Caterina di Brandeburgo-Küstrin

nobile
Caterina di Brandeburgo-Küstrin

Caterina di Brandeburgo-Küstrin (Cölln, 10 agosto 1549Küstrin, 30 settembre 1602) è stata una margravina di Brandeburgo-Küstrin per nascita e principessa elettrice di Brandeburgo dal matrimonio.

FamigliaModifica

Caterina era la secondogenita di Giovanni, margravio di Brandeburgo-Küstrin (1513-1571) e di sua moglie Caterina (1518-1574), figlia di Enrico V di Brunswick-Lüneburg, duca di Brunswick-Wolfenbüttel.

MatrimonioModifica

L'8 gennaio 1570, si sposò con Gioacchino di Brandeburgo, poi elettore Gioacchino III Federico di Brandeburgo (1546-1608) a Küstrin.

Dal matrimonio nacquero i seguenti figli:

  • Giovanni Sigismondo, principe elettore di Brandeburgo (8 novembre, 1572 - 23 dicembre 1619), principe elettore di Brandeburgo, sposò nel 1594 principessa Anna di Prussia (1576-1625);
  • Anna Caterina (26 giugno 1575 - 29 marzo 1612), sposò il re Cristiano IV di Danimarca (1577-1648);
  • Figlia nata e morta (1576-1576);
  • Giovanni Giorgio, duca di Jägerndorf (16 dicembre 1577 - 2 marzo 1624), sposò Eva Cristina di Württemberg (1590 - 1657), figlia di Federico I di Württemberg e Sibilla di Anhalt;
  • Augusto Federico (16 febbraio 1580 - 23 aprile 1601);
  • Alberto Federico (29 aprile 1582 - 3 dicembre 1600);
  • Gioacchino (13 aprile 1583 - 10 giugno 1600);
  • Ernesto (13 aprile 1583 - 18 settembre 1613);
  • Barbara Sofia (16 novembre 1584 - 13 febbraio 1636), sposò nel 1609 il duca Giovanni Federico di Württemberg (1582-1628)
  • Figlia (1585 - 1586);
  • Cristiano Guglielmo (28 agosto 1587 - 1º gennaio 1665), Arcivescovo e Amministratore seguito di Magdeburgo, sposò nel 1615, la principessa Dorotea di Brunswick-Wolfenbüttel (1596-1643); sposò nel 1650, la contessa Barbara Eusebia di Martinice († 1656); sposò nel 1657, la contessa Massimiliana di Salm-Neuburg (1608-1663).

Ultimi anni e morteModifica

Caterina cercò di migliorare la sorte dei poveri e dei bisognosi. Ha costruito un caseificio e venduto i suoi prodotti al Molkenmarkt ("Mercato del latte"), una piazza di Berlino. Ha utilizzato i proventi per finanziare una farmacia nel Stadtschloss che ha fornito medicine gratuitamente a chi ne ha bisogno.

Caterina morì il 30 settembre 1608. Il 13 ottobre fu sepolta nella cripta degli Hohenzollern (ora parte del Berliner Dom).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN67314746 · ISNI (EN0000 0000 4989 5985 · LCCN (ENnr2001001076 · GND (DE121119521 · CERL cnp00957530 · WorldCat Identities (ENlccn-nr2001001076
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie