Apri il menu principale

Conti d'Armagnac

lista di un progetto Wikimedia
(Reindirizzamento da Conte d'Armagnac)
Arma dei conti d'Armagnac : d'argento con leone rosso

I conti d'Armagnac dal 960 al 1751 furono i seguenti.

ListaModifica

La contea d'Armagnac nacque dalla divisione della contea di Fezensac, operata dal primo conte di Fezensac, Guglielmo I di Fezensac (?-960, conte di Fézensac e conte d'Armagnac), che, alla morte del padre, il duca di Guascogna, Garcia II detto le Courbé ("il Gobbo"), aveva ricevuto la contea, nel 930, contemporaneamente al fratello, Arnoldo I Nonnat (?-960), che aveva ricevuto la contea d'Astarac, mentre il fratello maggiore, Sancho IV, aveva ereditato il ducato di Guascogna.

Casa d'ArmagnacModifica

960-995: Bernardo I le Louche († 995), fu il primo conte d'Armagnac, figlio cadetto di Guglielmo I di Fezensac.

995-1020: Gerardo I Trancaleone († 1020), conte d'Armagnac, figlio del precedente.

sposato a Adelaide di Aquitania, figlia del duca d'Aquitania, Guglielmo V il Grande e di Brisca o Prisca o Priscilla di Guascogna, sorella del duca di Guascogna, Oddone II.

1020-1062: Bernardo II Tumapaler († tra il 1064 ed il 1090), conte d'Armagnac, duca di Guascogna dal 1040 al 1052, figlio del precedente.

sposò Ermengarda

1062-1103: Gerardo II († v. 1103), conte d'Armagnac, figlio del precedente.

sposò Azivelle de Lomagne

1103-1110: Bernardo III († 1110), conte d'Armagnac, figlio del precedente.

sposò Alpaïs di Turenna

1110-1160: Gerardo III († 1160), conte d'Armagnac, figlio del precedente.

sposò Anicelle o Azelma di Fezensac

1160-1193: Bernardo IV († 1193), conte d'Armagnac e di Fézensac, figlio del precedente.

sposò Stefania (Etiennette) de la Barthe

1193-1215: Gerardo IV († 1215), conte d'Armagnac e di Fézensac, figlio del precedente.

Per ciò che concerne la successione di Gerardo IV viene un dibattito aperto: secondo sia i Documens historiques et généalogiques sur les familles et les hommes remarquables du Rouergue, che secondo Pierre de Guibours, detto Père Anselme de Sainte-Marie o più brevemente Père Anselme, il successore fu il figlio primogenito di Gerardo IV[1][2]:

  • Bernardo V, a cui succedette un cugino, figlio di Ruggero d'Armagnac
  • Gerardo V, a cui succedette il figlio
  • Bernardo VI, per cui la casa d'Armagnac continuò a governare le contee

Invece secondo lo storico francese Jean de Jaurgain il successore di Gerardo IV fu Gerardo V di Lomagne[3]:

Casa di LomagneModifica

1215-1219: Gerardo V († 1219), conte d'Armagnac et di Fézensac, figlio di Bernardo di Lomagne, visconte di Fésenzaguet (figlio di Oddone di Lomagne, signore di Firmaçon, e di Mascarosa d'Armagnac, figlia di Gerardo III).

1219-1242: Pietro Gerardo († 1242), figlio del precedente.

1242-1245: Bernardo V († 1245), fratello del precedente.

sposò Agnese

1245-1256: Mascarose († 1256), nipote del precedente, era figlia della sorella di Pietro Gerardo e di Bernardo V, anche lei di nome Mascarose e del visconte di Lomagne, Arnaldo Oddone.

1256-1285: Gerardo VI, conte d'Armagnac, († 1285), nipote di Gerardo V, figlio di Ruggero di Lomagne (figlio di Gerardo V), visconte di Fésenzaguet.

sposò nel 1260 Mathe de Béarn (1250 † dopo il 1317)
 
Scudo dei conti d'Armagnac e di Rodez, dopo il 1304

1285-1319: Bernardo VI, conte d'Armagnac, († 1319), figlio del precedente.

sposò, in prime Isabella d'Albret (ca. 1275, † 1 décembre 1294)
sposò, in seconde nozze, nel 1298 Cecilia di Rodez (12751313), comtessa di Rodez

1319-1373: Giovanni I (1311 † 1373), conte d'Armagnac e di Rodez, figlio del precedente.

sposò nel 1327 Beatrice di Clermont († 1364), contessa di Charolais

1373-1384: Giovanni II († 1384), conte d'Armagnac e di Rodez, figlio del precedente.

sposò nel 1359 Giovanna di Périgord

1384-1391: Giovanni III († 1391), conte d'Armagnac e di Rodez, figlio del precedente.

sposò nel 1378 Margherita (1363 † 1443), contessa di Comminges

1391-1418: Bernardo VII (ca. 1360 † 1418), conte d'Armagnac e di Rodez e connestabile di Francia, fratello del precedente.

sposò, nel 1393, Bona di Berry (1365 † 1435), vedova del conte di Savoia, Amedeo VII di Savoia detto il Conte Rosso (1360 – 1391)

1418-1450: Giovanni IV (1396 † 1450), conte d'Armagnac e di Rodez, figlio del precedente.

sposò, nel 1407, Bianca di Bretagna (1395 † 1419), poi, nel 1419, Isabella d'Évreux (1395 † 1450)

1450-1473: Giovanni V (1420 † 1473), conte d'Armagnac e di Rodez, visconte di Lomagne, figlio del precedente e d'Isabella d'Evreux.

sposò nel 1469 Giovanna di Foix

1473-1497: Carlo I (1425 † 1497), conte d'Armagnac e di Rodez, fratello del precedente.

sposò nel 1468 Caterina di Foix († 1510)

Casa d'AlençonModifica

1497-1525: Carlo II (1489 † 1525), duca d'Alençon (Charles IV), nipote dei due precedenti (suo nonno, duca d'Alençon, Giovanni II d'Alençon, aveva sposato Maria d'Armagnac, figlia di Giovanni IV).

sposò nel 1509 Margherita d'Angoulême (1492-1549, sorella del futuro re di Francia, Francesco I

Casa d'AlbretModifica

1527-1555: Enrico I (1503 † 1555), re di Navarra (Enrico II), conte di Foix, di Bigorre, de Périgord, d'Armagnac e di Rodez, visconte di Limoges e di Béarn, signore d'Albret (Enrico III)

sposò nel 1527 Margherita d'Angoulême, vedova di Carlo II

1555-1572: Giovanna d'Albret (1528 † 1572), figlia del precedente, regina di Navarre, ...

sposò nel 1548 Antonio di Borbone (1518 † 1562), Conte di Vendôme

1572-1589: Enrico II (1553 † 1610), figlio del precedente che fu anche re di Navarra, (Enrico III), e che quando salì sul trono di Francia (Enrico IV), nel 1589, sia il regno di Navarra che la contea d'Armagnac, furono riuniti alla corona di Francia

Casa di GuisaModifica

Nel 1645, il re di Francia, Luigi XIV, donò il titolo di conte d'Armagnac a Enrico di Lorena-Harcourt, che lo lasciò in eredità ai suoi successori, che lo tennero sino all'avvento della rivoluzione francese:

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Louis Alphen, La Francia nell'XI secolo, in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 770-806
  • A. Coville, Francia. La guerra dei cent'anni (fino al 1380), in «Storia del mondo medievale», vol. VI, 1999, pp. 608-641.
  • A. Coville, Armagnacchi e Borgognoni (1380-1422), in «Storia del mondo medievale», vol. VI, 1999, pp. 642-672.
  • Joseph Calmette, Il regno di Carlo VII e la fine della guerra dei cent'anni in Francia, in Storia del mondo medievale, vol. VII, 1999, pp. 611-656
  • Charles Petit-Dutaillis, Francia: Luigi XI, in Storia del mondo medievale, vol. VII, 1999, pp. 657-695

Voci correlateModifica