Bruk-Bet Termalica Nieciecza Klub Sportowy

società calcistica polacca
Bruk-Bet Termalica Nieciecza K.S.
Calcio Football pictogram.svg
Elefanti (Słoniki)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Blu Arancio e Blu.svg Arancione, blu
Simboli Elefante
Dati societari
Città Nieciecza
Nazione Polonia Polonia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Poland.svg PZPN
Campionato I liga
Fondazione 1922
Scioglimento1970
Rifondazione1983
Presidente Polonia Danuta Witkowska
Allenatore Rep. Ceca Radoslav Látal
Stadio Stadion Bruk-Bet
(5 200 posti)
Sito web www.termalica.brukbet.com
Palmarès
Dati aggiornati al 1º febbraio 2019
Si invita a seguire il modello di voce

Il Bruk-Bet Termalica Nieciecza Klub Sportowy, noto dal 2010 al 2016 come Termalica Bruk-Bet Nieciecza Klub Sportowy sempre per ragioni di sponsor e più semplicemente come Nieciecza, è una società calcistica polacca, con sede a Nieciecza. I colori ufficiali del team sono arancione e blu e la mascotte è un elefante arancione.

Con una popolazione di soli 750 abitanti, il Termalica Bruk-Bet Nieciecza è la squadra calcistica con sede nel più piccolo villaggio nella storia a qualificarsi per il campionato della massima serie nazionale di calcio a livello europeo, battendo il precedente record detenuto dal FK Chmel Blšany, squadra della Repubblica Ceca[1][2].

StoriaModifica

Fondato nel 1922 su iniziativa di alcuni soldati tornati dal fronte della prima guerra mondiale, tra cui Stanisław Nowak, Władysław Kaczówka e Kazimierz Wrzos, il club non disputò gare ufficiali fino a dopo la seconda guerra mondiale[3]. Nel 1946 prese il nome di LZS Nieciecza. Nel 1950 ottiene la prima promozione, raggiungendo la III liga. Il LZS Nieciecza ritorna a giocare nelle categorie più basse nel 1970 e, infine, scompare[2].

Rifondato nel 1983, il LZS Nieciecza cominciato a gareggiare nei campionati regionali, ritornando nella III liga dopo venti anni[2].

Nel 2005, il club è stato acquistato dall'imprenditore Krzysztof Witkowska, proprietario della Bruk-Bet, grande azienda specializzata nel calcestruzzo, che nomina la moglie Danuta presidente della squadra[4]. Nel 2007 viene costruito, al posto della vecchia struttura, un nuovo stadio da 1.000 posti (inaugurato il 26 agosto 2007) nella città di Żabno, costringendo la squadra a trasferirsi temporaneamente allo Stadion MOSiR utilizzato dallo Stal Mielec, nella città omonima. Rapidamente, la squadra ha iniziato una salita per raggiungere la II liga, ove successivamente chiuse al secondo posto in classifica, guadagnando la promozione in I liga.

L'arrivo di Witkowska ha permesso al club di ringiovanire la squadra, riempiendo il club di diversi giocatori promettenti della II liga e da squadre della Ekstraklasa come il Ruch Chorzów o Górnik Zabrze. Nel 2006 disputa il campionato di quinta Divisione e raggiunge la terza divisione (II liga) dopo tre anni, dove disputa un campionato perfetto da record, schiacciando le squadre concorrenti e diventando campione di terza divisione.

Nel maggio 2015, dopo essersi assicurato il secondo posto nella I liga, il club ha raggiunto la Ekstraklasa per la prima volta nella sua storia. Nel secondo anno di permanenza nella massima divisione polacca, riesce addirittura a qualificarsi alla fase play-off terminando il campionato all'ottavo posto. Dopo tre stagioni, tuttavia, terminando al quindicesimo posto, viene nuovamente retrocesso in I liga. Vi resta per tre stagioni, nel 2021-2022, in massima serie.

CronistoriaModifica

Cronistoria del Bruk-Bet Termalica Nieciecza Klub Sportowy
  • 1922 - Fondazione del LZS Nieciecza.
  • ...
  • 1970 - Scioglimento del club.

  • 1983 - Rifondazione del club.
  • ...
  • 1998-1999 - 7º nel girone Tarnów III della VI liga.
  • 1999-2000 - 5º nel girone Tarnów III della VI liga.
  • 2000-2001 - 3º nel girone Tarnów III della VI liga.
  • 2001-2002 - 3º nel girone Żabno della VI liga.
  • 2002-2003 - 2º nel girone Tarnów III della VI liga.
  • 2003-2004 - 1º nel girone Tarnów III della VI liga. Promosso in V liga.
  • 2004 - Cambio di denominazione in LKS Nieciecza, e successivo nuovo cambio a campionato in corso in LKS Bruk-Bet Nieciecza.
  • 2004-2005 - 2º nel girone Tarnów della V liga.
  • 2005-2006 - 2º nel girone Tarnów della V liga.
  • 2006-2007 - 1º nel girone Nowy Sącz-Tarnów della V liga. Promosso in IV liga.
  • 2007-2008 - 3º nel girone Piccola Polonia della IV liga. Promosso in III liga.
  • 2008-2009 - 2º nel girone Piccola Polonia-Santacroce della III liga. Promosso in II liga.
  • 2009 - Cambio di denominazione in Bruk-Bet Nieciecza.
  • 2009-2010 - 1º nel girone est della II liga. Promosso in I liga.
  • 2010 - Cambio di denominazione in Termalica Bruk-Bet Nieciecza Klub Sportowy.
  • 2010-2011 - 14º in I liga.
Turno extra-preliminare in Coppa di Polonia.
Primo turno in Coppa di Polonia.
Sedicesimi di finale in Coppa di Polonia.
Sedicesimi di finale in Coppa di Polonia.
  • 2014-2015 - 2º in I liga. Promosso in Ekstraklasa.
Primo turno in Coppa di Polonia.
Primo turno in Coppa di Polonia.
  • 2016 - Cambio di denominazione in Bruk-Bet Termalica Nieciecza Klub Sportowy.
  • 2016-2017 - 8º in Ekstraklasa.
Sedicesimi di finale in Coppa di Polonia.
Ottavi di finale in Coppa di Polonia.
Ottavi di finale in Coppa di Polonia.
Primo turno in Coppa di Polonia.
  • 2020-2021 - 2º in I liga.Promosso in Ekstraklasa.
Sedicesimi di finale in Coppa di Polonia.
Ottavi di finale in Coppa di Polonia.

Denominazioni del clubModifica

  • Dal 1946 – LZS Nieciecza
  • Dal 2004 – LKS Nieciecza
  • Dal girone di ritorno della stagione 2004-2005 – LKS Bruk-Bet Nieciecza
  • Dalla stagione 2009-2010 season – Bruk-Bet Nieciecza
  • Dal 17 giugno 2010 – Termalica Bruk-Bet Nieciecza Klub Sportowy
  • Dalla stagione 2016-2017 – Bruk-Bet Termalica Nieciecza Klub Sportowy

StadioModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Stadion Bruk-Bet.

PalmarèsModifica

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 2012-2013
Promozione: 2014-2015

OrganicoModifica

Rosa 2021-2022Modifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Łukasz Budziłek
3   D Marcin Grabowski
5   C Vlastimir Jovanović
6   D Nemanja Tekijaški
7   C Roman Gergel
8   C Samuel Štefánik
9   A Kacper Śpiewak
10   C Adam Radwański
11   A Muris Mešanović
13   D Mateusz Grzybek
14   C Dawid Kocyła
16   C Paweł Żyra
17   D Matěj Hybš
18   C Piotr Wlazło (capitano)
20   D Zvonimir Kožulj
21   D Filip Modelski
22   C Michal Hubínek
N. Ruolo Giocatore
23   D Marcin Wasielewski
25   A Veton Tusha
27   D Bartłomiej Kukułowicz
32   C Roland Varga
34   C Tomasz Matuszewski
35   P Pavel Paŭljučėnka
41   C Artem Poljarus
66   D David Domgjoni
77   D Artem Putivcev
87   C Jakub Pek
88   A Tomáš Poznar
94   A Jakub Janczy
95   C Sebastian Bonecki
97   D Wiktor Biedrzycki
99   P Tomasz Loska
  C Maciej Ambrosiewicz

NoteModifica

  1. ^ Se un villaggio da 750 abitanti si gioca la Serie A: ecco il Termalica Nieciecza, Chievo polacco, su it.eurosport.com, 28 ottobre 2015. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  2. ^ a b c (EN) How a Village of 750 People Qualified for Polish Football's Top Flight, su theculturetrip.com, 22 dicembre 2017. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  3. ^ (PL) Historia, su termalica.brukbet.com. URL consultato il 17 dicembre 2015.
  4. ^ Francesco Pietrella, Polonia, il Nieciecza è nella storia: paese di 750 abitanti con un club...in Serie A!, su gianlucadimarzio.com, 3 giugno 2015. URL consultato il 17 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2015).

BibliografiaModifica

  • (PL) Kazimierz Witkowski, Ojczyzna duża i mała, Cracovia, Wydawnictwo Astra, 2003, ISBN 83-916016-2-5.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN1769147967347984200005 · WorldCat Identities (ENviaf-1769147967347984200005
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio