Apri il menu principale
Arcidiocesi di Tegucigalpa
Archidioecesis Tegucigalpensis
Chiesa latina
23 Teguc Hauptpl.JPG
Mappa della diocesi
Diocesi suffraganee
Choluteca, Comayagua, Danlí, Juticalpa, La Ceiba, San Pedro Sula, Santa Rosa de Copán, Trujillo, Yoro
Arcivescovo metropolita cardinale Óscar Andrés Rodríguez Maradiaga, S.D.B.
Sacerdoti 139 di cui 71 secolari e 68 regolari
9.071 battezzati per sacerdote
Religiosi 89 uomini, 325 donne
Diaconi 3 permanenti
Abitanti 1.815.493
Battezzati 1.261.000 (69,5% del totale)
Superficie 8.619 km² in Honduras
Parrocchie 55 (8 vicariati)
Erezione 1527
Rito romano
Cattedrale San Michele Arcangelo
Indirizzo Apartado 106, Ave. Mons. Agustín Hombach 1933, Colonia Palcartagua, Tegucigalpa, Honduras
Sito web arquitegucigalpa.org
Dati dall'Annuario pontificio 2018 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Honduras
La basilica minore di Nostra Signora di Suyapa di Tegucigalpa.

L'arcidiocesi di Tegucigalpa (in latino: Archidioecesis Tegucigalpensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Honduras. Nel 2017 contava 1.261.000 battezzati su 1.815.493 abitanti. È retta dall'arcivescovo cardinale Óscar Andrés Rodríguez Maradiaga, S.D.B.

Indice

TerritorioModifica

L'arcidiocesi comprende il distretto centrale e il dipartimento di Francisco Morazán in Honduras, per un totale di 28 comuni.

Sede arcivescovile è la città di Tegucigalpa, dove si trova la cattedrale di San Michele. Nella stessa città si trova anche la basilica minore di Nostra Signora di Suyapa (Nuestra Señora de Suyapa).

Il territorio si estende su una superficie di 8.619 km² ed è suddiviso in 55 parrocchie, raggruppate in 8 decanati: Cristo Rey, Inmaculada Concepción, Manuel de Jesus Subirana, Nuestra Señora de Suyapa, San Francisco de Asís, San Juan María Vianney, San Miguel Arcángel, San Pedro Apostol.

Provincia ecclesiasticaModifica

La provincia ecclesiastica di Tegucigalpa, istituita nel 1916, comprende come suffraganee tutte le diocesi dell'Honduras, e precisamente:

StoriaModifica

La diocesi dell'Honduras fu eretta nel 1527 da papa Clemente VII senza avere sede fissa. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Siviglia e copriva l'intero territorio dell'attuale Honduras.

Il 6 settembre 1531 fu stabilita come sede vescovile la città di Trujillo e la diocesi assunse il nome di diocesi di Trujillo.

Il 12 febbraio 1546 la diocesi divenne suffraganea dell'arcidiocesi di Santo Domingo.

Nel 1561 la sede fu trasferita a Comayagua, città fondata nel 1540. La diocesi assunse quindi il nuovo nome di diocesi di Comayagua.

Il 16 dicembre 1743 con la bolla Ad supremum catholicae di papa Benedetto XIV entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Guatemala.

Il 2 febbraio 1916, in forza della bolla Quae rei sacrae di papa Benedetto XV, ha ceduto porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico di San Pedro Sula (oggi diocesi) e della diocesi di Santa Rosa de Copán e contestualmente è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana, assumendo il nome attuale. La sede è stata trasferita a Tegucigalpa.

Il 6 marzo 1949, il 13 marzo 1963, l'8 settembre 1964, il 19 settembre 2005 e il 2 gennaio 2017 ha ceduto ulteriori porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente della prelatura territoriale dell'Immacolata Concezione di Maria Vergine di Olancho (oggi diocesi di Juticalpa), della diocesi di Comayagua, della prelatura territoriale di Choluteca (oggi diocesi), della diocesi di Yoro e della diocesi di Danlí.

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Alfonso de Talavera, O.S.H. † (6 settembre 1531 - 1540 dimesso)
  • Cristóbal de Pedraza † (4 febbraio 1541 - 1553 deceduto)
  • Jerónimo de Covella (Corella), O.S.H. † (12 giugno 1556 - 31 luglio 1575 deceduto)
  • Alfonso de la Cerda, O.P. † (13 gennaio 1578 - 6 novembre 1587 nominato arcivescovo di La Plata o Charcas)
  • Gaspar de Andrada (Anorada), O.F.M. † (16 novembre 1587 - 1612 deceduto)
  • Alfonso del Galdo, O.P. † (22 ottobre 1612 - 1629 deceduto)
  • Luis de Cañizares, O.M. † (1629 succeduto - 24 luglio 1645 deceduto)
  • Juan Merlo de la Fuente † (30 maggio 1650 - 1665 deceduto)
    • Sede vacante (1665-1672)
  • Martín de Espinosa Monzon † (12 settembre 1672 - 1676 deceduto)
  • Alonso Vargas y Barca, O.S.A. † (22 novembre 1677 - 1696 o 1697 deceduto)
  • Pedro de los Reyes Ríos de la Madrid, O.S.B. † (11 aprile 1699 - 30 marzo 1700 nominato vescovo di Yucatán)
  • Juan Pérez Carpintero, O.Praem. † (3 gennaio 1701 - 12 maggio 1724 deceduto)
  • Antonio Guadalupe López Portillo, O.F.M. † (19 novembre 1725 - 6 gennaio 1742[1] deceduto)
  • Francisco de Molina, O.S.Bas. † (11 marzo 1743 - 1749 deceduto)
  • Diego Rodríguez de Rivas y Velasco † (16 novembre 1750 - 29 marzo 1762 nominato vescovo di Guadalajara)
  • Isidro Rodríguez Lorenzo, O.S.Bas. † (17 dicembre 1764 - 14 dicembre 1767 nominato arcivescovo di Santo Domingo)
  • Antonio Macarulla Minguilla de Aguilain † (14 dicembre 1767 - 14 dicembre 1772 nominato vescovo di Durango)
  • Francisco José Palencia † (15 marzo 1773 - novembre 1775 deceduto)
  • Francisco Antonio de San Miguel Iglesia Cajiga, O.S.H. † (17 febbraio 1777 - 15 dicembre 1783 nominato vescovo di Michoacán)
  • José Antonio de Isabela † (27 giugno 1785 - dicembre 1785 deceduto)
  • Fernando Cardiñanos, O.F.M. † (10 marzo 1788 - luglio 1794 deceduto)
  • Vicente Navas, O.P. † (1º giugno 1795 - circa 1809 deceduto)
    • Sede vacante (1809-1817)
  • Manuel Julián Rodríguez del Barranco † (14 aprile 1817 - 1819 deceduto)
    • Sede vacante (1819-1844)
  • Francisco de Paula Campo y Pérez † (25 gennaio 1844 - 1853 deceduto)
  • Juan Félix de Jesús Zepeda, O.F.M. † (22 luglio 1861 - 20 aprile 1885 deceduto)
  • Manuel Francisco Vélez † (23 maggio 1887 - 26 marzo 1901 deceduto)
  • Jaime-María Martínez y Cabanas † (30 gennaio 1902 - 11 agosto 1921 deceduto)
  • Agustín Hombach, C.M. † (3 febbraio 1923 - 17 ottobre 1933 deceduto)
  • José de la Cruz Turcios y Barahona, S.D.B. † (8 dicembre 1947 - 18 maggio 1962 ritirato)
  • Héctor Enrique Santos Hernández, S.D.B. † (18 maggio 1962 - 8 gennaio 1993 ritirato)
  • Óscar Andrés Rodríguez Maradiaga, S.D.B. dall'8 gennaio 1993

StatisticheModifica

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2017 su una popolazione di 1.815.493 persone contava 1.261.000 battezzati, corrispondenti al 69,5% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 821.076 846.468 97,0 76 34 42 10.803 44 97 41
1966 497.165 547.213 90,9 79 22 57 6.293 21 28
1970 789.000 850.315 92,8 84 17 67 9.392 67 142 39
1976 1.020.000 1.122.000 90,9 82 36 46 12.439 49 175 33
1980 1.916.949 1.946.141 98,5 76 17 59 25.223 71 146 41
1990 1.255.618 1.364.803 92,0 89 25 64 14.108 1 69 64 36
1999 1.516.661 1.849.796 82,0 138 53 85 10.990 1 96 206 45
2000 1.519.352 1.858.702 81,7 151 55 96 10.061 1 109 210 50
2001 1.621.000 1.971.481 82,2 149 58 91 10.879 1 104 246 55
2002 1.638.000 1.992.481 82,2 149 58 91 10.993 1 104 246 55
2003 1.596.947 1.996.184 80,0 151 58 93 10.575 1 101 255 48
2004 1.601.637 2.135.516 75,0 165 67 98 9.706 1 116 387 48
2010 1.550.000 1.801.000 86,1 135 72 63 11.481 4 68 305 56
2014 1.684.000 1.955.000 86,1 156 79 77 10.794 1 97 320 58
2017 1.261.000 1.815.493 69,5 139 71 68 9.071 3 89 325 55

NoteModifica

  1. ^ Così Catholic Hierarchy. Eubel riporta la data di dicembre 1741.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi