)
  • Massimo † (menzionato nel 458)
  • Nicia †
  • Costantino † (prima del 510 - 518 espulso)
  • Stefano † (menzionato nel 553)

Cronotassi dei vescovi latiniModifica

  • Gerardo † (menzionato nel 1136)
  • Anonimo † (menzionato nel 1190)
  • Pietro di Sant'Ilario, O.P. † (1264 - 22 settembre 1272 dimesso)

Cronotassi degli arcivescovi titolariModifica

I vescovi di Laodicea di Siria appaiono confusi con i vescovi di Laodicea di Frigia, Laodicea al Libano e di Laodicea Combusta, perché nelle fonti citate le cronotassi delle quattro sedi non sono distinte.

  • Agostino di Nottingham, O.F.M. † (circa 1310 - ?)
  • Simone, O.P. † (4 luglio 1354 - ?)
  • Giovanni Dolce, O.P. † (27 gennaio 1382 - ?)
  • Turibio † (? deceduto)
  • Gondisalvo Alfonso, O.P. † (19 ottobre 1405 - ?)
  • Martino †
  • Antonio † (? deceduto)
  • Guglielmo di Barlasina, O.F.M. † (7 febbraio 1396 - ? deceduto)
  • Bartolomeo Fernando, O.P. † (22 giugno 1412 - ?)
  • Nicola, O.S.B. † (21 marzo 1414 - ?)
  • Giovanni † (? deceduto)
  • Gerardo de Ruppin, O.P. † (16 gennaio 1426 - ?)
  • Giuliano di Tallada, O.P. † (12 luglio 1432 - 22 agosto 1435 nominato vescovo di Bosa)
  • Denis de la Loyerie, O.F.M. † (22 agosto 1435 - ? deceduto)
  • Garcia di Ledesma, O.P. † (17 agosto 1440 - ?)
  • Jean Hardi † (17 giugno 1446 - ?)
  • Giorgio, O.F.M. † (menzionato nel 1460)
  • Pierre Sorel † (menzionato nel 1463)
  • Paolo di Cracovia, O.P. † (16 settembre 1464 - 1498 deceduto)[1][2]
  • Giovanni Loveri, O.F.M. † (29 aprile 1475 - ? deceduto)
  • Giacomo di Bydgoszcza, O.P. † (1481 - ? deceduto)
  • Garcia, O.P. † (20 marzo 1493 - ?)
  • Matteo di Lulino, O.P. † (16 ottobre 1497 - ?)
  • Marian Lulias, O.P. † (24 gennaio 1499 - 12 marzo 1503 deceduto[3])[2]
  • Baldassarre di Bernezzo, O.S.B. † (3 luglio 1499 - 7 maggio 1509 deceduto)[4]
  • Rodrigo di San Genesio, O.Cist. † (21 aprile 1501 - ?)
  • Giovanni † (9 agosto 1503 - 16 ottobre 1526 deceduto[5])[2]
  • Dennis T. O'Connor, C.S.B. † (4 maggio 1908 - 30 giugno 1911 deceduto)
  • Raffaele Scapinelli di Leguigno † (30 gennaio 1912 - 7 dicembre 1916 nominato cardinale presbitero di San Girolamo dei Croati)[6]
  • Francesco Moretti † (7 marzo 1921 - 30 dicembre 1926 deceduto)
  • Riccardo Bartoloni † (21 maggio 1928 - 11 ottobre 1933 deceduto)
  • Orazio Mazzella † (1º novembre 1934 - 30 luglio 1939 deceduto)
  • Mario Giardini, B. † (5 febbraio 1940 - 30 agosto 1947 deceduto)
  • Guido Luigi Bentivoglio, O.C.S.O. † (30 marzo 1949 - 3 aprile 1952 succeduto arcivescovo di Catania)
  • Benjamin-Octave Roland-Gosselin † (23 aprile 1952 - 22 maggio 1952 deceduto)
  • Paul Bernier † (7 agosto 1952 - 9 settembre 1957 nominato arcivescovo, titolo personale, di Gaspé)
  • Domenico Tardini † (27 dicembre 1958 - 27 dicembre 1958 dimesso)
  • Martin John O'Connor † (5 settembre 1959 - 1º dicembre 1986 deceduto)

NoteModifica

  1. ^ Paweł Czaplewski, Tytularny episkopat w Polsce średniowiecznej, Roczniki Towarzystwa Przyjaciół Nauk Poznańskiego 43, Poznań 1915, pp. 87-90.
  2. ^ a b c Vescovo suffraganeo di Cracovia
  3. ^ Paweł Czaplewski, Tytularny episkopat w Polsce średniowiecznej, pp. 91-92.
  4. ^ Marco Fratini, Baldassarre Bernezzo e il tramonto del gotico a Pinerolo, Bollettino della Società Piemontese di Archeologia e Belle Arti, Nuova Serie LI (1999), pp. 241-261.
  5. ^ Paweł Czaplewski, Tytularny episkopat w Polsce średniowiecznej, pp. 92-94.
  6. ^ Annuaire Pontifical Catholique 1914, p. 337. Per Catholic Hierarchy questo vescovo appartiene alla sede di Laodicea al Libano.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi