Apri il menu principale
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
Castore
Castor - Monte Castore.jpg
Il monte Castore in bianco e nero
StatiItalia Italia
Svizzera Svizzera
RegioneValle d'Aosta Valle d'Aosta
Vallese Vallese
Altezza4 228 m s.l.m.
Prominenza160 m
CatenaAlpi
Coordinate45°55′20″N 7°47′40″E / 45.922222°N 7.794444°E45.922222; 7.794444Coordinate: 45°55′20″N 7°47′40″E / 45.922222°N 7.794444°E45.922222; 7.794444
Data prima ascensione23 agosto 1861
Autore/i prima ascensioneF.W. Jacomb e William Mathews con la guida Michel Croz
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Castore
Castore
Mappa di localizzazione: Alpi
Castore (monte)
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Nord-occidentali
SezioneAlpi Pennine
SottosezioneAlpi del Monte Rosa
SupergruppoGruppo del Monte Rosa
GruppoCatena Breithorn-Lyskamm
CodiceI/B-9.III-A.1

Il Castore (Castor in francese e in tedesco) alto 4.228 m è una montagna del massiccio del Monte Rosa, nelle Alpi Pennine. È posto sul confine tra la Valle d'Aosta ed il Vallese[1].

Indice

CaratteristicheModifica

Si trova lungo lo spartiacque che dal Breithorn conduce verso la Punta Dufour. Più nel dettaglio è collocato tra il Polluce, dal quale è separato dal Passo di Verra (3.845 m) ed il Lyskamm Occidentale, dal quale è separato dal colle del Felik (4.061 m).

Per la sua conformazione prende il nome, assieme al monte Polluce, dai due gemelli della mitologia greca Castore e Polluce. Tale caratteristica è particolarmente visibile dal versante nord svizzero.

Ascesa alla vettaModifica

La prima ascensione fu compiuta il 23 agosto del 1861 da William Mathews e Frederick William Jacomb con la guida alpina Michel Croz.[2]

La sua salita avviene abitualmente partendo dal rifugio Quintino Sella al Felik attraverso la cresta sudorientale lunga e stretta. Si tratta dapprima di salire il Ghiacciaio del Felik passando in fianco alla Punta Perazzi e poi arrivando al colle del Felik (4.061 m) il quale separa il monte Castore dal monte Lyskamm Occidentale. Dal colle inizia la cresta che conduce in vetta al monte[3].

Altra possibile salita inizia dal Rifugio Ottorino Mezzalama. Dal rifugio si risale il Grande Ghiacciaio di Verra fino al passo di Verra; di qui si sale il monte lungo il fianco ovest.

Un'altra via di ascensione può essere dal Rifugio Guide del Cervino, a Plateau Rosa. Raggiunto il rifugio in funivia da Cervinia, la mattina dopo si attraversa il Grande Ghiacciaio di Verra e si sale il Castore lungo la parete ovest.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Nodo: Punta Castore (364072386), su OpenStreetMap. URL consultato il 12 marzo 2019.
  2. ^ Saglio e Boffa, p. 130
  3. ^ Percorso: Traccia per il Castore (618952609), su OpenStreetMap. URL consultato il 12 marzo 2019.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica