Apri il menu principale
Blake Shelton
Blake Shelton July 2017 (cropped).jpg
Blake Shelton nel 2017
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereCountry
Periodo di attività musicale2001 – in attività
Strumentovoce, chitarra acustica
EtichettaWarner Bros. Nashville/Reprise Nashville
Album pubblicati11 (+3 EP)
Studio8
Raccolte2
Sito ufficiale

Blake Tollison Shelton (Ada, 18 giugno 1976) è un cantante, musicista e personaggio televisivo statunitense.

È uno degli artisti country di maggior successo, con una vendita di oltre 10milioni di album e 30milioni di singoli al livello mondiale.[1][2] Ha ricevuto otto nomination ai Grammy Award, vinto cinque Academy of Country Music Award, nove Country Music Association Award, due American Music Award e un Billboard Music Award. È stato inserito nella Oklahoma Hall of Fame per i suoi successi nell'industria musicale e per gli aiuti umanitari.

Dal 2011 è giudice nel programma The Voice, vincendo sei volte come coach. Per il suo ruolo nel programma ha ricevuto il Gene Weed Special Achievement Award alla 48ª edizione degli Academy of Country Music Award.

Secondo Forbes ha un patrimonio di 60 milioni dollari.[3]

BiografiaModifica

Blake Shelton è nato ad Ada, Oklahoma, il 18 giugno 1976 e ha iniziato a suonare la chitarra fin dalla più tenera età.[4] All'età di 16 anni, Shelton ha vinto il Denbo Diamond Award. Dopo che si è diplomato al liceo, si è trasferito a Nashville per cercare di entrare nell'industria musicale dove alla fine degli anni '90, è stato scoperto da Bobby Braddock, cantante country e membro della Country Music Hall of Fame.[3]

2001-2006: Blake Shelton, The Dreamer e Blake Shelton's Barn & GrillModifica

Nel 2001 firma un contratto discografico con la Giant Records, con l'intento di realizzare il singolo "I Wanna Talk About Me", che venne però assegnato a Toby Keith.[5] L'etichetta affida a Shelton il brano "Austin" che arriva alla prima posizione della Billboard Hot Country Singles. Nello stesso periodo la Giant Reconds chiuse e il cantante fu trasferito alla Warner Bros. Records che realizza il suo album di debutto omonimo, che raggiunge la terza posizione della Billboard Top Country Albums che vende un milione di copie, venendo certificato disco di platino.[6][7]

Il 4 febbraio 2003 è stato pubblicato il secondo album, The Dreamer, che raggiunge la seconda posizione della Billboard Top Country Albums e all'ottava posizione della Billboard 200.[7]"The Baby" viene rilasciato come primo estratto, che raggiunge la prima posizione della Billboard Hot Country per tre settimane consecutive. Il secondo e terzo estratto furono "Heavy Liftin'" e "Playboys of the Southwestern World". Il disco viene certificato disco d'oro.[6]

Blake Shelton's Barn & Grill è il titolo del terzo album, rilasciato nell'ottobre del 2004. L'album raggiunge 1milione di copie vendute negli Stati Uniti.[6] Co-scrive il singolo "When Somebody Knows You That Well" con Harley Allen che ha raggiunto la posizione 37 nelle classifiche nazionali, mentre il successivo "Some Beach" è diventato il suo terzo numero uno, mantenendo quella posizione per quattro settimane.[8] l 18 dicembre 2005, molte delle canzoni di Shelton, tra cui "Nobody but Me", sono apparse sul film televisivo "The Christmas Blessing".

2007–2010: Pure BS, Startin' Fires e The Greatest-HitsModifica

 
Shekton nell'estate del 2007

All'inizio del 2007 esce l'album "Pure BS", prodotto da Braddock, Brent Rowan, e Paul Worley, accompagnato dai singoli "Don't Make Me" e "The More I Drink".[9] L'album raggiunge la seconda posizione della Billboard Top Country Albums e entra nella Top10 della Billboard 200.[10] Alla fine del 2007, Shelton ha fatto apparizioni negli show televisivi: prima come giudice del concorso di talento Nashville Stars, e più tardi Clash of the Choirs.

Nell'agosto del 2008 esce il brano "She Wouldn't Be Gone" anticipando il quinto album Startin' Fires. Nell'album è presente "Bare Skin Rug" in collaborazione con Miranda Lambert e "Hillbilly Bone" con Trace Adkins.[11] Quest'ultimo gli conferisce il primo Academy of Country Music Award come Vocal Event of the Year e vince il Favorite Country Male Artist agli American Music Awards. Ai CMA Awards vince il Male Vocalist of The Year e il Vocal Event of the Year per "Hillbilly Bone", che fa ottenere la prima nomination ai Grammy Awards per Best Country Collaboration with Vocals.

Nel 2010 rilascia il suo primo greatest-hits Loaded: The Best of Blake Shelton, che viene certificato disco di platino negli Stati Uniti.[6]

2011-2012: The Voice, Red River Blue e Cheers, It's ChristmasModifica

 
Blake Shelton con Adam Levine alla presentazione di The Voice nel 2011

Blake Shelton ha pubblicato l'album "Red River Blue" il 12 luglio 2011, sostenuto dal singolo "Honey Bee" che stabilisce il record per la certificazione d'oro più veloce da un cantante country maschile, ricevendola dalla RIAA alla settima settimana dalla pubblicazione.[12] L'album debutta al numero uno della Billboard 200 con circa 110.000 copie vendute ottenendo due certificazioni di platino ed entra alla tredicesima posizione della classifica Canadese.[6] I successivi estratti "God Gave Me You" e "Drink on It" arrivano alla prima posizione della Billboard Hot Country venendo un totale di 3,5milioni di copie.[7][13] A The Voice si esibisce con il brano "Over" che raggiunge anch'essa la prima posizione dalla classifica country venendo certificata platino.[6] L'album viene nominato come Best Country Album e "Honey Bee" come Best Country Solo Performance ai Grammy Awards del 2012.[14] L'anno successivo riceve una nomination nella stessa categoria per "Over".[15]

Dal 2011 diventa giudice e coach nel programma televisivo The Voice al fianco di Christina Aguilera, Adam Levine e Cee Lo Green.[16] Nella prima stagione, il suo finalista Dia Frampton è arrivato secondo e registra un brano con Shelton intitolato "I Will" sul suo album Red, uscito il 6 dicembre 2011.[17] Nella seconda e terza stagione ottiene la vittoria con Jermaine Paul e Cassadee Pope.

Dopo il matrimonio avvenuto nel maggio del 2011, Blake Shelton e Miranda Lambert eseguono la loro prima performance pubblica al Super Bowl XLVI nel febbraio 2012, cantando una versione di "America the Beautiful".[18]

Nell'ottobre 2012, Shelton ha pubblicato il suo primo album di Natale, Cheers, It's Christmas, che ha raggiunto rispettivamente la prima e la seconda posizione nelle classifiche Top Holiday Album e Top Country Album. L'album viene certificato oro in Canada e Stati Uniti.[19][20]

Blake Shelton appare inoltre nell'album "Lotus" della collega di The Voice Christina Aguilera nella canzone "Just a Fool", vendendo 800mila copie.[6]

2013-2015: Based on a True Story..., Bringing Back the Sunshine e ReloadedModifica

 
Blake Shelton al Florida Strawberry Festival del 2013

Poco dopo la mezzanotte di Capodanno 2013 rilascia il brano "Sure Be Cool If You Did".[21] Il 26 marzo 2013 esce "Based on a True Story..." che vende 200mila copie nella prima settimana raggiungendo la classifica country alla prima posizione e la terza della Billboard200.[22] I tre brani estratti "Boys 'Round Here", "Mine Would Be You" e "Doin' What She Likes" con cui ha raggiunto il suo undicesimo singolo consecutivo alla prima posizione, battendo il record precedentemente detenuto da Brad Paisley.[23] Blake Shelton ha ricevuto il Gene Weed Special Achievement Award per il suo ruolo di allenatore di The Voice alla 48ª ACM Award nel 2013. L'album vince Album of the Year ai CMA Awards e viene nominato ai Grammy Awards del 2014 come Best Country Album.

Dal luglio del 2013 intraprende il Ten Times Crazier Tour, che verrà poi rilanciato nel 2014 e 2015.[24]

Il 4 aprile del 2014, durante la 49ª edizione degli ACM Award si esibisce con Shakira nel brano "Medicina", presente nel decimo album della cantante colombiana.[25] Nell'agosto 2014, Shelton ha annunciato il suo nono album in studio, "Bringing Back the Sunshine", pubblicato il 30 settembre 2014 e che raggiunge la prima posizione della classifica statunitense.[26] L'album contiene i singoli "Neon Light", "Lonely Tonight", "Sangria" e "Gonna". Tutti e quattro i singoli hanno raggiunto il numero 1 della classifica Country Airplay e hanno venduto complessivamente 3mila copie negli Stati Uniti. "Lonely Tonight", duetto con Ashley Monroe viene nominato ai Grammy Awards come Best Country Duo/Group Performance.[27]

Il 13 novembre 2014, Shelton è stato inserito nella Oklahoma Hall of Fame per i suoi successi nell'industria musicale e per gli aiuti umanitari.[28]

Shelton ha registrato una cover della hit di Bob Dylan del 1974 "Forever Young" per la colonna sonora di Max, che è stato rilasciato negli Stati Uniti il 26 giugno 2015.[29]

Il secondo greatest-hits, "Reloaded: 20 # 1 Hits", è stato pubblicato il 23 ottobre 2015. L'album raggiunge la Top5 della Billboard200 e la prima della classifica country con 300mila copie vendute.[30]

2016–presente: If I'm Honest and Texoma ShoreModifica

 
Shelton ai DoD Warrior Games nel 2017

Il decimo album in studio di Shelton, "If I'm Honest", è stato pubblicato nel maggio 2016, ed entra nelle prime posizioni delle classifiche country si Stati Uniti, Canada ed Australia.[31] Il primo singolo dell'album "Came Here to Forget" è stato rilasciato alla radio country l'8 marzo 2016 e raggiunge la prima posizione delle classifiche country di Canada e Stati Uniti.[7] Successivamente vengono estratti "Savior's Shadow" e "She's Got a Way with Words". In aprile 2016 pubblica "Friends" singolo estratto dalla colonna sonora del film d'animazione "Angry Birds - Il film" di cui doppia anche un personaggio.

Nel giugno 2016, Shelton ha celebrato l'inaugurazione della sua mostra al Country Music Hall of Fame and Museum. La mostra, intitolata "Blake Shelton: Based on a True Story", ripercorrendo il percorso di carriera di Shelton e le sue realizzazioni, che comprende i suoi umili inizi in Oklahoma, le sue origini di Nashville, e il suo percorso finale verso il successo ed il riconoscimento di esso attraverso il suo ruolo di coach a The Voice.[32]

Nel settembre 2016, Shelton è stato selezionato come uno dei 30 artisti che si esibiranno in "Forever Country", un brano mash-up di "Take Me Home, Country Roads", "On the Road Again", e "I Will Always Love You" per celebrare i 50 anni dei CMA Awards. Nel 2017 vince il Top Country Artist ai Billboard Music Award.

Dopo essere comparso nel brano di lancio "You Make It Feel Like Christmas" dell'album natalizio dell'attuale compagna Gwen Stefani, nel settembre del 2017, Shelton ha pubblicato "I'll Name the Dogs" come singolo di punta del suo undicesimo album in studio.[33][34]L'album, "Texoma Shore", è stato pubblicato il 3 novembre 2017, facendo ottenere a Shelton il sesto debutto alla prima posizione della classifica Top Country Albums[7] e il decimo Top10 della Billboard200.[35] L'album entra nelle classifiche di Nuova Zelanda, dove entra nella Top5, mentre raggiunge la posizione numero 11 in Canada e 23 in Australia.[36][37] Il secondo singolo dell'album, "I Lived It," viene trasmesso nelle country radio il 29 gennaio 2018.[38] Successivamente annuncia il Country Music Freaks tour con Trace Adkins, Brett Eldredge e Carly Pearce.[39]

Il 14 febbraio del 2019 intraprendere negli Stati Uniti il Friends and Heroes Tour con la partecipazione dei Bellamy Brothers, John Anderson, Trace Adkins e Lauren Alaina.[40] Il 29 marzo successivo pubblica il singolo "God's Country" che debutta alla prima posizione della classifica country, ricevendo la certificazione platino negli Stati Uniti e d'oro in Canada.[41] Collabora con Garth Brooks nel brano "Dive Bar".[42] È presente inoltre nel film di animazione Uglydolls prestando voce ad un personaggio e partecipando all'omonimo album tratto dal film insieme a Janelle Monáe, Kelly Clarkson, Nick Jonas e Anitta. [43][44]

Vita personaleModifica

Il primo matrimonio del cantante fu nel 2003 con la fidanzata Kaynette Gern, da cui divorziò tre anni dopo.[45]

Il 14 maggio 2011 ha sposato la cantante Miranda Lambert a Boerne, Texas.[46] Il 20 luglio 2015 annuncia il divorzio dalla moglie.[47]

Dal novembre 2015 è ufficialmente fidanzato con la cantante Gwen Stefani, con cui aveva condiviso nel 2014 l'esperienza televisiva di The Voice.[48]

DiscografiaModifica

Album studioModifica

EPModifica

RaccolteModifica

SingoliModifica

  • 2001 - Austin
  • 2001 - All Over Me
  • 2002 - Ol'Red
  • 2002 - The Baby
  • 2003 - Heavy Liftin'
  • 2003 - Playboys of the Southwestern World
  • 2004 - When Somebody Knows You That Well
  • 2004 - Some Beach
  • 2005 - Goodbye Time
  • 2005 - Nobody But Me
  • 2006 - Don't Make Me
  • 2007 - The More I Drink
  • 2008 - Home
  • 2008 - She Wouldn't Be Gone
  • 2009 - I'll Just Hold On
  • 2009 - Hillbilly Bone (feat. Trace Adkins)
  • 2010 - All About Tonight
  • 2010 - Who Are You When I'm Not Looking
  • 2011 - Honey Bee
  • 2011 - God Gave Me You
  • 2012 - Drink On It
  • 2012 - Over
  • 2012 - Just a Fool (Christina Aguilera feat. Blake Shelton)
  • 2013 - Sure Be Cool If You Did
  • 2013 - Boys 'Round Here (feat. Pistol Annies & Friends)
  • 2013 - Mine Would Be you
  • 2014 - Doin' What She Likes
  • 2014 - My Eyes (feat. Gwen Sebastian)
  • 2014 - Medicine (Shakira feat. Blake Shelton)
  • 2016 - Came Here to Forget
  • 2016 - Friends

NoteModifica

  1. ^ (EN) Blake Shelton Celebrates 10 Million Albums Sold, su MusicRow - Nashville's Music Industry Publication - News, Songs From Music City, 11 ottobre 2016. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  2. ^ Billboard's 2017 Country Power Players List Revealed: Music City's Most Influential, su Billboard. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  3. ^ a b What is Blake Shelton’s net worth?, su Mail Online, 16 aprile 2018. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  4. ^ (EN) Blake Shelton | Biography, Albums, Streaming Links, su AllMusic. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  5. ^ (EN) Bobby Braddock Talks About His Long String Of Hits, Including “I Wanna Talk About Me” For Toby Keith, in Songwriter Universe | Songwriting News, Articles & Song Contest, 4 dicembre 2013. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  6. ^ a b c d e f g (EN) Gold & Platinum, su RIAA. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  7. ^ a b c d e Blake Shelton Chart History, su Billboard. URL consultato il 28 febbraio 2019.
  8. ^ Hot Country Songs - Year-End, su Billboard. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  9. ^ (EN) Pure BS - Blake Shelton | Songs, Reviews, Credits, su AllMusic. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  10. ^ Blake Shelton Pure BS Chart History, su Billboard. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  11. ^ New Blake Shelton Album Bumped to Nov. 18; Features Miranda - Engine 145, su web.archive.org, 7 ottobre 2014. URL consultato il 22 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2014).
  12. ^ (EN) Blake Shelton, su Blake Shelton Official Website. URL consultato il 23 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2018).
  13. ^ Roughstock- http://www.roughstock.com, Country Music's Top 30 Digital Singles: December 3, 2014, su RoughStock, 10 dicembre 2014. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  14. ^ (EN) Complete List of Nominees for the 54th Annual Grammy Awards, su E! News, Wed Nov 30 21:00:00 PST 2011. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  15. ^ (EN) Frank Ocean, fun. Lead 2013 Grammy Award Nominations | MTV UK, su www.mtv.co.uk. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  16. ^ (EN) Blake Shelton Joins NBC's 'The Voice' as Fourth Judge, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  17. ^ (EN) Red - Dia Frampton | Songs, Reviews, Credits, su AllMusic. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  18. ^ (EN) 'Idol' Kelly Clarkson to sing anthem at Super Bowl, su Associated Press, 27 marzo 2015. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  19. ^ (EN) Gold/Platinum, su Music Canada. URL consultato il 23 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2016).
  20. ^ Roughstock- http://www.roughstock.com, Top Country Catalog Sales Chart: November 26, 2017, su RoughStock, 26 novembre 2017. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  21. ^ (EN) Tad Pole, Blake Shelton Releases 1st New Song of 2013 – It'd Sure Be Cool If You Did, su BIG FROG 104. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  22. ^ (EN) Entertainment Weekly, Pitchfork, The Guardian, The New Republic, NPR, more., Blake Shelton: Video Premiere, Album Cover, Release Date, Tracklist, Demo Sneak Peek (AUDIO)!, su mjsbigblog, 12 febbraio 2013. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  23. ^ alex, Billboard biz, su Billboard, 21 aprile 2018. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  24. ^ (EN) Erin Duvall, Blake Shelton Tour Dates 2013 Will Be 'Ten Times Crazier', su The Boot. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  25. ^ marc.schneider, ACM Awards: Watch Shakira, Blake Shelton Serve Up 'Medicine', su Billboard, 6 aprile 2014. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  26. ^ WebCite query result, su www.webcitation.org. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  27. ^ Grammy Awards 2016: See the Full Winners List, su Billboard. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  28. ^ (EN) Blake Shelton, So unbelievable that I'm being inducted into the Oklahoma Hall of Fame tonight... Man they must be desperate!!! Ha!!! Truly is an honor., su @blakeshelton, 13 novembre 2014. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  29. ^ (EN) Stephen L. Betts, Stephen L. Betts, Hear Blake Shelton's Passionate Bob Dylan Cover, su Rolling Stone, 3 giugno 2015. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  30. ^ (EN) Blake Shelton to release greatest hits album 'Reloaded: 20 #1 Hits' Oct. 23, su NewsOK.com, 11 settembre 2015. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  31. ^ Cole Swindell & Carrie Underwood Take Over Country Songs Charts, su Billboard. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  32. ^ (EN) Chris Parton, Chris Parton, Blake Shelton Talks Country Hall of Fame Exhibit, su Rolling Stone, 7 giugno 2016. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  33. ^ (EN) Sterling Whitaker, Sound Off: Is Blake Shelton's 'I'll Name the Dogs' a Hit? [Listen], su Taste of Country. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  34. ^ (EN) Gwen Stefani and Blake Shelton Get in the Holiday Spirit with Romantically Campy Christmas Video, su PEOPLE.com. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  35. ^ Sam Smith's 'The Thrill of It All' Debuts at No. 1 on Billboard 200 Albums Chart | Billboard, su web.archive.org, 13 gennaio 2018. URL consultato il 28 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2018).
  36. ^ australian-charts.com - Blake Shelton - Texoma Shore, su australian-charts.com. URL consultato il 28 febbraio 2019.
  37. ^ (EN) The Official New Zealand Music Chart, su THE OFFICIAL NZ MUSIC CHART. URL consultato il 28 febbraio 2019.
  38. ^ (EN) Angela Stefano, Hear Blake Shelton's New Single, 'I Lived It', su The Boot. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  39. ^ Blake Shelton Announces 2018 Tour! - Country 101.1, su www.country1011.com. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  40. ^ (EN) Wendy Hermanson, Blake Shelton Announces 2019 Friends and Heroes Tour Dates, su Taste of Country. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  41. ^ Alison Bonaguro 4/12/2019, FULL VIDEO: Blake Shelton Feels Right at Home in "God's Country", su CMT News. URL consultato il 3 luglio 2019.
  42. ^ (EN) Jon Freeman, Jon Freeman, Garth Brooks, Blake Shelton Team Up for Rowdy Duet ‘Dive Bar’, su Rolling Stone, 18 giugno 2019. URL consultato il 3 luglio 2019.
  43. ^ (EN) Blake Shelton Joins Kelly Clarkson in 'UglyDolls' Movie, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 3 luglio 2019.
  44. ^ 'UglyDolls' Soundtrack Features New Music From Nick Jonas, Kelly Clarkson & More: See Track List, su Billboard. URL consultato il 3 luglio 2019.
  45. ^ (EN) Blake, Miranda's Divorce Finalized Hours After Split Announcement, su Us Weekly, 20 luglio 2015. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  46. ^ (EN) Miranda Lambert and Blake Shelton Marry!, su PEOPLE.com. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  47. ^ (EN) Blake Shelton and Miranda Lambert Divorcing After Four Years of Marriage, su PEOPLE.com. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  48. ^ (EN) Blake Shelton and Gwen Stefani Gush About Each Other On Social Media, su ABC News, 7 gennaio 2016. URL consultato il 23 febbraio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN34792767 · ISNI (EN0000 0001 1441 5651 · LCCN (ENno2001068246 · GND (DE13524482X · BNF (FRcb15917298d (data) · WorldCat Identities (ENno2001-068246