Apri il menu principale
Carlo Carena in un'immagine giovanile

Carlo Carena (Borgomanero, 1 novembre 1925) è un traduttore, insegnante e critico letterario italiano.

Indice

BiografiaModifica

Alunno del collegio rosminiano di Domodossola (suo docente di religione fu Clemente Rebora), si è poi laureato in Lettere all'Università degli Studi di Torino e ha insegnato nei licei per molti anni. Si è occupato prevalentemente di autori latini e greci, degli umanisti, nonché di autori francesi come Pascal e La Rochefoucauld. Lavora fin dagli anni Cinquanta come consulente e segretario editoriale per la casa editrice Einaudi. Ha curato la traduzione di autori latini e greci sia per la Collana "Classici" della UTET che per gli "Scrittori greci e latini" della Fondazione Lorenzo Valla; per il "Poligrafico dello Stato" si è occupato di Orazio.

Nel 1991 gli è stato conferito il Premio San Gerolamo, mentre nel 1993 gli è stato assegnato il Premio Grinzane Cavour per la traduzione; nel 1991 ha ricevuto anche il Premio Nazionale per la Traduzione del Ministero per i beni culturali e ambientali. È presidente della giuria del Premio Monselice.[1]

Collabora a riviste letterarie e di studio; da trent'anni scrive sul supplemento culturale domenicale de Il Sole 24 Ore.

OpereModifica

  • Alessandro Magno. La conquista del mondo, Trieste, Einaudi Ragazzi Storia, 1994, ISBN 978-88-792-6133-3.

CurateleModifica

  • Iscrizioni latine arcaiche, Firenze, Sansoni, 1954
  • Poesia latina dell'età imperiale, Milano, Guanda, 1957
  • Marco Aurelio, I ricordi, Torino, Einaudi, 1968
  • Heinrich Schliemann, La scoperta di Troia, Torino, Einaudi, 1968
  • Platone, Dialoghi, Torino, Einaudi, 1970
  • Erodoto, L'antico Oriente, Torino, Einaudi, 1977
  • Lucio Giunio Moderato Columella, L'arte dell'agricoltura e Libro sugli alberi, Torino, Einaudi, 1977
  • Sofocle, Le Trachinie, Collezione di teatro, Einaudi, 1978
  • Eschilo, L'Orestea, Torino, Einaudi, 1980
  • Plutarco, Le Vite di Temistocle e di Camillo, con Mario Manfredini e Luigi Piccirilli, Scrittori latini e greci-Fondazione Lorenzo Valla, Milano, Mondadori, 1983
  • Ludovico Maria Sinistrari, Demonialità: ossia possibilità, modo e varietà dell'unione carnale dell'uomo col demonio, Palermo, Sellerio, 1986
  • Poeti latini della decadenza, trad. e cura, Torino, Einaudi, 1988
  • Peter A. Clayton; Martin J. Price, Le sette meraviglie del mondo, Torino, Einaudi, 1989
  • Plutarco, Le Vite di Cimone e Lucullo, Scrittori latini e greci-Fondazione Lorenzo Valla, con Mario Manfredini e Luigi Piccirilli, Milano, Mondadori, 1990
  • Plutarco, Le Vite di Nicia e di Crasso, con M.G.A. Bertinelli, Mario Manfredini e Luigi Piccirilli, Scrittori latini e greci-Fondazione Lorenzo Valla, Milano, Mondadori, 1993
  • Marco Tullio Cicerone, La visione, Genova, Il Melangolo, 1994
  • Plutarco, Le Vite di Demetrio e di Antonio, con Luigi Santi Amantini e Mario Manfredini, Scrittori latini e greci-Fondazione Lorenzo Valla, Milano, Mondadori, 1995
  • Lucio Anneo Seneca, Dialoghi morali, traduzione di Gavino Manca, Torino, Einaudi, 1995.
  • Lucio Anneo Seneca, La brevità della vita, Torino, Einaudi, 2013, ISBN 978-88-06-21498-2.
  • Lucio Anneo Seneca, La vita felice, traduzione di Gavino Manca, Collana ET.Classici, Torino, Einaudi, 2017, ISBN 978-88-06-23412-6.

TraduzioniModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN17239774 · ISNI (EN0000 0001 1561 0280 · SBN IT\ICCU\CFIV\011448 · LCCN (ENn84014357 · BNF (FRcb120355506 (data)