Apri il menu principale

Associazione Sportiva Dilettantistica Riozzese

Associazione Sportiva Dilettantistica Riozzese
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px diagonal HEX-F9A7D2 Black.svg Rosa, nero
Dati societari
Città Cerro al Lambro
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie B
Fondazione 2001
Presidente Mileto Faraguna
Allenatore Roberto Salterio
Stadio Centro Sportivo Comunale, Via IV Novembre, loc. Riozzo
Cerro al Lambro
(500 posti)
Sito web www.riozzese.it
Palmarès
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Riozzese è una società calcistica italiana di Cerro al Lambro; deve il suo nome alla frazione comunale di Riozzo in cui si trova la sede sociale.

StoriaModifica

L'Associazione Calcio Riozzese fu fondata nel 1964, quando un gruppo persone guidate da Ettore Massimini, che ne diventerà presidente, decise di fondare la squadra di calcio anche in una frazione come Riozzo che cominciava la propria espansione territoriale.

La squadra femminileModifica

StoriaModifica

Dal 2001 la società decise poi di affiancare alle tradizionali squadre maschili anche quella femminile. Partite dalla Serie D, in cinque anni la squadra arrivò in Serie A. Nel 2004-2005 la squadra di Franco Lanzani, viene promossa in Serie A2. Il 13 maggio 2007 la Riozzese con la vittoria sul campo del Perugia ottiene la matematica promozione in Serie A. Nel giugno del 2007 la società ha nominato Mileto Faraguna, ex giocatore ed ex allenatore della squadra juniores, nuovo presidente al posto di Ugo Guazzelli. La prima storica partecipazione alla Serie A si conclude con un 7º posto nella stagione 2007-2008, in Coppa Italia viene eliminata in semifinale dalla Torres (1-2 in casa e 0-3 fuori). Nella stagione 2008-2009 terminò all'11º posto la conseguente retrocessione, ma la società rinuncia all'iscrizione in Serie A2 per causa di forza maggiore e decise di ripartire dalla Serie D regionale.

Il 17 aprile 2016 con la vittoria sul campo di Varedo la Riozzese vince il campionato di Serie C con tre giornate di anticipo e ottiene la promozione in Serie B. Nel 2018 viene di nuovo retrocessa in Serie C e nel 2019, pur avendo perso i play-off dopo aver concluso il girone al primo posto, viene ripescata in Serie B assieme al Vittorio Veneto per occupare i posti lasciati liberi da Pink Sport Time e Orobica, a loro volta ripescate in Serie A.[1]

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'A.C. Riozzese
  • 2001 - Viene costituita la squadra femminile dell'A.C. Riozzese di Riozzo di Cerro al Lambro e iscritta al campionato di Serie D Lombardia.
  • 2001-02 - 1º nel girone B della Serie D Lombardia. Promossa in Serie C.
  • 2002-03 - 3º nel girone unico della Serie C Lombardia.
  • 2003-04 - 1º nel girone unico della Serie C Lombardia. Promossa in Serie B. Vince la Coppa Disciplina del Comitato Regionale Lombardia.
  • 2004-2005 - 1º nel girone C della Serie B. Promossa in Serie A2.
Fase a gironi di Coppa Italia.
  • 2005-2006 - 2º nel girone A della Serie A2. Vince la Coppa Disciplina della Serie A2.
Fase a gironi di Coppa Italia.
Fase a gironi di Coppa Italia.
Semifinali di Coppa Italia.
Fase a gironi di Coppa Italia.
  • 2009-2010 - 4º nel girone B della Serie D Lombardia.
  • 2010-2011 - 2º nel girone B della Serie D Lombardia. Promossa in Serie C dopo i play-off.
  • 2011-2012 - 4º nel girone unico della Serie C Lombardia.
  • 2012-2013 - 5º nel girone unico della Serie C Lombardia.
  • 2013-2014 - 3º nel girone unico della Serie C Lombardia.
  • 2014-2015 - 2º nel girone unico della Serie C Lombardia.
  • 2015-2016 - 1º nel girone unico della Serie C Lombardia. Promossa in Serie B.
  • 2016 - Cambio di denominazione in A.S.D. Riozzese
  • 2016-2017 - 10º nel girone C della Serie B.
Fase a gironi di Coppa Italia.
Primo turno in Coppa Italia.
  • 2018-2019 - 1º posto in Serie nel girone B della Serie C. Rimasta in Serie C dopo aver perso entrambi i playout, ma successivamente ripescata in Serie B.
vince la Coppa Italia di Serie C.
in Coppa Italia.

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

2006-2007 (girone A)
2018-2019 (girone B)
2018-2019

Altri piazzamentiModifica

Semifinalista: 2007-2008

OrganicoModifica

Rosa 2019-2020Modifica

Rosa, ruoli e numeri di maglia relativi all'incontro della 2ª giornata di campionato, fonte sito FIGC.it[2]

N. Ruolo Giocatore
2   D Valentina Pedretti
3   C Giulia Grumelli
4   D Elisa Galbiati (capitano)
5   D Martina Tugnoli
6   C Ester Postiglione
7   A Biancamaria Codecà
8   C Andrea Rebecca Belloni
9   A Benedetta Oleotti
10   A Aurora Liuzzi
11   A Roberta Edoci
12   D Ilaria D'Ugo
N. Ruolo Giocatore
13   P Roberta Ballabio
14   D Arianna Varone
17   C Elisa Lecce
32   C Giulia Redolfi
21   D Federica Callovini
22   D Elisa Straniero
24   A Jessica Spinelli
31   D Jenny Dossi
93   P Luna Arzeno
  A Alessia Rognoni
  C Eleonora Castellani

NoteModifica

  1. ^ Definito l'organico dei campionati femminili, completato l'elenco dei giudici della Corte d'Appello, su figc.it, 30 luglio 2019. URL consultato il 2 agosto 2019.
  2. ^ Ravenna Women vs Riozzese 1-3, su FIGC.it, 22 settembre 2019. URL consultato il 4 ottobre 2019.

BibliografiaModifica

  • Luca Barboni e Gabriele Cecchi, Annuario del calcio femminile 2002/2003, Ospedaletto (PI), Etruria Football Club - Off Set Grafica, luglio 2003.

Altre fonti

  • Archivio Storico del C.R.L. - raccolta dei comunicati ufficiali presso il Comitato Regionale Lombardia L.N.D. S.G.S. - Via Riccardo Pitteri 95/2 a Milano.
  • Annuario Società affiliate al C.R.L. F.I.G.C. consultabile presso il Comitato Regionale Lombardia L.N.D. S.G.S.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio