Corona Alata di Gondor

La Corona Alata di Gondor indossata da Aragorn nel film Il ritorno del re di Peter Jackson

La Corona Alata di Gondor, nei racconti fantasy di J. R. R. Tolkien, è un prezioso manufatto, simbolo della regalità dei Re di Gondor.

A Numenor probabilmente i Re non portavano una corona: il principale simbolo del potere era lo Scettro, il quale servì a modello del bastone dei Signori di Andúnië, poi divenuto lo Scettro di Annúminas, portato dai Re di Arnor, che sulla fronte portavano il gioiello denominato Stella di Elendil.

A Gondor, invece, a partire da Meneldil, i re furono incoronati con l'elmo Numenoreano di Isildur (l'elmo di Anárion padre di Meneldil, fu distrutto quando questi morì). Si trattava del copricapo che questi portava nella battaglia di Dagorlad, e portava fregi in forma di ali di gabbiano, simbolo dei Re degli Uomini del Mare.
Successivamente fu modificato (o sostituito) con un elmo ingioiellato che fu la Corona dai tempi del re Atanatar II Alcarin. In punto di morte, essa veniva ceduta dal Re all'erede, e non veniva portata di solito in battaglia. Eärnur, prima di andare a sfidare mortalmente il Re Stregone a Minas Morgul, la depose sulla tomba del padre Eärnil II, e lì rimase fino a che il Sovrintendente di Gondor Faramir la prese per l'incoronazione di re Elessar.

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien