Circondario di Castiglione delle Stiviere

(Reindirizzamento da Circondario di Castiglione)
Circondario di Castiglione delle Stiviere
ex circondario
Localizzazione
Stato Italia Italia
Provincia Provincia di Brescia-Stemma.png Brescia
Amministrazione
Capoluogo Castiglione delle Stiviere
Data di istituzione 1859
Data di soppressione 1868
Territorio
Coordinate
del capoluogo
45°24′N 10°30′E / 45.4°N 10.5°E45.4; 10.5 (Circondario di Castiglione delle Stiviere)Coordinate: 45°24′N 10°30′E / 45.4°N 10.5°E45.4; 10.5 (Circondario di Castiglione delle Stiviere)
Abitanti 76 032 (1863)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Circondario di Castiglione delle Stiviere – Localizzazione

Il circondario di Castiglione delle Stiviere era uno dei circondari in cui era inizialmente suddivisa la provincia di Brescia, esistito dal 1859 al 1868.

Indice

StoriaModifica

In seguito all'annessione della Lombardia dal Regno Lombardo-Veneto al Regno di Sardegna (1859), fu emanato il decreto Rattazzi, che riorganizzava la struttura amministrativa del Regno, suddiviso in province, a loro volta suddivise in circondari e mandamenti.

Il circondario di Castiglione delle Stiviere fu creato come suddivisione della provincia di Brescia, e comprendeva quei comuni già in provincia di Mantova passati alla provincia di Brescia in seguito alla seconda guerra d'indipendenza (la città di Mantova e il territorio provinciale posto alla sinistra del Mincio, rimasero parte del Regno Lombardo-Veneto fino al 1866), più i comuni dell'ex distretto di Montechiaro già in provincia di Brescia.

Suddivisione amministrativa all'atto dell'istituzione (1859)Modifica

All'atto dell'istituzione, il circondario era diviso in 5 mandamenti, a loro volta suddivisi in 32 comuni:

Variazioni amministrativeModifica

Lo scioglimento (1868)Modifica

Nel 1866, con la terza guerra d'indipendenza, fu annesso al Regno d'Italia quello che restava del Regno Lombardo-Veneto, compresa la provincia di Mantova nel territorio ridotto nel 1859.

Nel 1868 il circondario di Castiglione delle Stiviere fu disciolto, assegnando la maggior parte del territorio alla provincia di Mantova, che tornava così nei suoi confini storici. Fecero eccezione il mandamento di Montichiari e il comune di Acquafredda, assegnati al circondario di Brescia, e Ostiano, assegnata al circondario di Casalmaggiore della provincia di Cremona[5].

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica


Circondari della provincia di Brescia (1859-1927)  

I di Brescia · II di Chiari (fino al 1926) · III di Breno · IV di Salò (fino al 1926) · V di Castiglione (fino al 1868) · VI (V) di Verolanuova (fino al 1926)

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia