Autostrada A5 (Italia)

autostrada italiana

L'autostrada A5 (o autostrada della Valle d'Aosta, in francese Autoroute de la Vallée d'Aoste) collega Torino al Traforo del Monte Bianco, passando per Ivrea e la Valle d'Aosta ed è tra le autostrade più avanzate del Paese: è infatti dotata di particolari impianti termici per prevenire la formazione di ghiaccio sul manto stradale. Lunga 143,4 km, è l'autostrada più cara d'Italia[3].

Autostrada A5
Autostrada della Valle d'Aosta
Autoroute de la Vallée d'Aoste
(IT) Autostrada A5 della Valle D'Aosta.png
Localizzazione
StatoItalia Italia
Regioni  Piemonte
  Valle d'Aosta
Province  Torino
  Valle d'Aosta
Italia - mappa autostrada A5.svg
Dati
ClassificazioneAutostrada
InizioTorino
FineT1-Monte Bianco presso Courmayeur (AO)
Lunghezza143,4[1] km
Data apertura1961[2] (primo tratto aperto)
Gestore
  • ATIVA (Torino-Quincinetto)
  • SAV (Quincinetto-Aosta)
  • RAV (Aosta-Traforo del Monte Bianco)
Pedaggiosistema chiuso tra Settimo Torinese e Aosta. Senza caselli in uscita, ma con pedaggio anticipato alla barriera tra Aosta e il Traforo del Monte Bianco
Percorso
Principali intersezioniA55, A4, T1
Strade europeeItalian traffic signs - strada europea 25.svg · Italian traffic signs - strada europea 612.svg
Tracciato A5.svg

L'importanza del tracciato è sia turistica, per l'accesso alle località sciistiche valdostane, sia nel campo dei trasporti, per i collegamenti verso la Francia e la Svizzera.

StoriaModifica

Il tratto Torino - Ivrea - Quincinetto fu aperto nel maggio 1961 dopo tre anni di lavori, iniziati nel febbraio del 1958. Successivamente il tracciato fu prolungato fino ad Aosta Est in diverse fasi:

  • Quincinetto - Verrès, apertura il 2 luglio 1967
  • Verrès - Châtillon, apertura il 16 agosto 1968[4]
  • Châtillon - Nus, apertura il 9 luglio 1969
  • Nus - Aosta Est, apertura il 27 maggio 1970.

Nel 1983 la Società R.A.V. - Raccordo Autostradale Valle d'Aosta S.p.A. è stata costituita per progettare, realizzare e gestire il tratto tra la città di Aosta e il Traforo del Monte Bianco. In virtù di questo accordo nel 1994[5] è stato aperto il tronco Aosta Est - Morgex, il 29 giugno 2001 il tronco Morgex - Courmayeur e nel 2007 il tronco Courmayeur - Entrèves.

PercorsoModifica

La gestione del primo tratto da Torino fino a Quincinetto e alla bretella di Santhià è affidata alla società ATIVA S.p.A. che ne cura i 75 chilometri con sei svincoli (Settimo Torinese, Volpiano, San Giorgio Canavese, Scarmagno, Ivrea e, sulla Diramazione Ivrea-Santhià, Albiano); il tratto da Quincinetto ad Aosta Est di 71,5 km è sotto la gestione della SAV S.p.A. con 6 caselli autostradali (Quincinetto, Pont-Saint-Martin, Verrès, Châtillon/Saint-Vincent, Nus e Aosta Est).

Dopo la barriera di Aosta Est, appena prima dell'uscita di Aosta Ovest, inizia il tratto più recente dell'autostrada, gestito da RAV - Raccordo Autostradale della Valle d'Aosta (società facente parte di Autostrade per l'Italia) ricco di viadotti e gallerie lunghe anche più di 3 km e con uscite di Aosta Ovest/ Aoste ouest, Morgex e Courmayeur Sud; il tratto termina poco dopo innestandosi sulla SS 26 dir in località Entrèves, che in meno di 2 km conduce al Traforo del Monte Bianco. È in progetto che questo innesto sulla viabilità ordinaria venga sostituito da un percorso autostradale che arrivi direttamente al Traforo del Monte Bianco, reso però complicato dalla difficile conformazione del territorio.

Dopo il traforo l'autostrada si innesta nel sistema autostradale francese attraverso l'Autoroute A40.

I primi 1,8 km dell'A5 (tra Torino - corso Giulio Cesare e l'interscambio di Settimo Torinese) sono in comune con l'A4 Torino - Trieste, sicché l'autostrada A5 è lunga, da sola, 140,2 km.

Tabella percorsoModifica

 
L'uscita Aosta est in direzione di Torino
 
Casello autostradale a Pont-Saint-Martin
  TORINO - AOSTA - MONTE BIANCO
Autostrada della Valle d'Aosta
Tipo Indicazione km Area Strada europea
  Torino corso Giulio Cesare 0 TO   
      Torino - Trieste
  tangenziale di Torino
  Torino Abbadia di Stura
  Torino-Caselle
  Padana Superiore
1,6  
  Area di servizio "Settimo Torinese est"[6]
  area di servizio dismessa
2,8
  Settimo Torinese 3,8
  Barriera Torino nord 4
  Volpiano 11
  San Giorgio Canavese 25
  Area di parcheggio "Pietra Grossa"[7] 30
  Scarmagno 33
  Area di servizio "Scarmagno" 35
      Diramazione Ivrea - Santhià
    Torino - Trieste
    Genova - Gravellona Toce
37   
  Ivrea 40
  Quincinetto 53  
  Pont-Saint-Martin 58 AO
  Area di parcheggio "Arnad" 66,7
  Verrès 70
  Châtillon - Saint-Vincent 81,5
  Area di servizio "Châtillon - Saint-Vincent" 81,6
  Area di parcheggio "Prolex"[8] 84
  Area di parcheggio "Chambave"[8] 88
  Area di parcheggio "Champagne"[7] 90
  Area di parcheggio "Crêtes"[7] 92
  Nus 93
  Area di servizio "Les Îles de Brissogne"[9] 99
  Barriera Aosta / Aoste 101
  Aosta est / Aoste est
    del Gran S. Bernardo / du Grand-St-Bernard
  Traforo del Gran S. Bernardo / Tunnel du Grand-St-Bernard
  Confine di Stato: Svizzera / Suisse
101
  Area di parcheggio "Autoporto / Autoport"[10] 101
  Area di servizio "Autoporto / Autoport"[11] 102
  Area di parcheggio "Grand Combin"[10] 105
  Aosta ovest / Aoste ouest - Saint-Pierre 113
  Morgex[12] 131
  Courmayeur 139
   
  Traforo del Monte Bianco / Tunnel du Mont-Blanc
  Confine di Stato: Francia / France
144,1

A4/A5 Diramazione Ivrea-SanthiàModifica

Autostrada A4/A5
Diramazione Ivrea - Santhià
 
Denominazioni precedentiA18
Localizzazione
Stato  Italia
Regioni  Piemonte
Province  Torino
  Vercelli
 
Dati
ClassificazioneAutostrada
InizioIvrea
FineSanthià
Lunghezza23,6[13] km
Data apertura1968[14][15]
GestoreATIVA
Pedaggiosistema chiuso
Percorso
Strade europee 
 
La galleria del Passo d'Avenco tra l'uscita di Albiano e l'innesto sulla A4

L'autostrada A4/A5 Diramazione Ivrea-Santhià[16], denominata anche raccordo Ivrea-Santhià (popolarmente bretella), congiunge l'autostrada A4, nei pressi di Santhià, con l'autostrada A5, nei pressi di Ivrea, più precisamente vicino a Pavone Canavese. È gestita dalla società ATIVA.

A Santhià l'A4/A5 continua nella Diramazione A4/A26 Stroppiana-Santhià.

Il decreto legislativo del 29 ottobre 1999 n. 461[17] ha classificato questa diramazione come A4-A5 tuttavia nei pannelli integrativi di identificazione dei cavalcavia è indicata come A4/5.

Il tracciato della struttura è pianeggiante, con due corsie per senso di marcia e una galleria prima di Albiano; a differenza di quanto accade generalmente nelle autostrade italiane, la distanza tra le due carreggiate è molto ampia, presumibilmente pensando a un possibile ampliamento a tre corsie. L'unica uscita che si trova è quella di Albiano d'Ivrea. Il traffico è spesso intenso, specie nei periodi di vacanza, provenendo dalla A5 in direzione A4.

Lʾautostrada venne aperta al traffico il 12 luglio 1968.[15]

Originariamente classificata come A18, tale numerazione le fu poi tolta.[18]

  AUTOSTRADA A4/A5
Diramazione Ivrea - Santhià
Tipo Indicazione km Area Strada europea
      Torino - Aosta 0,0 TO  
  Albiano
ex   del Lago di Viverone - Ivrea
7,9
  Area di servizio "Viverone" 13
      Torino - Milano
  Santhià
23,5 VC
      Diramazione Stroppiana - Santhià
    Genova - Gravellona Toce
23,6

Raccordo A5-SS 27Modifica

Raccordo A5-SS 27
Localizzazione
Stato  Italia
Regioni  Valle d'Aosta
Dati
ClassificazioneAutostrada
InizioA5
FineSS 27
Lunghezza7,9[5] km
Data apertura1997 (primo tratto)
GestoreSAV
 
Segnaletica bilingue italo-francese al bivio per il raccordo A5-SS 27 al Villair de Quart

Il raccordo tra la A5 e la strada statale 27 del Gran San Bernardo è una strada di 7,9 km che per la maggior parte (6761 m) corre in galleria[19] e serve a raggiungere la SS 27, dall'A5, senza dover attraversare il centro abitato di Aosta.

Il raccordo pur essendo a carreggiata unica e pur non presentando i segnali di inizio e fine autostrada[20] viene considerato un tronco autostradale dall'AISCAT[21]. Il raccordo presenta le stesse restrizioni al transito delle autostrade[22].

È stato costruito e attualmente è gestito dalla società SAV S.p.A.; il primo tratto di 5,6 km, comprendente la galleria più lunga (tra l'A5 e la strada statale 27 del Gran San Bernardo poco oltre il fiume Buthier) è stata aperta al pubblico il 19 dicembre 1997, mentre la seconda parte del percorso, di 2,3 km, (comprendente la galleria più corta ed il collegamento con la strada statale 27 del Gran San Bernardo in direzione Svizzera) è stata aperta al pubblico il 5 novembre 2001[23].Entrambe le gallerie sono a canna unica (con due corsie nel percorso in salita ed una in quello in discesa) ed il raccordo è raggiungibile dalla A5 tramite lo svincolo di Aosta Est (stazione Aosta-Gran San Bernardo).In questo raccordo la velocità max consentita è di 80 km/h.

Questo raccordo è anche classificato come raccordo R39/Aosta-Gran San Bernardo secondo la numerazione interna di Autostrade per l'Italia[24].

PercorsoModifica

RACCORDO A5-SS 27
Tipo Indicazione km Area Strada europea
      Torino - Aosta - Monte Bianco 0 AO
  Galleria "Côte de Sorreley" 0,4
      SS 27 6,1
  Galleria "Signayes" 6,3
      SS 27   Traforo del Gran San Bernardo
  Confine di Stato - Svizzera
7,9

NoteModifica

  1. ^ TE - Trasporti Eccezionali - Rami autostradali
  2. ^ The World's longest Tunnel Page: Motorways in Italy, su lotsberg.net. URL consultato il 26 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2018).
  3. ^ Le 5 autostrade più care d’Italia. URL consultato il 26 luglio 2020.
  4. ^ 11 chilometri da manuale, in Autostrade, anno X, n. 10, Roma, ottobre 1968, p. 13, ISSN 0005-1756 (WC · ACNP).
  5. ^ a b Autostrada A5 Torino Aosta - Tratta Quincinetto Aosta ovest e raccordo A5-ss27 del Gran San Bernardo | Corporate | Storia, su sav-a5.it. URL consultato l'8 maggio 2010 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2014).
  6. ^ Solo in direzione Aosta / Monte Bianco
  7. ^ a b c solo direzione Torino
  8. ^ a b solo direzione Aosta / Monte Bianco
  9. ^ Solo direzione Aosta
  10. ^ a b solo direzione Monte Bianco
  11. ^ Solo direzione Torino
  12. ^ solo da e per Aosta / Torino
  13. ^ L'autostrada A4/A5, su ativa.it. URL consultato il 24 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2008).
  14. ^ Motorways' Chronology in Italy
  15. ^ a b Aperta al traffico la Ivrea - Santhià, in Autostrade, anno X, n. 7, Roma, luglio 1968, p. 27, ISSN 0005-1756 (WC · ACNP).
  16. ^ A pag. 8 (PDF), su aiscat.it. URL consultato l'8 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2013).
  17. ^ Comune di Jesi - Gazzette, Leggi e Normativa
  18. ^ Guida stradale Shell, edizione 1969.
  19. ^ Copia archiviata, su sav-a5.it. URL consultato il 21 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2008).
  20. ^ L'inizio del raccordo. Il segnale di fine autostrada si riferisce alla fine dell'A5
  21. ^ AISCAT-mensile dic09 (PDF), su aiscat.it. URL consultato l'8 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2013).
  22. ^ Google Maps
  23. ^ Copia archiviata, su sav-a5.it. URL consultato il 21 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2008).
  24. ^ Copia archiviata, su teonline.autostrade.it. URL consultato il 13 luglio 2009 (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2006).

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti