Cadillac CTS

autovettura del 2002 prodotta dalla Cadillac
Cadillac CTS
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Cadillac
Tipo principale Berlina
Altre versioni Coupé
Station wagon
Produzione dal 2002 al 2019
Sostituisce la Cadillac Catera
Serie I (2002-2007)
II (2007-2014)
III (2014-2019)
Sostituita da Cadillac CT5
Altre caratteristiche
Progetto Cadillac
Della stessa famiglia Cadillac SRX
Cadillac STS
Auto simili Jaguar XF
Audi A6
BMW Serie 5
Lexus GS
Maserati Ghibli (2013)
Mercedes-Benz Classe E

La Cadillac CTS (Catera Touring Sedan) è un'automobile di Segmento E, prodotta dalla General Motors con il marchio Cadillac, introdotta sul mercato nel 2002 per rimpiazzare la Catera.

Originariamente è stata creata per competere direttamente con la Lincoln LS del gruppo Ford, ma la produzione della LS è cessata nel 2006 per far posto al modello più piccolo, ma simile, Lincoln Zephyr (che nel frattempo è stato rimpiazzato dalla Lincoln MKZ).

Disegnata da Wayne Cherry, la CTS utilizza una linea accattivante che Cadillac chiama "Art & Science", e vista la prima volta sul prototipo Evoq.

Il lancio della CTS mirava al ringiovanimento del marchio Cadillac nell'ottica del salvataggio dall'estinzione della casa automobilistica, dopo che le vendite di Cadillac erano scese a favore di importanti marchi di lusso come Lexus e Mercedes-Benz. Dagli anni novanta, la Cadillac cercava di attrarre giovani acquirenti, il CTS è stato il primo di questi nuovi modelli ad avere successo, a differenza di altri modelli come la Catera e la Allanté.

Prima generazione (2002-2007)Modifica

Cadillac CTS
 
Descrizione generale
Versioni Berlina
Anni di produzione Dal 2002 al 2007
NHTSA (2002 [1][2])  
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4828 mm
Larghezza 1795 mm
Altezza 1441 mm
Passo 2880 mm
Massa da 1705 kg
Altro
Stile Wayne Cherry
Kip Wasenko
Stessa famiglia Cadillac SRX
Cadillac STS
 

La Cadillac CTS è stata introdotta nel 2002 come modello dell'anno 2003, costruita sulla nuova piattaforma GM Sigma, e ha la trazione posteriore.

 
Una Cadillac CTS-V prima serie

La CTS è la prima Cadillac dal 1988, quando è uscita di produzione la Cimarron, a essere disponibile anche con cambio manuale.

Costruita nello stabilimento GM di "Lansing Grand River", a Lansing nel Michigan, la CTS è stata nominata North American Car of the Year (auto nord americana dell'anno) per il 2002. Nel 2006, la CTS era assemblata anche in Cina, ma l'assemblaggio è stato interrotto dopo poco tempo a causa della scarsa vendite in quel mercato e si è ritornati all'esportazione del modello finito.

Originariamente motorizzata da un motore di 3,2 litri "GM LA3" V6 da 220 CV (164 kW), la CTS riceve nel 2004 anche un motore da 3,6 litri DOHC V6 con regolazione variabile delle valvole da 255 CV (190 kW). Nel 2005 esce di produzione il motore 3,2 litri, sostituito dal nuovo motore di 2,8 litri DOHC V6. In Europa, il motore di 2,8 litri sostituisce il precedente motore di 2,6 litri. Era disponibile anche un V8 per la versione ad'alte prestazioni, denominata CTS-V.

La CTS era offerta inizialmente con un cambio automatico a cinque marce "GM E 5L40" o un cambio manuale a 5 marce "Getrag 260". Nel 2005, il Getrag è stato rimpiazzato con un cambio a 6 marce "Aisin AY-6".

Seconda generazione (2007-2014)Modifica

Cadillac CTS
 
Descrizione generale
Versioni Berlina, Coupé,
Station wagon
Anni di produzione Dal 2007 al 2014
NHTSA (2011 [3])  
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4770 mm
Larghezza 1841 mm
Altezza 1472 mm
Passo 2880 mm
Massa da 1751 kg
Altro
Stile John Manoogian II
Eric Clough
Stessa famiglia Cadillac SRX
Cadillac STS
 

Nel gennaio 2007, al Salone dell'automobile di Detroit (in inglese North American International Auto Show), GM ha introdotto la nuova CTS, che andrà in vendita, come un modello 2008. La linea prende spunto dal prototipo Sixteen.

Il modello base prevede un motore 3,6 litri variabile con valvola V6 263 CV (196 kW) e 342 Nm di coppia. Una seconda versione sarà offerta, con un nuovo motore di 3.6 litri V6 VVT a iniezione diretta da 304 CV (227 kW). Un cambio manuale a sei marce sarà di serie su tutti i modelli. Il sei marce automatico Hydra matic "GM 6L50" sarà facoltativo. Inoltre, se si è scelto il cambio automatico, sempre su richiesta ora si potranno avere le quattro ruote motrici. Di serie la trazione è come per il modello precedente, posteriore.

 
Una Cadillac CTS-V seconda serie

Il nuovo modello è meno lungo rispetto al precedente, misura 4 770 mm di lunghezza, 1 841 mm di larghezza e 1 472 mm di altezza. L'interasse è invariato a 2.880 mm, ma la carreggiata anteriore/posteriore (1 575/1 585 mm) è più larga.

I miglioramenti alle sospensioni, ai freni e allo sterzo dello scorso anno sul modello CTS-V, che in questa generazione è dotato di un motore V8 che eroga la potenza di 564 CV e in grado di spingere la vettura fino a 310 km/h con uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 4,2 secondi, sono diventati di serie su tutte le CTS.

Estrattori d'aria laterali sono localizzati davanti alle porte anteriori.

 
Una Cadillac CTS coupé

Le dotazioni di serie includono motore 3,6 litri da 263 CV (196 kW), le ruote da 17 pollici, il sistema audio BOSE a 8 altoparlanti, stabilitrak, monitoraggio della pressione degli pneumatici e i tubi dei gas di scarico in alluminio lucidato. Le dotazioni facoltative includono l'integrazione dell'iPod, fari girevoli, sistema di navigazione con la mappatura 3D dei principali luoghi degli Stati Uniti e in tempo reale i dati del traffico e meteorologici, il sistema audio digitale BOSE 5.1, 40 gigabyte di disco rigido, e una remote start.

 
Una Cadillac CTS station wagon

Venne realizzata anche in versione coupé e station wagon. Secondo un'intervista della GM a "Motor Trend", queste avrebbero potuto avere successo in Europa.

Similmente, la Cadillac aveva considerato di mettere in commercio negli USA la Cadillac BLS, basata sulla Saab 9-3 e progettata per il solo mercato europeo, sia con carrozzeria berlina sia familiare, ma i piani sono stati temporaneamente sospesi fino all'esordio dell'auto Alpha, che avrà dimensioni vicine alla BMW Serie 3.

Il modello 2008 della CTS è andato in produzione durante il periodo estivo, a fine di agosto/primi di settembre, al fine di uscire nelle concessionarie nello stesso periodo della nuova Mercedes-Benz Classe C.

La seconda serie è stata rimpiazzata dal 2014 da un nuovo modello, presentato in anteprima ai saloni dell'auto dell'anno precedente.

MotorizzazioniModifica

Modello Disponibilità Motore Cilindrata Potenza max Coppia massima Emissioni CO2
(g/km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(km/h)
Consumo medio
(km/L)
3.0 V6 aut. dal 2008 Benzina 2997 203 kW (276 CV) 302 (Nm) 229 8,0 225 10,2
3.6 V6 aut. dal 2008 Benzina 3564 229 kW (311 CV) 374 (Nm) 241 6,3 241 9,7
3.6 V6 AWD aut. dal 2008 Benzina 3564 229 kW (311 CV) 374 (Nm) 247 6,7 225 9,5
V 6.2 V8 Supercharged dal 2008 Benzina 6162 415 kW (564 CV) 747 (Nm) 365 4,0 308 6,5

Terza generazioneModifica

Cadillac CTS
 
Descrizione generale
Versioni Berlina
Anni di produzione Dal 2014 al 2019
 
 
Una Cadillac CTS-V terza serie

La terza generazione è stato prodotta dal 2014 al 2019. Disponibile solo come berlina, anche in versione CTS-V.

Attività sportivaModifica

Dopo tre stagioni fallimentari nella LMS, la Cadillac decise di ritirarsi e di concentrarsi su altri tipi di competizione. Ciò la portò nel 2004 a sviluppare una versione da gara della CTS-V da impiegare nel SCCA Speed World Challenge. Realizzata dalla GM Racing in collaborazione con la GM Performance Division, la vettura venne dotata di nuove componenti aerodinamiche, di sistemi di sicurezza omologati secondo le norme FIA e di un propulsore 5.7 V8 dalla potenza di 500 CV. Come piloti vennero ingaggiati Max Angelelli e Andy Pilgrim.[4]

NoteModifica

  1. ^ data crash test NHTSA 2002, su www-nrd.nhtsa.dot.gov. URL consultato il 18 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  2. ^ valutazione NHTSA: (frontale: 4,5/100x42=1,89 + laterale: 5/100x33=1,32 + ribaltamento 4/100x25= 0,875) 1,89 + 1,32 + 0,875 = 4,085. 4 stelle
  3. ^ archivio NHTSA: data crash test 2011, su www-nrd.nhtsa.dot.gov. URL consultato il 21 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  4. ^ Cadillac CTS-V Racer, su ultimatecarpage.com. URL consultato il 1º agosto 2014.

Altri progettiModifica

  Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili