Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi BEE.
Bee
comune
Bee – Stemma
Bee – Veduta
Chiesetta di Pian Nava
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaCoA of Verbano-Cusio-Ossola.svg Verbano-Cusio-Ossola
Amministrazione
SindacoMarco Vietti (lista civica) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate45°58′N 8°35′E / 45.966667°N 8.583333°E45.966667; 8.583333 (Bee)Coordinate: 45°58′N 8°35′E / 45.966667°N 8.583333°E45.966667; 8.583333 (Bee)
Altitudine591 m s.l.m.
Superficie3,5 km²
Abitanti745[1] (30-4-2017)
Densità212,86 ab./km²
FrazioniAlbagnano, Pian Nava, Roncaccio
Comuni confinantiArizzano, Ghiffa, Premeno, Vignone
Altre informazioni
Cod. postale28813
Prefisso0323
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT103009
Cod. catastaleA733
TargaVB
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climaticazona F, 3 073 GG[2]
Nome abitantibeesi
Patronosanta Croce
Giorno festivo14 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bee
Bee
Bee – Mappa
Posizione di Bee nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola
Sito istituzionale

Bée ( in piemontese, Bee in lombardo) è un comune di 745 abitanti della provincia del Verbano-Cusio-Ossola. Situato su di un ampio pianoro con cui sono intercalate le colline che fanno da corollario al Lago Maggiore, si è visto trasformato grazie alla sua invidiabile posizione, dal turismo di fine Ottocento.

Geografia fisicaModifica

Il comune si adagia ai piedi del monte Cimolo (959 m) e del monte San Salvatore (825 m).

Origini del nomeModifica

È stato ipotizzato, senza prove documentali, che il nome possa derivare da latino beta per barbabietola al plurale[3]

StoriaModifica

Un documento notarile al 1175, che, fa riferimento ad un tal Loannis de Bee, dimostra come già nel XII secolo fosse conosciuto un locus con tale denominazione. È stato per secoli sotto la signoria della ricca e potente famiglia Moriggia di Frino, ove risiedeva il loro castello.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Accanto alle classiche architetture montane dell'antico borgo, racchiuso attorno alla caratteristica piazzetta Belvedere, sono così state edificate, espandendo il perimetro dell'abitato, le grandi ville delle ricercate linee costruttive: si passa al liberty delle Ville Altieri e Farinet, ai tipici caratteri neocastellani della sede estiva dei birrai tedeschi Würer, per terminare nella straordinaria originalità di Villa Castiglioni. Questa rappresenta una notevole interpretazione nei tipici elementi dell'architettura locale: il duplice loggiato sovrapposto, l'arco ribassato, il tetto in piode. Domina il paese la parrocchiale di Santa Croce, edificio settecentesco, sorto sul sito di un oratorio precedente, di cui si hanno testimonianze a partire dal XVI secolo. La chiesa attuale, è però il risultato di restauri successivi che, a partire dalla metà del secolo scorso, hanno portato alla formazione di due navate laterali e alla costruzione di un grande porticato di ingresso.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

 

Geografia antropicaModifica

FrazioniModifica

Ha tre piccole frazioni: Pian Nava (sopra il paese), Albagnano (sull'altro versante della vallata) e Roncaccio.

 
Pian Nava dalla sua chiesetta.

RoncaccioModifica

Situata ad ovest del nucleo antico di Bée sorge la frazione di Roncaccio, località segnalata in documenti già a partire dal XIV secolo. Di questa frazione si può notare la straordinaria ricchezza di immagini sacre dipinte nelle varie epoche sui muri delle case e delle numerose cappelle votive. L'affresco della Divina Pastora : il dipinto rappresenta la Madonna in un'insolita dedizione alla pastorizia con l'arcangelo Michele che dal cielo trafigge il lupo, minaccia per il gregge. Sempre la Vergine è il soggetto del pregevole affresco seicentesco conservato nella Cappella dello Sciuvlìno, nella parte più antica di Roncaccio.

AlbagnanoModifica

La frazione Albagnano è posto sulla costa del monte San Salvatore. La dominante di tale frazione è uno stile architettonico, risalente al tardo Settecento, fatto di archi a volte in pietra. La frazione è sede di un monastero retto da lama Gangchen, monaco buddhista tibetano da anni dedito all'insegnamento del Buddhismo tantrico e della medicina tradizionale del Tibet.

Pian NavaModifica

Più recente è invece l'origine di Pian Nava, ultima tra le frazioni di Bee l'oratorio della Madonna della Neve, ultimato nel 1928.

AmministrazioneModifica

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Renato Vietti centro Sindaco [5]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Luigi Airoldi lista civica Sindaco [5]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Luigi Airoldi lista civica Sindaco [5]
8 giugno 2009 31 dicembre 2013 Alessandro Borella lista civica Sindaco [5]
31 dicembre 2013 26 maggio 2014 Cinzia Francesca L'episcopo Comm. pref. [5]
26 maggio 2014 27 maggio 2019 Alessandro Borella lista civica: Bée in comune Sindaco [5]
27 maggio 2019 in carica Marco Vietti lista civica: Il paese che vogliamo Sindaco [5]

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Alda Rossebastiano, Bèe, in Giuliano Gasca Queirazza et al. (a cura di), Dizionario di toponomastica — Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, Utet, 1990, p. 69, ISBN 88-02-04384-1.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN136823857 · WorldCat Identities (EN136823857