Apri il menu principale
Carlo Emanuele d'Este

Carlo Emanuele d'Este (1622Vienna, 24 ottobre 1695) figlio di Sigismondo d'Este e di Francesca Charledes d'Antel d'Hostel. 4º Marchese di Borgomanero e Porlezza, 2* Marchese di Santa Cristina. Governatore di San Martino in Rio.

BiografiaModifica

Carlo Emanuele nacque nel 1622 da Sigismondo d’Este, 2º Marchese di Lanzo e da Francesca Charledes d’Antel d’Hostel. Il padre è il fratello di Carlo Filiberto I d'Este, 2º Marchese di San Martino in Rio, 3º Marchese di Borgomanero e Porlezza, 1º Marchese di Santa Cristina, 4º Conte di Corteolona, Signore di Campogalliano e Castellarano, Signore del Vicariato di Belgioioso.

Nel 1645 sposa Paola Camilla Marliani, vedova di Valeriano Sfondrati e sorella del Vescovo di Reggio Emilia, Monsignor Gianagostino Marliani.

Nel 1652 lo zio Carlo Filiberto I d'Este lascerà erede del Marchesato di San Martino e giurisdizioni annesse, Filippo II Francesco d'Este, fratello di Carlo Emanuele. La successione invece del Marchesato di Borgomanero e Porlezza fu alquanto complicata e vide dapprima la trasmissione del feudo di Porlezza, il 5 aprile del 1652, in via di deposito a Carlo Emanuele; questi infine per ottenere il 20 dicembre 1653 la formale investitura per Borgomanero, Porlezza e Belgioioso dovrà rinunciare ad ogni pretesa sul feudo piemontese di Lanzo.[1]

Carlo Emanuele d'Este fu Governatore di San Martino in Rio.

Morì il 24 ottobre 1695 a Vienna, dove era andato per ottenere dall’Imperatore Leopoldo I d'Asburgo, l’investitura del Ducato di Modena e Reggio per Rinaldo d'Este. L’incarico venne assunto per surroga da Sigismondo III d'Este, che partì alla volta di Vienna pertanto per sostituire lo zio defunto.[2]

DiscendenzaModifica

Sposò Paola Camilla Marliani; dal matrimonio nacque un solo figlio:

  • Carlo Filiberto (1646 – 1714), 5º Marchese di Borgomanero e Porlezza 3* Marchese di Santa Cristina

NoteModifica

  1. ^ Claudio Donati, Una Famiglia lombarda tra XVI e XVIII secolo: gli Este di San Martino e i loro feudi - tratto dal libro "Archivi Territori Poteri in area estense (Secc. XVI-XVIII) a cura di Euride Fregni, Ferrara, Bulzoni Editore, 1999, pp. 446-447.
  2. ^ Clinio Cottafavi, San Martino in Rio - Ricerche storiche, Atesa Editrice, 1885, p. 111.